Connect with us

Ambiente & Turismo

Roma. Golf, Cavallari (FI): via Marco Simone terra di nessuno con open alle porte

Pubblicato

il

Tempo di lettura: < 1 minuto

Via Marco Simone a Guidonia – Montecelio sembra terra di nessuno. Dei lavori di rifacimento da parte dell’Astral, da ultimare entro il 30 giugno, non c’è neanche l’ombra.

“Cinquanta milioni di investimenti che restano al palo, a fronte di un progetto che avrebbe dovuto interessare il quadrante nord-est di Roma: un maxi-intervento a supporto della Ryder Cup, slittata di un anno per il Covid, ma preziosa nell’immediato per gli Open d’Italia, che si giocheranno dal 2 al 5 settembre prossimo anch’essi al Marco Simone Golf & Country Club”.
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio, Enrico Cavallari (Forza Italia).
“Ad oggi non è stato fatto nulla. Si concentra tutto nella mani di un uomo solo al comando dell’Azienda Strade del Lazio, che si occupa dalla buca in su di tutte le strade regionali, provinciali e comunali, e questo è il risultato – aggiunge Cavallari -. I cittadini si lamentano dei disservizi e l’area a supporto dell’afflusso e del deflusso della manifestazione nazionale di golf alle porte, ad oggi, resta priva anche del minimo intervento, a grandissimo svantaggio della competizione sportiva, esponendo peraltro la nostra Regione ad una bruttissima figura”.