Maestri del Buon Vivere Toscano

By 7 ottobre 2015Italia

Vieni a scoprire oltre 100 itinerari nel bello e nel buono della


elSettimana Maestri Buon Vivere Fuori-expo FotoFirenze, 7 ottobre- La settimana della TOSCANA al dedicata al grande artigianato artistico  e all’eccellenza agrolimentare toscani negli spazi della Regione ai Chiostri dell’Umanitaria a Milano dal 6 fino all’11 ottobre vedrà domani sotto i riflettori , 100 itinerari su misura alla scoperta del bello e del buono con la presentazione del sito con mappe, schede, indirizzi, fotografie, video a portata di click per un moderno Grand Tour attraverso laboratori artigiani, botteghe ma anche musei e ristoranti. “Il saper fare, l’arte della manualità dei toscani è un patrimonio di conoscenza che ci tramandiamo da secoli e che è prezioso quanto le nostre bellezze paesaggistiche e artistiche” sostiene l’Assessore alle Attività Produttive e al Turismo della Regione Toscana Stefano Ciuoffo, in occasione del FUORI EXPO. Si tratta di far vivere sempre di più una Toscana fatta non solo di città d’arte ma una Toscana cosmopolita e segreta al tempo stesso, sontuosa ma anche intima che si racconta miscelando manufatti d’eccellenza e supremazia artigiana, fascino del paesaggio e qualità agroalimentare. E per viverla appieno anche gli strumenti di promozione e fruizione dei territori si fanno sempre più attenti al dettaglio, ad una domanda di nicchia, a una richiesta di turismo esperienziale. Buona l’idea, quindi, di mettere a sistema tutto questo come fa ARTour ”ARTour, il sito con mappe, schede, indirizzi, fotografie, video a portata di click per un moderno Grand Tour attraverso laboratori artigiani, botteghe ma anche musei locali e ristoranti tipici è ideato e curato da  Centro per l’Artigianato Artistico della Toscana. ARTour mette a disposizione itinerari su misura alla scoperta del bello e del buono. Un vademecum, insomma, per pianificare un viaggio d’esperienze in Toscana 365 giorni l’anno. “Si tratta di un sistema integrato che riunisce offerta culturale, museale, eccellenze produttive, ristorazione e ricettività di qualità” – spiega  presidente di ARTEX che ha curato ARTour. Alta tradizione invece con due dei più grandi maestri artigiani che la Toscana, e non solo, vanta, e che giovedì 8 ottobre lavorano dal vivo all’Umanitaria rivelando a tutti uno spaccato di straordinaria eccellenza creativa. I due “temporary atelier” sono di due più grandi maestri di sempre in Toscana: il Laboratorio di Bianco Bianchi con pezzi unici di scagliola fiorentina, intarsi colorati in polvere di cristallo o pietra di luna e del Laboratorio Pietre nell’Arte, splendide pietre dure per mosaici spettacolari in commesso fiorentino. La mattinata di giovedì si conclude con un percorso gastronomico con protagonisti le eccellenze dei prodotti locali. Due gli  show cooking a cura dello chef Claudio Vicenzo di La Limonaia di Villa Rospigliosi a Prato della rete di Vetrina Toscana il programma di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio. Tortellini di mortadella di Prato, fonduta di formaggio e riduzione di Alchermes, Burgher-rino di anatra, cipollotti rossi, nasturzio e cremoso di fegatini e Dolce Autunno come dessert. In contemporanea nei Chiostri dell’Umanitaria gira l’Aperobike col ciclofood di Cuisine Collectif, un insolito, giovane team gastronomico in arrivo da Firenze.

Lascia un commento