“L’enfant prodige” di Alexandre, la traccia di un bimbo per fare il punto sulle Malattie Rare

By 12 giugno 2016Arte & Cultura

Al via allo di Roma il percorso artistico, in scena anche alla Darsena di Milano nei prossimi giorni,  che apre la campagna di comunicazione ideata da   per la promozione del concorso “Il volo di Pegaso” del Centro Nazionale


di Tiziana Primozich

Senza-titolo-2

Roma, 12 Giugno – “Gli esseri umani hanno due possibilità di espressione: la parola e la traccia. I bambini per crescere tracciano e Alexandre ha tracciato quello che ha nel cuore” queste le parole di  , unico membro Onu in Italia per i diritti del fanciullo e madrina dell’evento che si è svolto venerdì scorso a Spazio Mater, via Ludovico Muratori 11-Roma, per l’apertura della mostra personale “L’enfant prodige” del piccolo Alexandre D’Abbronzo di soli 5 anni di età,  che apre la campagna di comunicazione ideata da Ilaria Sergi   per la promozione del concorso “Il volo di Pegaso” del Centro Nazionale Malattie Rare. Il concorso artistico-letterario “Il Volo di Pegaso”, nato nel 2008 grazie all’impegno e alla sensibilità di  (Ricercatrice e Direttore del Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità), ha in questa sua nona edizione individuato come di consueto un tema per stimolare una sempre maggiore attenzione sulle malattie rare e sui loro complessi bisogni, uno stimolo per elaborare immagini o racconti in relazione al vissuto della malattia. “Quest’anno il concorso è dedicato al viaggio, il viaggio inteso come una metafora della vita – spiega Amalia Gentile, ricercatrice che affianca ogni giorno Domenica Taruscio – Siamo ricercatori, lavoriamo in laboratorio, ma  facciamo anche laboratorio di narrativa, raccogliamo le storie. Otto anni fa abbiamo capito che bisognava dare strumenti espressivi ai bambini e agli adulti ammalati, ma anche a chi sta vicino a loro, a chi li cura. Quindi è nato ‘Il volo di Pegaso’, un concorso artistico-letterario per far parlare le persone che sono affette da malattie rare, ma anche per far conoscere la loro realtà, il loro difficile mondo e per metterle in comunicazione tra loro”. Un progetto quello di quest’anno che oltre alla personale di Alexandre mette in campo anche un libro di favole di cui è autrice la poetessa Maria Buongiorno. Durante la serata di apertura a Roma, a deliziare il numeroso pubblico presente attirato dal delicato tema delle Malattie Rare,  anche la musica di Gerardo Di Lella, Direttore d’Orchestra. Partner dell’evento, patrocinato dal Mibact,  la Fondazione la Fabbrica della Pace Movimento Bambino Onlus, l’Associazione Culturale Ipathia sui diritti umani ed il giornale on line Daily Cases. Da lunedì 13 giugno la  mostra andrà in scena presso la Darsena milanese tutti i giorni all’interno del Darsena Summer Village allo scopo di veicolare in modo efficace le informazioni sul Centro Nazionale Malattie Rare nella nona edizione del concorso di comunicazione ‘Il volo di Pegaso’


Lascia un commento