Cinema & Teatro

L’Azerbaigian in gara per il Leone d’oro alla Mostra del Cinema di Venezia

By 2 Settembre 2020 No Comments

Quest’anno per la prima volta in concorso un film azerbaigiano: SƏPƏLƏNMIŞ ÖLÜMLƏR ARASINDA (TRA UNA MORTE E L’ALTRA), di Hilal Baydarov, in gara per il Leone d’oro.

Al via oggi, 2 settembre, la 77ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia,  organizzata dalla Biennale di Venezia al Lido di Venezia fino al 12 settembre.

Quest’anno per la prima volta in concorso un film azerbaigiano: SƏPƏLƏNMIŞ ÖLÜMLƏR ARASINDA (TRA UNA MORTE E L’ALTRA), di Hilal Baydarov, in gara per il Leone d’oro.

La trama del film vede come protagonista Davud, giovane incompreso e irrequieto in cerca della sua “vera” famiglia, coloro che nel profondo sente porteranno amore e significato nella sua vita. Quando, nel corso di una giornata, si trova a vivere una serie inaspettata di incidenti, che risulteranno fatali per diverse persone, riemergono ricordi invisibili, vicende e preoccupazioni. Davud è catapultato in un viaggio all’insegna della scoperta, e del ritorno.


Un regista che dà voce ai sentimenti, e che, come dichiarato dallo stesso, pone al centro del suo lavoro “l’idea della persona che cerca di comprendere le ragioni per cui vive ed è presente, qui e ora, in questo mondo.”

In questa storia, Davud è la persona che ci ricorda le possibilità dell’amore.

Il talentuoso regista Hilal Baydarov è nato a Baku, capitale dell’Azerbaigian, nel 1987. Negli anni scolastici si è distinto per le capacità in ambito matematico ed informatico. Dopo una laurea in scienze informatiche ha studiato regia a Sarajevo. Nonostante la giovane età, ha già firmato numerosi titoli apprezzati anche in contesti internazionali, come Hills Without Names, Birthday. When the Persimmons Grew, Mother and Son, Nails In My Brain.


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]