La Puglia punta al turismo lento

By 14 novembre 2018Ambiente & Turismo

Presente a “All Routes lead to Rome”, meeting annuale degli itinerari, delle rotte e dei cammini. Sabato 17 novembre 2018 – ore 10,30 PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI / AUDITORIUM Ingresso da scalinata di Via Milano, 9a – ROMA

Puntare su un turismo lento e sostenibile. È questo l’obiettivo della Puglia che prende parte alla terza edizione di “All Routes Lead To Rome – Tutti gli Itinerari portano a Roma”, il meeting annuale degli itinerari, delle rotte, dei cammini e delle ciclovie italiane, che si svolgerà a Roma dal 16 al 25 novembre 2018.
“In Puglia il turismo lento”, è il titolo del convegno dedicato alla Puglia che, partendo da un patrimonio inestimabile di bellezze naturali e antiche vie di storia, cultura e pellegrinaggio, mira a destagionalizzare l’offerta turistica, puntando non solo sul turismo balneare, ma ampliando e sviluppando un’offerta più autentica, esperienziale e di alta qualità. Una Regione da vivere quindi tutto l’anno che punta ad attivare “nuove forme di sviluppo” capaci di generare filiere produttive e personale qualificato.
La giornata, che si terrà sabato 17 novembre a partire dalle 10,30, sarà aperta dall’Assessore al Turismo della Regione Puglia Loredana Capone. Seguirà l’intervento di Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura della Regione Puglia, Rocky Malatesta, Responsabile Sviluppo Prodotti Turistici per PugliaPromozione, Sandro Polci, Direttore del Festival Europeo Vie Francigene, Cammini, Ways, Chemin e Simone Bozzato, docente Beni Culturali, Formazione e Territorio dell’Università Tor Vergata di Roma. L’incontro sarà moderato da Pierfelice Rosato, docente di Economia e Gestione Imprese Turistiche dell’Università del Salento.
Nel pomeriggio, a partire dalle 14:30, i lavori riprenderanno con un workshop che darà spazio alle testimonianze e alle esperienze sugli itinerari turistici.
All Routes Lead To Rome quest’anno si presenta come Evento ufficiale dell’Anno Europeo del Patrimonio culturale 2018 e riunisce oltre 50 Itinerari di storia, di cultura e di pellegrinaggio, proponendoli come asset imprescindibili della promozione dell’immenso patrimonio culturale italiano. Una nuova “economia della bellezza”, in cui la Puglia rientra a pieno titolo, che possa essere veicolo di nuove forme di turismo.

Lascia un commento