Arte & Cultura

La mostra di Louis Vuitton arriva a Milano

By 23 Settembre 2019 No Comments

Time Capsule Exhibition Milan sarà visitabile gratuitamente dal 20 settembre al 20 ottobre in piazzetta Reale a Milano.

La mostra itinerante di Louis Vuitton “Time Capsule Exhibition Milan” parte in concomitanza con la Milano Fashion Week femminile (17 -23 settembre2019), con un’inaugurazione e una cena di gala all’interno del palazzo Reale previste per il 19 settembre. Dal 20 settembre al 20 ottobre la mostra sarà aperta al pubblico gratuitamente tutti i giorni dalle 10 alle 20.

Louis Vuitton iniziò la sua carriera a Parigi nel 1837, dove lavorò come apprendista di Monsieur Maréchal, per la realizzazione di valigie e bauli. Nel 1854 aprì il primo atelier a Parigi, in Rue Neuve des Capucines. Nel 1886 Louis e il figlio George realizzarono un sistema di chiusura  a cinque tamburi a molla per proteggere il contenuto dei bauli.  Nel 1896 i Vuitton disegnarono il logo con le lettere LV intrecciate, accompagnate da un motivo floreale. Il monogramma è stato da subito il simbolo della più alta qualità e negli anni Sessanta del Novecento le attrici più famose usarono i bauli Vuitton nei loro spostamenti.

L’esposizione celebra la storia della maison francese Louis Vuitton dal 1854 ad oggi, con un focus su quattro aspetti fondamentali:le invenzioni, il viaggio, l’arte di custodire oggetti e le icone della maison.


Oggetti vari appartenenti agli archivi storici Vuitton racconteranno la storia della griffe lungo il percorso espositivo che  apre con una dimostrazione dell’abilità degli artigiani francesi  della Maison nella lavorazione della pelle e  segue una cronologia che focalizza sui momenti più importanti della storia della casa di moda parigina. Ci sarà anche un pezzo unico: “ Malle Milano”, un baule realizzato per l’Esposizione Internazionale di arti decorative e moderne di Parigi nel 1925.

Tra gli oggetti esposti alla mostra di Milano saranno incluse le collezioni ready-to-wear  donna realizzate sotto la direzione creativa di Nicolas Ghesquière dal 2014, e quelle uomo disegnate nel corso della direzione di Virgil Abloh dal 2018, oltre agli oggetti d’arredo Objects Nomades, realizzati in collaborazione con i designer Patricia Urquiola e Marcel Wanders.

Lascia un commento