Connect with us

Attualità

Kiara, un’Italiana a New York

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 minuti

Intervista alla giovane imprenditrice italiana che a New York ha fondato NYC4ALL, un’agenzia che offre servizi turistici per italiani a NY in vacanza, lavoro o per studio.

 Di Francesca Rossetti

imageRoma, 21 maggio – Ciao Kiara, conosciamoci un po’… di dove sei originaria e qual è stato il tuo percorso di studio/lavoro prima di arrivare a New York?

Ciao, io sono veneta ( nata in provincia di Verona) , marchigiana (dove ho vissuto dall’eta’ di 6 anni) e siciliana ( sangue di papa’) Mi sono diplomata al Liceo scientifico, preso un anno sabbatico non appena terminati gli studi per poi laurearmi all’Universita’ di Perugia in Comunicazione e Marketing, e durante il periodo universitario ho avuto la possibilita’ di fare l’erasmus a Leeds, UK per un anno ed un anno dopo la laurea sono partita alla volta dell’Olanda , lavorato ad Amsterdam per 7 mesi per poi trasferirmi a NY a fine 2011

Quali sono i 3 aspetti positivi e i 3 negativi di vivere a New York?

Positivi:

-liberta’ sotto ogni aspetto

-se lo pensi vuol dire che c’e’ e se non c’e’ lo puoi inventare

– ‘ if you can make it there you can make it anywhere’

 

Negativi;

-difficolta’ nell’istaurare rapporti solidi e duraturi

– stress e frenesia

– costo e qualita’ vita

Ci puoi spiegare che cos’è NYC4All e com’è nato?

NYC4ALL e’ un’agenzia basata a NYC che offre servizi turistici per italiani a NY in vacanza, lavoro o per studio.
NYC4ALL punta sulla personalizzazione del servizio e collabora con diversi hotel e appartamenti. Offre anche diversi tour in loco (Tour Manhattan, Queens,Brooklyn, Notturno, Curiosita’, Harlem,Luna di Miele, Luci di Natale) e servizi come giri in elicottero, crociere, citypass, hop-on & hop-off bus, escursioni fuori NY di uno o piu’ giorni (Boston, Washington,Philadelphia, Niagara) nonché corsi d’inglese per scuole o studenti individuali.
NYC4ALL cerca di accontentare sempre un po’ tutti quindi anche servizi non offerti nel sito potrebbero essere comunque formulabili.

 Da dove svolgi il tuo lavoro quando non sei in giro per la città? Da casa, in un coworking o davanti ad un enorme muffin e una tazzona di caffè in qualche bar di Manhattan munito di wifi?

Lavoro sia da casa che in giro per bar, tea rooms , biblioteche, dipende un po’ dalla stagione e dal mood. Per esempio adoro scoprire sale da the’ particolari , ordinarmi una teiera di infuso fruttato, buttermilk scones e concentrarmi su preventivi o elaborare nuove idee , rimanere comunque sempre aggiornata su cio’ che succede per consigliare al meglio tutti I miei clienti e followers.

Parliamo di burocrazia, aspetto noioso ma estremamente interessante per coloro che hanno in mente di trasferirsi a New York. NYC4All è un’azienda italiana o statunitense? Che tipo di visto hai e che difficoltà hai avuto?

NYC4ALL e’ un’agenzia statunitense. Io sono in possesso di un visto lavorativo L-2 che dipende da quello di mio marito che ha un L-1.
Il visto L e’ un ottimo visto lavorativo che viene rilasciato a dipendenti di grandi compagnie se vengono trasferiti in USA per lavoro.
Se riuscite a trovare una ditta internazionale che ha sede in USA, potrete poi chiedere il trasferimento o aspettare posizioni aperte in USA in modo da essere poi trasferiti dalla vostra azienza che vi sponsorizzera’ per il visto.

Maggiori info sui visti le trovate qui: http://www.uscis.gov/eir/visa-guide/l-1-intracompany-transferee/l-1-visa

Ti capita di consigliare ai tuoi amici in Italia disoccupati o insoddisfatti del proprio impiego di cercare lavoro a New York?

In realta’ no perche’ non e’ per niente facile e ci vuole un sacco di tenacia e buona volonta’, ma anche un po’ di fortuna.
Spesso mi capita invece di consigliare di partire/iniziare l’esperienza facendo un corso d’inglese perche’ ti da la possibilita’ di vivere la citta’ , capire se (per quanto la si possa amare) sia un posto adatto a viverci e fare contatti giusti che potrebbero aiutare a trovare lavoro e ad un’eventuale sponsorizzazione. Secondo me e’ il modo migliore e ne conosco diverse di persone che iniziando con un corso d’inglese ora vivono e lavorano legalmente a NY.

 

Print Friendly, PDF & Email