Connect with us

Attualità

Kazakistan, la Procura di Roma acquisisce la relazione di Pansa

Published

on

Tempo di lettura: < 1 minuti

++ Caso Ablyazov: Farnesina, da questura no indicazioni ++Nel dossier si ipotizzano i reati di ricettazione e di possesso di documenti falsi da parte della Shalabayeva. I pm vogliono sentire la moglie del dissidente. 

Roma, 17 luglio – Il pasticcio kazako si sposta nei palazzi della giustizia. Mentre la politica prova a trovare il bandolo della matassa sull’estradizione di Alma Shalabayeva, moglie del dissidente Mukhtar Ablyazov, la Procura di Roma oggi ha acquisito  la relazione del capo della Polizia, Alessandro Pansa.

Il documento fara’ parte del fascicolo, già avviato su alcuni documenti tra cui il passaporto della donna, affidato al pubblico ministero Eugenio Albamonte. Nel dossier si ipotizzano i reati di ricettazione e di possesso di documenti falsi da parte della Shalabayeva. Il pm, una volta esaminato il contenuto, dovra’ decidere i prossimi passi da compiere per fare luce sulla vicenda. La Procura potrebbe anche voler sentire la donna, che al momento si trova in Kazakistan agli arresti domiciliari a casa del padre.

Print Friendly, PDF & Email