Connect with us
Azzera la bolletta

Diritti umani

Io non odio. La Città di Cori, gemellata con Auschwitz, al fianco di Liliana Segre

Published

on

Tempo di lettura: < 1 minuto

Una marcia contro l’odio e il razzismo con la partecipazione di oltre 600 fasce tricolori da tutta Italia, unite nel messaggio collettivo “l’odio non ha futuro”

Anche il Sindaco di Cori Mauro De Lillis ha partecipato  a Milano alla manifestazione “Io non odio”, organizzata dal primo cittadino di Milano, Giuseppe Sala, e da quello di Pesaro, Matteo Ricci, in solidarietà alla senatrice a vita ed ex deportata dei campi di concentramento, Liliana Segre. Una marcia contro l’odio e il razzismo con la partecipazione di oltre 600 fasce tricolori da tutta Italia, unite nel messaggio collettivo “l’odio non ha futuro”. Il corteo si è radunato in piazza dei Mercanti per poi proseguire verso la Galleria Vittorio Emanuele. Il finale in Piazza della Scala, con l’intervento della senatrice.

“Dopo gli insulti e le minacce inaccettabili che ha ricevuto, a Liliana Segre non poteva mancare il sostegno della Città di Cori – ha spiegato il Sindaco Mauro De Lillis – sia perché non tolleriamo che l’odio e il razzismo prendano piede, e che gesti del genere rimangano nel silenzio; sia perché come comunità gemellata con Oswiecim sentiamo la responsabilità di alimentare come possiamo la memoria storica degli orrori perpetrati dal nazifascismo nel campo di concentramento di Auschwitz, al fianco dei pochi e ormai ultimi sopravvissuti e testimoni di quella barbarie”. 

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè