Ambiente & TurismoArte & CulturaFeatured

Festival di Borgio Verezzi, ‘Ether, il quinto elemento’ incontra il suo storico direttore artistico

By 10 Luglio 2020 No Comments

Il teatro volano per turismo e cultura, lo spiega Stefano Delfino, giornalista e storico direttore artistico di uno dei festival più longevi del nostro teatro nel programma su Zoom di Isabel Russinova

Di Macri Martinelli Carraresi

‘ Ether, il quinto elemento’ ospita Stefano Delfino, giornalista e storico direttore artistico di uno dei festival più longevi del nostro teatro, il Festival di Borgio Verezzi, una località gioiello incastonata tra mare e collina, perla della Liguria. Il festival di Borgio Verezzi è una delle rassegne teatrali più ambite dagli addetti ai lavori e più seguita dal pubblico, che ogni anno aspetta le prime teatrali di prosa italiana in programma. Le proposte spaziano dai classici alla drammaturgia contemporanea dando spazio alle  grandi compagnie così come a quelle giovani,  e il pubblico  si lascia avvolgere dalla magia del teatro, dai suoi beniamini, dalla bellezza dei luoghi che  grazie al Festival si animano di molte presenze richiamate  proprio dal teatro,  contribuendo così  anche a  promuovere la storia, la bellezza della natura dei siti, come  le splendide  grotte, la bellissima piazzetta di S. Agostino, senza dimenticare le specialità gastronomiche che si possono degustare nei localini tipici e la magia dei  tramonti.  


Ennesimo esempio di come cultura, arte, teatro e cinema sono un’importante volano per l’economia, oltre a far bene all’umore e alla salute. L‘edizione 2020, la numero 54, in scena dal 24 luglio al 22 agosto con 15 serate e 11 spettacoli, anche se adattata alle norme restrittive volute dalle regole pandemiche si prepara, ancora una volta, a festeggiare il  buon teatro e godere l’incanto dei luoghi.  


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]