Expo, Pisapia: “Insieme a Slow Food per un futuro più equo e giusto”

ha presentato le iniziative che si rivolgeranno in particolare ai giovani e ai giovani agricoltori in arrivo dall’Italia e dal resto del mondo



logorosso_sf
, 22 marzo  – “Slow Food parla alla gente di tutto il mondo di sana e questo tema, insieme alla tutela della biodiversità e la lotta agli sprechi, è centrale nelle politiche di e di . Oggi a 40 giorni dall’apertura dell’Esposizione Universale, cui parteciperà l’intera popolazione mondiale direttamente sul sito espositivo e a con Expo in Città, Slow Food ha presentato le iniziative che si rivolgeranno in particolare ai giovani e ai giovani agricoltori in arrivo dall’Italia e dal resto del mondo. La loro partecipazione è importante perché Expo 2015 sarà il luogo in cui discutere anche del loro futuro e delle generazioni a venire. Parlare di sana alimentazione, di idee e proposte concrete significa costruire un mondo più sostenibile, più equo e più giusto. Questo sogno può essere realizzato e lo faremo insieme a Slow Food”. Lo ha detto il Sindaco di Giuliano Pisapia alla presentazione di Terra Madre Giovani – Feed The Planet”. “Expo sarà il punto di partenza, perché qui nasceranno le possibile risposte a partire dalla sicurezza alimentare. Nuove povertà, grandi migrazioni, costi delle materie prime, acqua. Potenziali bombe ad orologeria per nuovi conflitti in un mondo sempre più instabile. sta già lavorando su questi temi per ampliare il dibattito globale durante i sei mesi di Expo e oltre. Penso alla Food Policy di , per una politica alimentare sostenibile e all’Urban Food Policy Pact, il grande Patto che ho proposto ai Sindaci del mondo.  Sarà il primo patto tra città legato all’alimentazione delle metropoli. L’obiettivo comune del Patto dei Sindaci sarà quello di mettere a punto linee guida per Food policy urbane più eque e sostenibili”, ha concluso il Sindaco Pisapia.

 

Lascia un commento