Diritti umaniMondoPrimo piano

Dubai, norvegese violentata e condannata per relazione extraconiugale

By 21 Luglio 2013 24 Agosto, 2013 No Comments

Polizia DubaiParadossale storia capitata ad una 24enne in viaggio di lavoro a Dubai.  
Roma, 21 luglio – Brutta avventura per una ragazza norvegese che ha denunciato di avere subito violenza sessuale mentre si trovava a Dubai per un viaggio di lavoro, ma  e’ stata condannata a 16 mesi di reclusione per aver fatto sesso fuori dal matrimonio, spergiuro e consumo di alcol. La paradossale storia è capitata a Marte Deborah Dalev di 24 anni ha presentato una denuncia per stupro nel marzo scorso, proprio quando si trovava negli Emirati Arabi Uniti.
Dopo una notte trascorsa in un night la ragazza, rendendosi conto che era ubriaca, si è fatta accompagnare in albergo da uno degli accompagnatori. Il mattino seguente, al risveglio, si è resa conto di essere stata violentata e si è recata dalla Polizia.  Gli agenti, però, non le hanno creduto e le hanno sequestrato soldi e passaporto, la donna ha passato diversi giorni in cella prima di entrare finalmente in contatto telefonico con i suoi familiari e con il consolato norvegese. Questa settimana, poi, la sentenza choc con la quale la 24enne è stata condannata a 16 mesi di carcere per rapporti extraconiugali, consumo di alcolici e attentato alla decenza.
Immediata la risposta del governo norvegese che ha promesso di sostenere legalmente la giovane donna .“La sentenza di Dubai è contraria al nostro significato di giustizia. Le daremo il nostro appoggio in appello”, ha dichiarato il ministro degli affari esteri norvegese, Espen Barth Eide, sulla sua pagina twitter.

 

Lascia un commento

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]