Connect with us

Ambiente & Turismo

CHINAPPI: TIRRENO E ADRIATICO SI FONDONO SENZA ANNULLARSI

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Sede romana dello storico Chinappi di Formia, questa nuova creatura, opera dello chef e sommelier Stefano Chinappi, nasce con l’idea di portare anche nel centro di Roma il pesce fresco tipico del litorale sud.

di Romolo Martelloni

due passi da via Veneto, in zona piazza Fiume, il Tirreno e l’Adriatico si fondono senza annullarsi: marchigiano lo chef Federico Delmonte, nativo del sud Pontino il patron Stefano Chinappi.  Chinappi propone come detto tutto il meglio della cucina di pesce, in linea con la gloriosa tradizione di famiglia. Arrivi giornalieri di aragoste, scampi, gamberoni e crudi direttamente dal mare natio, uno dei più incontaminati del centro Italia. Ti sei accorto che la cucina di Stefano Chinappi è una cosa seria e la sua selezione di Champagne da imboscarsi in cantina e far danni durante l’orario di chiusura.

C’è’ evidentemente un destino ittico nel Dna di questo locale e Stefano  Chinappi, non è certo un novellino della ristorazione. Dopo aver maturato esperienza e solidità sulla costa laziale Stefano dal 2006 ha aperto con successo un elegante locale a pochi passi da piazza Fiume con un look contemporaneo tra pareti bianche e grigio chiaro, tavoli con tovaglie candide in lino, un grande lampadario rosso di Murano che svetta al centro della sala. Le parole d’ordine? Freschezza, genuinità e prodotti stagionali con arrivi giornalieri secondo la disponibilità del pescato (aragosta, scampi, gamberoni, crudi ed il rinomato polpo). Cucina strettamente marinara con i profumi del mare che arrivano in tavola. Il prodotto ittico che viene offerto qui proviene in particolare dal basso Mar Tirreno e soprattutto Formia perché è lì che sono le radici della famiglia Chinappi. Tra la vasta scelta di piatti, sono da assaggiare, tra i primi, lo spaghettone aglio, olio, calamaretti, peperoncino e pangrattato. Tra i secondi, il carpaccio di ricciola con pomodorino e basilico e, per concludere, la creme brulée ai lamponi.

Da Chinappi la pasta si serve alla fine prima del dessert e i ‘formati’ sono del suo amico Gaetano Verrigni

Ristorante CHINAPPI – Via Valenziani 19, Roma  06/4819005 – 360 615219

chinappi@chinappi.it