Che fine hanno fatto i soldi donati per il terremoto dagli italiani d’Australia?

Incredibile, dall’Australia la denuncia di Joe Cossari – Direttore Patronato Anmil a Melbourne – che chiede dove sono finiti i soldi raccolti tra gli italiani in Australia per il terremoto in Marche e Lazio.


Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta e rivolta alle autorità competenti in cui l’italo- australiano Joe Cossari, Direttore del Patronato Anmil a Melbourne in Australia, già sindaco della citta’ di Knox nello stato del Victoria, denuncia il fatto di non aver mai ricevuto risposte in merito all’utilizzo dei soldi raccolti a favore dei terremotati, tra gli italiani d’Australia

“ PER AMOR DI PATRIA! Ma la Patria ha amore per i suoi figli all’estero?

Tante persone che hanno donato soldi per i terremotati del Lazio, mi chiedono quanti soldi sono stati raccolti e cosa si sia fatto con quei soldi! Risposta: “ non ne ho la più pallida idea!” Comprendo perfettamente la domanda, perché, chi vive in questo paese, l’Australia, sa che aiutare persone che sono in uno stato di difficoltà è cosa buona e giusta ma, qui chi dona sa perfettamente quanto, dove, come e quando, verranno o sono stati utilizzati i fondi raccolti!


Ora…. credo e mi auguro che i fondi raccolti dagli Italiani residenti in Australia, siano stati utilizzati per creare e produrre qualcosa di positivo, è bene che chi ha lanciato la raccolta fondi sappia che se non è in grado di dire e provare esattamente quanti soldi sono stati raccolti e dove sono stati utilizzati questi fondi, creerà un danno enorme alla comunità Italiana che, inevitabilmente rinuncerà alla solidarietà verso la propria Patria a scapito delle persone che si troveranno in difficoltà per eventi non dovuti alla loro volontà!

Per quanto sopra scritto, chiedo accesso agli atti per capire quanti soldi siano stati raccolti dalla nostra comunità e cosa si sia fatto con i soldi raccolti. Chiedo questo, solo per dare una risposta alle persone che mi hanno chiesto come sono state utilizzate le loro offerte! Convinto che tutto sia stato fatto nel migliore dei modi e nel rispetto delle leggi italiane, attendo una risposta ufficiale e dettagliata da coloro che hanno organizzato la raccolta fondi per i terremotati del Lazio per dimostrare alle persone che hanno mostrato grande solidarietà che, il loro sforzo è stato ben riposto! “

 


Giuseppe Cossari

One Comment

Lascia un commento