Connect with us

Arte & Cultura

A Vibo Valentia al via l’VIII edizione di “Un libro al mese. Visti da Vicino”

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

La novità di quest’anno è la proclamazione di Vibo Valentia Capitale Italiana del Libro 2021, un successo che premia gli sforzi dell’associazione no profit ‘L’isola che non c’è’ ormai all’VIII edizione di “Un libro al mese. Visti da Vicino”, nata da un’idea della presidente Concetta Silvia Patrizia Marzano

Si terrà il 30 luglio p. v., alle ore 18.00 presso la Sala Giunta del Comune di Vibo Valentia, la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Un libro al mese. Visti da Vicino”. La rassegna organizzata dall’associazione no profit ‘L’isola che non c’è’ presieduta da Concetta Silvia Patrizia Marzano vedrà nell’appuntamento di presentazione la partecipazione dell’assessore alla cultura Daniela Rotino Araneo e dell’assessore alla pubblica istruzione Rosamaria Santa Caterina.

La novità di quest’anno è infatti la proclamazione di Vibo Valentia Capitale Italiana del Libro 2021, un successo che premia gli sforzi dell’associazione no profit ‘L’isola che non c’è’ ormai all’VIII edizione di “Un libro al mese. Visti da Vicino”, nata da un’idea della presidente Concetta Silvia Patrizia Marzano che nel corso degli anni ha saputo selezionare con cura alcuni tra i migliori autori presenti su territorio nazionale. La rassegna che da settembre 2021 a giugno 2022 offrirà quasi ogni mercoledì alle ore 18 occasione d’incontro, è condivisa con l’Amministrazione Comunale.

Durante l’incontro di presentazione saranno illustrate le importanti partecipazioni di questa edizione che vanta la partecipazione di 32 autori provenienti da tutta Italia, che spaziano nei molteplici generi letterari, dalla saggistica al fantasy, scelti per proporre un’offerta soddisfacente ad un pubblico più vasto. Un ringraziamento particolare anche alle molte case editrici che hanno permesso, con la loro disponibilità, la partecipazione dei loro autori. Saranno inoltre evidenziate le importanti partecipazioni degli atenei, il coinvolgimento di realtà associative culturali, e dei mediapartner.

In tale occasione sarà consegnato in anteprima ai giornalisti presenti il calendario completo della rassegna letteraria perché possa esserne data diffusione.