Connect with us
Azzera la bolletta

Attualità

Un glossario in lingua araba per l’Europa

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

studenti-immigratiRealizzato e presentato per la prima volta in Europa il Glossario EMN Asilo e Migrazione in lingua araba

 Roma, 18 giugno – Il Centro Studi e Ricerche IDOS ha organizzato questa mattina presso il CNEL la presentazione del Glossario EMN Asilo e Migrazione in lingua araba (edizioni Idos/Sinnos).

Ulteriore realizzazione dell’European Migration Network, il programma comunitario che riguarda i 27 Stati membri, in Italia fa capo al Ministero dell’Interno/Dipartimento Libertà Civili e Immigrazione, rappresentato dal Capo Dipartimento Prefetto Angela Pria.

Il Glossario, disponibile da alcuni anni nelle principali lingue europee (compresa quella italiana), per la prima volta viene realizzato in arabo, innovazione sottolineata dalla partecipazione di Stefano Manservisi, Direttore Generale dell’Immigrazione presso la Commissione UE.

Con questa iniziativa l’Italia ha mostrato, nel concreto, come la visione europeista si possa comporre con l’attenzione ai Paesi della sponda sud del Mediterraneo.

Non si tratta di una mera traduzione dei precedenti testi, si è infatti provveduto a comporre preventivamente le differenze dei sistemi giuridici tra i diversi Stati arabi ed eventuali differenze di interpretazione dello stesso termine. Ad affrontare e risolvere questa complessità si è prestato, con la sua qualificata équipe, l’Istituto per l’Oriente C.A. Nallino, rappresentato nella circostanza dal Vice Presidente Massimo Papa, ordinario di Diritto musulmano e dei Paesi arabi presso l’Università di Tor Vergata. Prezioso è stato anche l’apporto di due valenti traduttrici: Raoudha Mediouni, di origine tunisina, e Alma Salem, di origine siriana.

A rappresentare il gruppo di lavoro EMN Italia è stato Antonio Ricci (IDOS), che ha mostrato come passo passo siano stati affrontati e risolti, con continuità e con tenacia, i problemi posti, animati dalla convinzione che il Glossario sia un ulteriore ponte tra le due sponde del mare Mediterraneo.

Il prof. Abdelkarim Hannachi, docente di lingua araba e di culture e civiltà del Mediterraneo presso l’Università di Enna, ha sottolineato la dimensione culturale di questa pubblicazione, da non considerare rivolta solo agli addetti ai lavori ma utile al vasto mondo degli operatori sociali.

Sul composito mondo sociale si è soffermato anche Foad Aodi, presidente della Comunità del Mondo Arabo in Italia (COMAI), che si è detto gratificato per l’attenzione rivolta alla sua lingua di origine e ulteriormente motivato ad adoperarsi per la promozione del Paese che lo ha accolto.

Il futuro è la parola chiave che ha accomunato gli interventi di Giorgio Alessandrini, presidente delegato presso il CNEL dell’Organismo Nazionale di Coordinamento delle politiche di integrazione degli immigrati, e dell’Ambasciatore del Regno del Marocco, Hassan Abouyoub, che hanno aperto e chiuso il convegno. Per il prof. Alessandrini bisogna occuparsi dell’immigrazione pensando a quella che sarà la sua futura configurazione, e per l’Ambasciatore non si può non insistere sulla cooperazione con i Paesi di origine degli immigrati di lingua araba basata su una pari dignità.

Anche per Franco Pittau (IDOS), coordinatore degli interventi, è stata palese la convergenza dei relatori e del numeroso e qualificato uditorio nel considerare il Glossario un ulteriore e apprezzabile strumento di reciproca integrazione, di cui sono state sollecitate ulteriori presentazioni.

 

 

Per informazioni e ritiro della pubblicazione:

Centro Studi e Ricerche IDOS, via Aurelia 796, 00165 Roma

Tel. 06.66514345, int. 1 o 2 – E-mail: idos@dossierimmigrazione.it

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè