Connect with us

Cinema & Teatro

Sul palco di TEHR spicca il Korego Theatre Group con “Medea, da Seneca”

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Korego Theatre Group da Amsterdam a Roma, riceve l’attestato di TEHR thematic exhibition on human rights , il festival che parla di  diritti umani attraverso le arti, per la sua Medea

Antonio Martinelli Carraresi

Il Korego Theatre Group, la compagnia stabile di teatro italiano ad Amsterdam, ha presentato al Teatro Marconi di Roma “Medea, da Seneca”, l’allestimento è stato selezionato tra le proposte teatrali di TEHR, il festival che racconta i diritti umani attraverso le arti, giunto alla sua quinta edizione.

Il Festival che vede tra i prestigiosi partner Amnesty International, Università Roma tre, Fondazione Teatro Palladium, Stati generali delle donne, Cineteca Nazionale, Teatro Marconi, Mediterraneo Festival Corto, la piattaforma CanaleEuropa tv (www.canaleeropa.it), indiecinema ( www.indiecinema.it), in scena  quest’anno dal 25 novembre al 21 dicembre  con eventi sia live che in streaming, ha deciso di raccontare e valorizzare  anche la bella realtà della Compagnia Korergo Theatre Group, nata tre anni fa per volontà della sua direttrice artistica, l’attrice e regista di origine siracusana che vive e lavora in Olanda, Carmelinda Gentile, nota anche al pubblico italiano per la sua partecipazione alla fortunata serie televisiva Commissario Montalbano e per le sue partecipazioni alle grandi opere del Dramma Antico di Siracusa.

Il suo progetto di  fondare una compagnia stabile ad Amsterdam per raccontare il Teatro italiano è stato un successo, il gruppo composto da attori italiani propone il nostro teatro in lingua originale, raccogliendo interesse ed entusiasmo non solo dalla comunità italiana,  ma anche dal pubblico olandese e non soltanto nella sede  del Korego Theatre Group ad Amsterdam  ma anche in tournee.

Medea, da Seneca, una produzione Korego Theatre Group, è stata programmata a Roma al Teatro Marconi, partner del Festival e sempre più punto di riferimento culturale della Capitale per la qualità delle sue iniziative ed eventi, e ha avuto un ottimo successo di pubblico che numeroso ha gradito l’allestimento ed ha assistito anche alla consegna dell’attestato del Festival TEHR che premia l’impegno, in questo caso del teatro, nel raccontare i diritti umani. L’attestato è stato consegnato dal direttore artistico del Festiva TEHR, Isabel Russinova. Lo spettacolo si è  proposto in una messa in scena interessante, dove la scenografia e  costumi mostrano Medea della tradizione, riportandoci al Mito, gli interpreti ben dosano le forti emozioni del dramma, guidati dal temperamento e passionalità di Carmelinda Gentile protagonista e regista dell’opera.

Print Friendly, PDF & Email