Italia

Rai : Divina (Ln), Ilaria Cucchi non ha etica e Vianello cinico e opportunista per lo share

By 26 Novembre 2014 No Comments

Le dichiarazioni di Sergio Divina vicecapogruppo al Senato per la lega Nord su partecipazione di Ilaria Cucchi ad un format di Raitre come inviata speciale

sergio-divina

Roma, 23 novembre – “L’opportunismo e il cinismo di Andrea Vianello, direttore dei fiaschi di Raitre, ci puo’ anche stare, pur di alzare lo share, ma l’aver accettato da parte di Ilaria Cucchi, questo no, non e’ etica ma un finale programmato forse da un po’ di tempo. Dispiace per il flop della trasmissione”. Lo dice Sergio Divina vicepresidente dei senatori della Lega Nord sulla partecipazione della sorella di Stefano Cucchi come inviata di un nuovo format di Raitre. “Ci chiediamo come si possa mettere su una cosa del genere – continua il senatore della Lega – con tanto di precari giornalisti che in Rai quando lavorano vengono pagati neanche mille euro al mese e sono più’ i mesi che non lavorano che quelli che lavorano. Interesseremo del caso – annuncia infine il senatore Divina – la commissione vigilanza Rai”. L’altolà di Sergio Divina si riferisce alla prima puntata di ‘Questioni di famiglia’ dove  la sorella di Stefano Cucchi  ha debuttato come inviata speciale al pari di qualsiasi giornalista professionista, senza peraltro averne le qualifiche, mentre i veri giornalisti restano ancora in attesa di idoneo concorso preannunciato dalla Rai e ancora mai espletato. A peggiorare la situazione che vede protagonista nell’affrontare temi giornalistici delicati e complessi una amministratrice di condomini, questo il lavoro della Cucchi sino a venerdì scorso, il flop di ascolti della prima puntata di ‘Questioni di famiglia’ andata in onda: 547 mila spettatori con una share del 2,10%. Un avvenimento che degrada l’intero Ordine Professionale dei Giornalisti e che nulla ha a che fare con l’impegno privato di Ilaria Cucchi volto a far luce sulla disgraziata e triste morte del fratello Stefano.



Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]