Italia

Mantova, presentata prima rete “cittadina” di imprese

By 25 Marzo 2015 No Comments

Protagoniste imprese di Mantova che operano in diversi settori in rete con la logica dell’eccellenza. Un progetto che unisce valori aziendali e culturali legati alla città di Mantova e al mondo dell’impresa a livello internazionale.  



Created with Nokia Smart CamMantova, 25 marzo «Tutto è nato dall’idea di un “visionario” come Giampaolo Benedini, architetto alla guida dello studio Benedini Associati, dotato di una geniale intraprendenza e di una naturale passione per la politica e per l’innovazione (è suo il progetto che ha fatto nascere Mantova Creativa)». Ha esordito così Niccolò Filippo Veneri nelle sue vesti di presidente MaMa Mantova Makers che questa mattina a Milano (via Statuto, 12) ha presentato alla stampa il suo progetto di sviluppo. Le parole “magiche” – quelle che sono riuscite a innescare la logica aggregativa e lo spirito di condivisione che governano l’iniziativa – sono Mantova, sinergia, eccellenza, unione (che fa sempre la forza) e affinità. Con obiettivi di medio raggio chiari: ottimizzazione delle reciproche opportunità, mercati esteri, progetti di marketing comuni. Ed ecco che le otto aziende mantovane (tra cui l’Orchestra da Camera) sono riuscite in una piccola grande impresa: riunirsi con un contratto di rete. Il primo che in maniera così strutturata coinvolge realtà di una stessa città, traducendolo, nei fatti, anche in un «progetto di sviluppo e di promozione territoriale», ha sottolineato Antonio Rossi, ex canoista attualmente Assessore Sport e Politiche per i giovani della Regione Lombardia. «Il collante non è il settore d’appartenenza ma l’eccellenza che le contraddistingue, ognuna nel proprio ambito di competenza: moda, design, architettura, arte, editoria, musica, fioricoltura», spiega Alessandra Landi coordinatrice MaMa. «Le imprese aderenti, tutte del mantovano, appartengono a campi diversi ma complementari», aggiunge Niccolò Filippo Veneri presidente MaMa e titolare di Looklateral. «Cammina bene l’uomo se sa dove andare – cita provocatoriamente San Francesco Marina Puricelli, docente del Dipartimento di Management e Tecnologie della Bocconi, con specializzazione in tema di reti di imprese – funzionano le reti dove si parla lo stesso linguaggio: stesso territorio, stessi valori, stesso modo di concepire l’impresa. Dove si gioca di complementarietà. La rete non è la soluzione per le piccole imprese in crisi. E’ un collettivo di persone che ci mette intelligenza, tempo, energie, risorse». A raccogliere questa nuova sfida mettendoci la faccia, tutte le aziende aderenti MaMa: per Agape, Emanuele Benedini; per Bustaffa, Massimiliano Bustaffa; per Gentryportofino di Olmar e Mirta, Gianluca Tirelli; per Looklateral, Niccolò Filippo Veneri; per Lubiam, Marzia Bianchi; per Matteo Brioni, l’omonimo proprietario; per l’Orchestra da Camera di Mantova, Irene Crosignani.

 



Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]