Il PiattoVeg, la nuova dieta vegetariana degli italiani

By 8 ottobre 2015Salute & Benessere

L’autrice spiega e presenta in modo chiaro i diversi cibi e gruppi alimentari fornendo tutte le informazioni pratiche utili per una dieta ottimale a base vegetale, personalizzata in base al proprio fabbisogno calorico.


image003Roma, 8 ottobre- Sono passati dieci anni da quando la dottoressa Baroni presentava le Linee Guida che hanno ispirato la , primo vero testo in tal senso specifico per la dieta vegetariana. Oggi “Il PiattoVeg rappresenta quindi una moderna guida alimentare per i vegetariani italiani, le cui indicazioni sono in grado di soddisfare i fabbisogni dei soggetti che seguono differenti tipi di diete vegetariane. Esso si prefigge di aiutare i vegetariani a scegliere diete in linea con le più recenti Raccomandazioni dietetiche nazionali e internazionali, grazie anche alla proposta dell’ampia varietà di prime sceltedi cibi comunemente utilizzati dai vegetariani”. Nel 2005, infatti, la dottoressa Baroni proponeva le prime Linee Guida dietetiche per i vegetariani italiani, proprio nella , oggetto di adeguamenti continui e aggiornamenti. Oggi, le Edizioni Sonda presentano una profonda revisione di questo volume che ne coinvolge anche la rappresentazione grafica: la diventa così il PiattoVeg. Queste nuove Linee Guida rivolte ai latto-ovo-vegetariani e ai , a chi vuole diventarlo o a chi voglia essere maggiormente informato sui vari aspetti di questo tipo di dieta, si compongono di tre parti. La prima parte affronta il concetto dell’adeguatezza nutrizionale di una dieta a base vegetale e la stretta interrelazione tra alimentazione e salute. La seconda presenta i diversi cibi e i gruppi alimentari, nonché le informazioni pratiche utili alla realizzazione di una dieta ottimale a base vegetale nel contesto più ampio di uno stile di vita sano. Infine, nella terza parte queste indicazioni trovano una formulazione pratica in esempi di menu settimanali semplici e gustosi. Un capitolo curato da Marina Berati dal titolo “Scelta di salute e scelta ecologica vanno di pari passo”, chiarisce, con riferimenti a studi e statistiche ufficiali, che la dieta vegetariana è consigliata non solo per la salute, ma anche per il minore impatto ecologico sull’ambiente. E’ sufficiente considerare come una dieta onnivora sia ben 7 volte più impattante di una dieta 100% vegetale. E’ disponibile online sul sito di Sonda, un documento integrativo con continui rimandi al testo. Inoltre l’autrice ha attivato un sito di aggiornamento: www.PiattoVeg.info specialista in Neurologia, Geriatria e Gerontologia, Master Universitario Internazionale in Nutrizione e Dietetica, ha coordinato la realizzazione delle Linee Guida per vegetariani italiani della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana. È autrice e coautrice di testi divulgativi. Con le Edizioni Sonda ha pubblicato: Decidi di stare bene. La salute è una scelta, non un destino (2004); Curarsi con la Cucina Etica (2005); VegPyramid. La dieta vegetariana degli italiani (2012); La cucina Diet_Etica (2012); VegPyramid_Junior (2012) e _Mamy (2015). La dieta vegetariana per la mamma e il suo piccolo (2015). Ha tenuto conferenze e corsi in molte città d’Italia sui temi dell’alimentazione vegetariana (adeguatezza nutrizionale e implicazioni salutistiche), intervenendo anche a programmi radiotelevisivi.

Lascia un commento