Italia

A FERRARA VA IN SCENA IL CARNEVALE RINASCIMENTALE

By 22 Gennaio 2017 No Comments

[AdSense-A]

Dal 23 al 26 febbraio 2017, la città UNESCO torna ai fasti e alle atmosfere di duchi e duchesse del ‘400 e ‘500, rendendo omaggio ad Eleonora d’Aragona.

 

Carnevale Rinascimentale 2017 sarà “luna, sole e pianeti”. Il corteo storico, in onore di Eleonora D’Aragona, partirà nel pomeriggio di sabato 25 febbraio da Palazzo Schifanoia e attraversando il cuore storico La scenografia c’è già ed è la stessa da secoli.


I palazzi antichi, il Castello Estense, le grandi piazze e strade di Ferrara catapultano chiunque arrivi in città nel meraviglioso mondo del Rinascimento. Ma c’è un periodo dell’anno in cui il viaggio in questa regale atmosfera si fa più autentico: è il Carnevale Rinascimentale, quando il centro storico Patrimonio dell’Umanità UNESCO torna ai fasti di duchi e duchesse, cavalieri e dame del ‘400 e ‘500, per una grande festa originale ed unica nel suo genere.

Il fulcro di questa edizione sarà da giovedì 23 a domenica 26 febbraio 2017, e la madrina del Carnevale Rinascimentale sarà Eleonora d’Aragona,  prima duchessa della città, che il 3 luglio del 1473 fece il suo ingresso nel centro estense tra la folla festante e il suono delle campane. Trovò una città vestita a festa, adornata di drappi floreali e da macchine teatrali a sostegno del sole, della luna e dei pianeti che avrebbero dovuto trasmettere i loro influssi benevoli sulla sposa del duca Ercole I d’Este. Per questo, il tema del della città raggiungerà Piazza Municipale, dove andrà in scena un grande spettacolo di teatro di strada. Ma tanti saranno gli eventi rinascimentali nell’ultimo lungo weekend di febbrai; tra cene di corte, commedie teatrali, spettacoli a tema, balli in maschera e concerti, visite guidate nei musei ed attività per i più piccoli il divertimento è assicurato.

 


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]