Connect with us
Azzera la bolletta

Arte & Cultura

Esce il catalogo della mostra ZIMOUN. 605 prepared dc-motors, cardboard boxes

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

[AdSense-A]

 

Inaugurata alla Palazzina dei Giardini di Modena

senza-titolo-5

Si presenta come un libro-oggetto il catalogo della mostra “605 prepared dc-motors, cardboard boxes” dell’artista svizzero Zimoun, inaugurata lo scorso 22 ottobre 2016 alla Palazzina dei Giardini di Modena come anticipazione a NODE Festival (9-12 novembre 2016).

La mostra, a cura di Filippo Aldovini, è organizzata e prodotta da Galleria civica di Modena e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena in collaborazione con Associazione Lemniscata e fuse*.  Zimoun, noto per le opere che uniscono sound art e architettura degli spazi, ha occupato le cinque sale della Palazzina dei Giardini di Modena con altrettante installazioni meccaniche costruite con materiali semplici – scatole di cartone, sfere di cotone, cavi di metallo, legno, etc. – e corredate da sistemi automatici che generano movimenti e rumori. Complessi organismi viventi in grado di abitare lo spazio per mezzo di un sottile e mai banale rapporto tra suono e volumetria circostante.

L’esposizione è accompagnata e completata dal catalogo ZIMOUN. 605 prepared dc-motors, cardboard boxes, un libro-oggetto sonoro a cura di Filippo Aldovini, autore dei testi insieme al critico e curatore Marco Mancuso, direttore di Digicult. La pubblicazione, in 400 copie numerate, è stata disegnata e impaginata da Luca Lattuga con fotografie di Paolo Terzi, ed è prodotta dalla Galleria civica di Modenacon il contributo di Scatolificio Cartotecnica Modenese.

Presso la Palazzina dei Giardini e il bookshop di Palazzo Santa Margherita sarà possibile acquistarlo al prezzo di 25 euro.

Zimoun (1977, Berna) vive e lavora a Berna, in Svizzera. Di recente le sue opere sono state esposte al Nam June Paik Art Center, Corea del Sud; Kuandu Museum of Fine Arts, Taipei; Ringling Museum of Art, Sarasota; Harnett Museum of Art, Richmond; Bitforms gallery, New York; Kunsthalle, Berna; SeMA Seoul Museum of Art; Kunstmuseum Liechtenstein, Vaduz; Musée des beaux-arts de Rennes; Centrale for Contemporary Art, Bruxelles; Galerie Denise René, Parigi; Museum Les Champs Libres, Rennes; MNAC Contemporary Art Museum, Bucarest; Beall Center for Art + Technology, Irvine; Museum of Fine Arts, Berna; MSUM Museum of Contemporary Art Metelkova, Lubiana; National Art Museum, Pechino; Museo d’Arte della Svizzera Italiana, LAC, Lugano. Nel 2016 è stato il primo artista invitato da Sennheiser per il Future Audio Artist Program, installando un’opera a Basilea durante Art Basel.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè