Connect with us

Italia

Dreamers Day 2016

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

[AdSense-A]

 

Milano, 2 Ottobre 2016

senza-titolo-4

Per chi di voi non era presente quest’anno al Dreamers Day del 2 ottobre scorso sono felice di raccontarvi che è successo qualcosa di molto, molto intenso.
Per la prima volta ho sentito che la community dei Dreamers si univa davvero, si allargava, si connetteva nel modo più naturale possibile.
Tutto era così tangibile, centinaia di persone pronte ad ascoltare storie così diverse, così ricche, così simili nella visione di chi non perde mai il focus, qualunque sia!
La condivisione è stata in tutte le direzioni, tra gli straordinari speaker che si incontravano dietro le quinte per immaginare progetti da fare insieme, tra i partecipanti felici di esserci che si scambiavano informazioni e idee gli uni con gli altri, tra i giornalisti e la troupe di RAI international che giravano e radiosi intervistavano gli uni e gli altri contenti di incontrare così tanta gioia, così tanti stralci di sogni che hanno dell’incredibile. L’emozione di mia figlia Virginia assente ma ben presente che ha avvolto tutto il Teatro. E’ stato un grande evento che ha unito tutti ad un livello profondo, davvero indimenticabile!
La Dreamer Song cantata per la prima volta dal vivo da Roberto Gerardi, vincitore di entrambi i concorsi lanciati dalla School For Dreamers nella prima edizione del 2015 e che infine abbiamo cantato tutti insieme ha portato l’emozione a mille… lacrime, gioia e standing ovation in un trionfo di energia, di amore, di gioia!
Un grazie infinito ancora ed ancora a tutti i presenti per la vostra energia, per il vostro affetto, per tutto ciò che tra di noi si è creato e un arrivederci all’anno prossimo a tutti voi che state leggendo e… preparatevi a partecipare all’edizione del 2017.
Ogni anno sarà sempre più potente perché il sogno di essere felici facendo ciò che amiamo è quello di tutti!

Francesca Del Nero

Print Friendly, PDF & Email