Connect with us
Azzera la bolletta

Arte & Cultura

Civitanova Danza, il 6 Agosto giornata conclusiva del Festival

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

[AdSense-A]

 

Tre coreografie, tre spettacoli da scoprire nel segno della poesia e dell’ironia

Senza-titolo-8

Ancora una full immersion in tutti i teatri della città sabato 6 agosto per il secondo festival nel festival che conclude la XXIII edizione di Civitanova Danza promossa da Comune di Civitanova Marche, Teatri di Civitanova, AMAT, con il contributo di Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e Regione Marche, con il patrocinio di Provincia di Macerata e Camera di Commercio di Macerata e con il sostegno di Il Cuore Adriatico Centro Commerciale (main sponsor). Il ricco programma della giornata prende avvio alle ore 16.30 all’Hotel Miramare con Civitanova Danza Focus, un momento di approfondimento dal titolo Danza e memoria al quale partecipa lo studioso Alessandro Pontremoli. Il programma prosegue alle ore 19 nel piazzale antistante Lido Cluana con Happydancehour! a cura delle scuole di danza della città: Accademia di Danza Swanilda di Fiona Cecarini, Art Sem Fronteira di Manuela Recchi, Centro Danza Caterina Ricci di Gabriella Nespeca e Sabrina Nardinocchi, Effort Danza di Giosy Sampaolo, Laboratorio Danza Duepuntozero di Sara Gagliardini, Marvellous Dance di Sara Gambardella, Nura Danza di Alexia Sagripanti, Oregon Tape Crow. Alle ore 20.30 l’appuntamento è al Teatro Cecchetti con l’anteprima italiana di R.OSA di Silvia Gribaudi (che debutta al termine di una residenza), primo capitolo di una trilogia sul corpo femminile e il virtuosismo che si svilupperà nel 2017. Protagonista dello spettacolo una splendida Claudia Marsicano, straordianria danzatrice taglia XL che cattura il pubblico scommettendo sulla propria ingombrante fisicità con una performance di vertiginosa bravura e leggerezza. Silvia Gribaudi il 4 e 5 agosto conduce anche Lab D O N N A_Lightness Humor & Dance un laboratorio per donne di tutte le età,un’esperienza artistica di comunità in cui sperimentare il movimento attraverso l’espressione libera e creativa del proprio corpo. Seconda proposta della giornata, Teatro Rossini ore 21.30, con la prima assoluta di WE273’’ nato dalla rinnovata collaborazione artistica di Compagnia Blucinque di Caterina Mochi Sismondi e Cirko Vertigo. Un circo inedito trasforma le tradizionali acrobazie in un concerto per corpo e movimento, dando vita a uno spettacolo poetico, raffinato ed emozionante. La conclusione della giornata (23.15) è al Teatro Annibal Caro con l’anteprima italiana della nuova creazione di Cristiana Morganti, storica danzatrice di Pina Bausch, che debutta al festival al termine di una residenza nell’ambito del progetto Civitanova Casa della Danza. Lo spettacolo nasce dall’incontro di tre artiste, provenienti da tre paesi diversi e appartenenti anche a tre generazioni diverse: la coreografa Cristiana Morganti, 48 anni, italiana, e le due danzatrici tedesche, entrambe attualmente danzatrici del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch, Anna Wehsarg e Anna Fingerhuth, bellissime e misteriose donne dai capelli rossi, in scena gemelle, complici o rivali.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi