Connect with us
Azzera la bolletta

Italia

A Babele Off due incontri del Messaggero per parlare di dialogo interreligioso e arte del fumetto

Published

on

Tempo di lettura: 3 minuti

[AdSense-A]

 

Mercoledì 19 e domenica 23 ottobre, Babele a Nord-Est – sezione Babele Off, Padova

senza-titolo-23

«Idee, letteratura, confronti», lo slogan di Babele a Nord-Est, il festival letterario della città del Santo dal 18 al 23 ottobre presentato ufficialmente oggi dal curatore Vittorio Sgarbi, chiarisce da solo il motivo dell’adesione della casa editrice francescana alla kermesse culturale padovana. L’editrice dei frati del Santo vi parteciperà con due eventi nella sezione Babele Off, il programma parallelo di incontri e presentazioni in varie sedi della città e nelle librerie. Il primo appuntamento intitolato “La Babele delle religioni: incontro o scontro?” si terrà mercoledì 19 ottobre alle 17.30 al Ridotto del Teatro Verdi. Si tratta di una tavola rotonda con Ritanna Armeni, giornalista, Sebastiano Pinto, docente di sacra scrittura alla Pontificia Università Gregoriana, e Yahya Zanolo, responsabile per il Triveneto della Co.Re.Is, Comunità Religiosa Islamica Italiana. Il secondo intitolato “Arte a strisce. I fumetti del Messaggero dei Ragazzi” si svolgerà invece domenica 23 ottobre alle 15.00 alla Biblioteca civica del Centro Culturale San Gaetano. Gianni Brunoro, giornalista e critico di fumetti, e Luca Salvagno, docente e fumettista, racconteranno l’arte dei fumetti. In contemporanea anche un laboratorio di fumetti per preadolescenti (8-13 anni) condotto da Francesco Frosi, fumettista e illustratore, e due suoi collaboratori. Gli incontri del 19 e del 23 ottobre saranno moderati dal francescano fra Fabio Scarsato, direttore editoriale delle Edizioni Messaggero Padova e direttore responsabile dei mensili «Messaggero di sant’Antonio» e «Messaggero dei Ragazzi».

Fedele allo spirito francescano, il Messaggero porterà a Babele Off uno dei temi principe della sua produzione libraria, il dialogo interreligioso, a cui le Edizioni Messaggero Padova quest’anno hanno dedicato la  collana “Punti d’incontro”, interamente bilingue, con testo in italiano e arabo. La collana propone un brano tratto, di volta in volta, dalle Scritture sacre di ebrei o cristiani o musulmani, commentato da vari autori appartenenti a queste fedi o laici “diversamente credenti” o non credenti, che accettano di incontrarsi e confrontarsi, con coraggio, senza pregiudizi. Mercoledì 19 ottobre alle 17.30 al Ridotto del Teatro Verdi a “La Babele delle religioni: incontro o scontro?” saranno dunque la laica Ritanna Armeni, il cristiano Sebastiano Pinto e il musulmano Yahya Zanolo, autori della collana, a dialogare sulla necessità improcrastinabile del confronto tra le varie fedi a partire dai grandi temi della vita: misericordia, pace, ospitalità, ecumenismo, perdono, amore, uomini e donne, potere, per citare alcuni titoli già pubblicati o di prossima pubblicazione della collana editoriale lanciata da qualche mese. Domenica 23 ottobre alle 15.00 alla Biblioteca civica di via Altinate all’incontro “Arte a strisce” saranno invece protagonisti i fumetti del «Messaggero dei Ragazzi», la testata giornalistica per i giovanissimi edita dai frati del Santo che a maggio ha festeggiato il millesimo numero. Nei suoi 53 anni di storia, la rivista francescana si è distinta nel panorama editoriale italiano per l’utilizzo del fumetto di alto livello artistico. A partire dagli anni Sessanta, accanto a Piero Mancini e Lino Landolfi, storiche “matite” della testata, e attraverso uno dei più quotati critici italiani di fumetti, Gianni Brunoro, approdarono al mensile alcuni tra i migliori fumettisti del periodo, come Sergio Toppi, Giorgio Trevisan, Attilio Micheluzzi, Dino Battaglia, e persino Hugo Pratt e Jacovitti. La tradizione continua ancora oggi con fumettisti pluripremiati come Luca Salvagno, Francesco Frosi e Maurilio Tavormina.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè