Due serate nella Capitale

[AdSense-A]

 

Il 1 e l’8 Agosto a Roma

Senza-titolo-14

Finalmente riaperti al pubblico, gli spazi alberati di Palazzo Venezia ospitano, il primo e l’8 agosto, due spettacoli del Balletto di Roma all’interno della rassegna Il Giardino Ritrovato. Per l’occasione, la compagnia presenta la recente produzione Paradox, frutto del nuovo percorso artistico dell’ensemble, e Contemporary Tango, opera di repertorio e grande successo degli ultimi anni. Un’occasione per vedere in scena i nuovi linguaggi coreografici e gli straordinari interpreti della storica compagnia romana.

Paradox lunedì 1 agosto 2016

Dedicato all’indagine sul concetto di genere, una lente d’ingrandimento sul maschile e sul femminile.

Contemporary Tango lunedì 8 agosto 2016

Attraverso il linguaggio della danza contemporanea, Contemporary Tango intende raccontare il “tango sociale”.

Guardia Costiera 1100 migranti tratti in salvo

[AdSense-A]

 

I soccorsi sono intervenuti in favore di quattro gommoni, un barcone e un barchino

Senza-titolo-13

Sono oltre 1100 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi, in 6 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Nei soccorsi – in favore di quattro gommoni, un barcone e un barchino – sono intervenute Nave Corsi della Guardia Costiera, Nave Vega e Nave Grecale della Marina Militare italiana, le unità Topaz Responder dell’ong MOAS e Iuventa dell’ong Jugend Rettet. Nel corso delle operazioni sono state recuperate anche cinque vittime.

Piccoli Indiana Jones alla scoperta della Valle Isarco

[AdSense-A]

 

Attività in fattoria e nell’orto, giochi all’aria aperta ed escursioni. Ad agosto i bimbi vanno all’avventura col Romantik Hotel Stafler di Vipiteno (BZ).

di Kat

Senza-titolo-21

Chi da bambino non ha sognato di esplorare un antro misterioso, di arrampicarsi sugli alberi e calarsi con una corda o camminare su ponti di legno sospesi come un vero esploratore? Il paesaggio della Valle Isarco in Alto Adige/Südtirol con le sue grotte, le fitte foreste, le praterie verdissime e le cascate, permette ai piccoli viaggiatori di scoprire la natura sperimentando il lavoro di contadini, allevatori, giardinieri e… avventurieri! Con l’offerta “Bambini felici nel cuore della natura” del Romantik Hotel Stafler di Vipiteno (BZ) i bimbi possono partecipare alle numerose attività che si svolgono principalmente nell’azienda agricola di famiglia da cui nascono i prodotti freschi che giungono sulle tavole dell’hotel. I “neo-contadini” possono imparare ad accudire gli animali della fattoria, a dar loro da mangiare, a piantare fiori e a prendersi cura dell’orto, fare passeggiate sugli asinelli e scoprire i segreti del bosco. Chi vuole mettere alla prova il suo coraggio e le sue abilità, può visitare, insieme a mamma e papà, il Parco Alta Fune Skytrek, un universo sospeso tra gli alberi formato da ponti traballanti, corde su cui testare il proprio equilibrio, reti e ostacoli da superare. In Val di Fleres, la cosiddetta “valle d’argento” per la ricchezza di miniere, si possono raggiungere a piedi la spettacolare cascata che scorre tra le rocce con un salto di 46 metri, non a caso chiamata Inferno, e le affascinanti Cascate delle Streghe. Ad attendere chi non avesse ancora fatto il pieno di emozioni ci sono il Parco Avventura Ladurn con percorsi a corde per tuffarsi dall’alto nella natura, le escursioni tra le stalattiti e le stalagmiti della Valle di Borgone, le Cascate Burkhard con i loro ponti sospesi in Val Ridanna e la Gola Achenrain, in cui immergersi calpestando un sentiero che parte da Mareta (località a 8 km da Vipiteno) e passa vicino al maniero barocco che sovrasta il paese: Castel Wolfsthurn. Dopo una giornata all’aria aperta ricca di esperienze, i genitori possono concedersi un po’ di relax nel Centro Benessere Romantica dell’hotel, dove provare i trattamenti a base di erbe alpine, sali di montagna, e altri prodotti della natura dell’Alto Adige mentre i bambini si divertono con attività organizzate nella sala giochi. L’offerta è valida per chi soggiorna almeno 3 notti in mezza pensione dal 22 al 31 agosto 2016  e dal 5 al 22 agosto. Nel pacchetto sono inclusi ricca colazione, pranzo leggero per i bambini, buffet di frutta e dolci al pomeriggio, cena e attività per bambini, dalle 9.30 alle 17.30 e dalle 19.30 alle 22.00.

Il nuovo appuntamento culturale di “Aghi di Pino” mercoledì 3 Agosto

[AdSense-A]

Dedicato a “Pinarella da centro agricolo a moderna località turistica”

Senza-titolo-5

Prosegue mercoledì 3 agosto 2016, alle ore 21, in viale Emilia presso l’ingresso della pineta di Pinarella, la stagione culturale della manifestazione Aghi di Pino, promossa dalla Proloco Pinarella Terraeventi. La serata sarà dedicata a “Pinarella da centro agricolo a moderna località turistica” con proiezione di immagini storiche. Relatore sarà Renato Lombardi L’incontro sarà l’occasione per ripercorrere le tappe fondamentali che hanno trasformato, a partire dagli anni cinquanta, la località di Pinarella. In origine Pianarella aveva le caratteristiche di centro agricolo, conosciuto ed apprezzato per le produzioni orticole (tra le quali le “patate di sabbia”, gli asparagi, i cardi), della canapa e di altre produzioni agricole tradizionali. La località era collocata a ridosso delle saline e ai margini della grande bonifica della Valle Felici. A partire dagli anni cinquanta Pinarella si trasformò in un centro più vocato al turismo, con la costruzione di case e appartamenti, di pensioni ed alberghi, di stabilimenti balneari, di campeggi e di numerose “colonie”. Lo sviluppo del turismo ha dato vita ad attività indotte di tipo commerciale e di servizio. La denominazione di “Pinarella” deriva da “pineta piccola” (o Pinarella) con la quale era chiamato un bosco litoraneo originario, che venne poi abbattuto verso la metà dell’Ottocento per far posto alle colture agrarie. La pineta è poi stata rimessa a dimora verso la metà del Novecento in prossimità della spiaggia, tanto da costituire oggi un polmone di verde fondamentale per la realtà turistica dell’attuale località di Pinarella. La pineta è stata fortemente danneggiata nel corso dell’inverno 2015, dal maltempo, dal forte vento e dalle ingressioni marine. La mobilitazione della città e di tutte le componenti sociali in favore del ripristino e del rilancio della pineta, è oggi importante per valorizzare una componente fondamentale della storia e della realtà di Pinarella. Questo impegno, che ha visto la convergenza di pubblico e privato, è stato ampiamente illustrato nel precedente incontro culturale di Aghi di Pino del 27 luglio scorso, che ha avuto un grande successo.

La manifestazione “Aghi di Pino” è in programma da mercoledì 1 giugno, con cadenza settimanale, fino a mercoledì 7 settembre 2016. L’iniziativa è promossa dalla Proloco Pinarella Terraeventi ed è giunta quest’anno alla sua decima edizione. Nel corso degli anni si è consolidato un evento che è molto apprezzato e che si svolge a Pinarella in Viale Emilia (da Via Vulcano alla pineta) e Viale Italia (con percorso delimitato tra Via Umbria e Via Lucania). Ogni settimana si avvolgono incontri culturali, alternati con iniziative di animazione.  Sono 80 gli operatori che espongono i prodotti dell’agroalimentare della Romagna, dell’artigianato artistico e della tradizione, con molti elementi di novità e curiosità. Sono un centinaio gli operatori in sede fissa dei settori commerciale, artigianale, turistico e della ristorazione, che partecipano e sostengono l’iniziativa e che con il loro gioco di squadra hanno fatto dell’evento una componente importante dell’offerta turistica di Pinarella.  

“Concerto in Pineta” mercoledì 3 Agosto, alle 18 “Canzoni dalla Romagna e oltre”

[AdSense-A]

 

Con Matilde e Celeste Pirazzini, promosso dall’Associazione Amanti della Pineta

Senza-titolo-4

Mercoledì 3 agosto 2016, alle ore 18, si svolgerà all’ingresso della pineta di Milano Marittima, in prossimità dello Stadio dei Pini Germano Todoli, un concerto musicale promosso dall’Associazione Amanti della Pineta con la partecipazione di Matilde e Celeste Pirazzini. L’ingresso al concerto è gratuito. Il titolo del pomeriggio musicale è: ‘Canzoni dalla Romagna e oltre”. Matilde e Celeste Pirazzini,  sono due sorelle di Castiglione di Ravenna e studiano al Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara (Musicoterapia – Canto Jazz).  Diplomate entrambe in Pianoforte (vecchio ordinamento), propongono un repertorio “a cappella” di antiche “cante” della tradizione dialettale romagnola (vere e proprie poesie in musica della nostra terra), e uno pianoforte-voce in cui alterniamo brani di vario genere (melodici-jazz-pop).  Le sorelle Pirazzini si sono distinte nella campagna per la salvaguardia e il recupero del Teatro Mazzini di Castiglione di Ravenna, un bene storico e culturale le cui origini risalgono al 1911.  Hanno partecipato allo spot di Ravenna Festival 2014.

Altilia Samnium Festival: Stefano Sabelli in RE LEAR

[AdSense-A]

 

Lunedì 1 agosto e martedì 2 agosto – ore 21

Senza-titolo-3

A quattrocento anni dalla morte del Bardo, in un’atmosfera balcanica da frantumazione di frontiere, nello scenario di Altilia Re Lear, che dopo Saul, compone il secondo capitolo del focus che la Compagnia del LOTO dedica alla decomposizione della Famiglia, alla Follia senile e alla caducità di Re e Regni. Il lavoro, nella nuova versione dell’opera tradotta da Alessandro Serpieri, sarà presentato come studio attivo e itinerante, teatralizzando in tre distinte aree del parco archeologico, tre grandi corpi e temi di questa versione del capolavoro di Shakespeare: Famiglia/Festa gitana, Tempesta/Catarsi, Follia/Ricongiungimento. Lear, stanco Re zingaro, divide il suo Regno e il suo bel Carro gitano, fra due figlie adulatrici che, come in un concorso di bellezza, si fanno incoronare con civettuolo cinismo Miss di Regioni, ormai divise. Sentenziando che “dal Nulla nasce Nulla”, il vecchio Re, ripudia però la terza figlia, quella più amata, che “nulla” aveva chiesto in dote, rifiutando lo show e le lusinghe interessate delle sorelle.  È l’inizio della fine! Tutto si decompone mentre esplodono ritmate fanfare Gipsy che annunciano l’implosione del Regno. Edmund, figlio illegittimo del vecchio Gloucester, lancia le sue calunnie contro il fratellastro Edgar e contro Lear, cosa che lo rende carne assai seducente per l’avida lussuria di Gonneril e Regan, che se ne litigano le attenzioni. Lear, nel frattempo, più pazzo del suo Pazzo, non trova più luogo e sosta per il suo debordante ed invadente carrozzone da giostraio.  Mentre barbarie e cecità travolgono tutto, il Grecale annuncia la tempesta in un’ampolla di vetro che scardina le menti e il nomadismo del vecchio Re perde, col Regno, la sua Rosa dei venti.

Porta Romana vince Palio di Sant’Oliva 2016

[AdSense-A]

 

Entusiasmante remontada dei giallo-celeste che chiudono la gara con 7 anelli. 6 per Porta Ninfina e 5 per Porta Signina. I rosso-blu si consolano con il I Torneo Baby Palio.

Senza-titolo-2

Porta Romana si è aggiudicata il Palio di S.Oliva 2016 realizzato dal Maestro Luana Milita. È l’8° drappo dedicato alla patrona di Cori conquistato dai giallo-celeste, che sabato sera hanno portato a 13 i palii complessivamente vinti. Eppure la gara sembrava aver preso la direzione di Porta Ninfina, che staccando inizialmente le rivali pareva destinata alla doppietta, dopo aver portato a casa il Palio della Madonna del Soccorso 2016. Ma i Cavalieri di Porta Romana hanno splendidamente rimontato nel corso delle 36 carriere, ribaltando il risultato al termine delle quattro corse, con 7 anelli presi, uno in più di Porta Ninfina. Porta Signina ha chiuso con 5 anelli. I festeggiamenti sono continuati fino a tarda notte a piazza Romana al grido di “Per aspera ad astra”. Nel fontanone i contradaioli si sono tuffati per il tradizionale bagno della vittoria, insieme al Priore Messer Andrea Bucciarelli, alla Priora Madonna Michela Menzocchi e ai 4 eroi a cavallo Sergio, Benedetto e Alessandro Fiaschetti e Americo Magliozzi, mattatore della serata, soprannominato ‘jo campione’ dal 1992 e ribattezzato per l’occasione ‘mano de Dios’.  L’attesa sfida è stata preceduta dal corteo storico in costumi rinascimentali che ha percorso il bravium tra i due centri storici del paese, fino all’arena in cui si è disputata l’antica contesa, immersa nella suggestiva coreografia notturna. L’Accensione della Luma per mano del podestà ha preceduto le esibizioni degli Sbandieratori Leone Rampante e Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori. Allo squillar delle trombe e al massimo dell’eccitazione agonistica, ha avuto inizio la corsa all’anello. Affascinante la cornice delle tre tifoserie, che hanno esortato a squarciagola la propria squadra dagli spalti, ricomponendosi infine in un unico applauso ai vincitori che al galoppo serrato si sono recati dinanzi alla tribuna delle autorità per la consegna dell’ambito drappo. La manifestazione quest’anno è stata preceduta dal I Torneo Baby Palio, quadrangolare di calcio a 5 tra i piccoli delle tre contrade e la comunità, organizzato nell’ambito del Carosello Storico dei Rioni di Cori dall’ASD Montilepini Calcio, società affiliata con U.S. Latina Calcio e Academy Coaching Calcio Italia, patrocinato da Opes Italia e Broker Sport. Ad alzare la coppa al cielo è stata Porta Ninfina, premiata dalla Presidente dell’Ente Carosello Maria Teresa Luciani. I piccoli hanno poi consegnato il trofeo prima del Palio al Priore e alla Priora di Porta Ninfina. Dietro i rosso-blu si sono piazzati, nell’ordine: Porta Romana, Comunità e Porta Signina.

Civitanova Marche, una città per danzare!

[AdSense-A]

 

Il 4 e il 5 Agosto un laboratorio di danza per donne di tutte le età. Ultimi giorni per iscriversi.

Senza-titolo-16

Civitanova Marche con il XXIII festival internazionale Civitanova Danza dedicato a Enrico Cecchetti – promoso dal Comune, dai Teatri di Civitanova e dall’AMAT – “invade” la la città marchigiana, sempre più una città per danzare. Accanto alla proposta di spettacoli, che si conclude sabato 6 agosto con il Festival nel festival, tre spettacoli tutti da scoprire per una serata nel segno della poesia e dell’ironia, Civitanova Danza invita le donne di tutte le età il 4 e 5 agosto a mettersi in gioco con il laboratorio a loro dedicato dal titolo Lab D O N N A_Lightness Humor & Dance a cura della coreografa Silvia Gribaudi. “Come rivitalizzare la propria fisicità con l’autoironia e la dinamicità della danza e dello humor? Come la danza fa riviviere nel gioco la percezione del proprio corpo e del cambiamento?” Con queste domande si confronta questo laboratorio dove il corpo in tutte le sue diversità e trasformazioni potrà attraversare l’esperienza della vitalità del movimento e del valore dinamico dello humor. Iscrizione obbligatoria entro il 2 agosto al n. 3460956050Dall’1 al 6 agosto si rinnova e amplia l’appuntamento con la formazione di cui è espressione il Campus Civitanova Danza per Domani con la direzione artistica di Paola Vismara. Bambini e ragazzi da tutta Italia e dall’estero avranno la possibilità di studiare per una settimana con i migliori maestri europei di danza classica e contemporanea, in una location tecnicamente avanzata nella città di mare Civitanova Marche. Il Campus, con la direzione artistica di Paola Vismara, prevede docenti di altissimo profilo come Frédéric Olivieri (direttore della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala), Florence Clerc (professeur du ballet, Ballet de l’Opéra de Paris), Paola Vismara ed Elisa Scala (docenti della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala), Claudia De Smet (ballerina e assistente coreografa Ballet Preljocaj) eFabrizio Monteverde (coreografo internazionale). Il programma intensivo si compone di lezioni per tre livelli di studenti:base (9-11 anni), intermedio (12-14 anni) e avanzato (da 14 anni in su). Ad arricchire lo svolgimento delle lezioni sarà la presenza al pianoforte dei maestri accompagnatori provenienti dalle migliori compagnie e teatri internazionali. Iscrizione obbligatoria , informazioni al n 3393045539.

Monumento Naturale Lago di Giulianello: il Consiglio comunale di Cori approva il Regolamento di Gestione

[AdSense-A]

 

Verso lo stop all’uso indisciplinato dell’area naturalistica. Divieti, limiti e sanzioni dovranno garantirne la protezione e la conservazione. La normativa entrerà in vigore dopo l’approvazione del testo da parte del Consiglio comunale di Artena.

Senza-titolo-1

Il Consiglio comunale di Cori ha approvato all’unanimità il Regolamento di gestione del Monumento Naturale Lago di Giulianello (detto anche Lago ‘La Torre’). Il testo, alla cui stesura ha contribuito l’Ass.re all’Ambiente Luca Zampi, dovrà essere ora approvato anche dal Consiglio comunale di Artena. La Regione Lazio infatti, dopo l’istituzione nel 2007 del Monumento naturale, a conclusione dell’iter per il riconoscimento della pubblicità delle acque del Lago iniziato nel 1978, ne ha affidato la gestione congiunta ai Comuni di Cori e Artena, sul cui territorio l’oasi insiste, mediante regolamento che è stato elaborato da una Commissione paritetica di esperti rappresentanti dei due Comuni. L’obiettivo è garantire la protezione e la conservazione di un’antica area naturalistica di rilevante interesse ambientale, caratterizzata da zone umide e agricole di pregio, uno specchio lacustre fondamentale per la salvaguardia del sistema idrico di falda, alimentato da sorgenti sotterranee. Il sottofondo e le sponde sono ricchi di biodiversità e sono habitat ideale per la sosta e lo svernamento dell’avifauna tipica. La tutela verrà garantita all’interno di una fascia di 25 metri intorno al perimetro del Lago, entro la quale, tra le altre cose, sono escluse e punite con sanzioni pecuniarie, la cementificazione, manutenzioni e lavori non necessari ed autorizzati, l’uso di imbarcazioni a motore, l’accensione di fuochi, l’abbandono di rifiuti, attività che provochino inquinamento acustico, luminoso ed elettromagnetico, la raccolta e il danneggiamento della flora e della fauna. La pesca sportiva è ammessa ma entro limiti ben precisi. La custodia quotidiana del Lago sarà assicurata da personale fornito dai due Comuni e da un apposito corpo di volontari che oltre al controllo potrà svolgere rilevazioni di dati a fini scientifici. Di tutto il resto si occuperà un Comitato di Gestione, con mandato quinquennale e formato dai sindaci dei due paesi più 7 membri: 3 nominati dal Consiglio Comunale di Cori e 3 dal Consiglio Comunale di Artena; 1 rappresentante dei proprietari dei terreni ricadenti all’interno del Monumento Naturale. I membri del Comitato eleggeranno il Presidente, il Vice Presidente e il Segretario. Questo potrà essere affiancato da un organismo scientifico composto da 2 esperti designati uno per ogni Comune. Il Consiglio comunale di giovedì 28 Luglio, il quinto del 2016 e trentesimo della seconda legislatura Conti, si è concluso con l’approvazione anche degli altri punti all’ordine del giorno: assestamento generale del bilancio di previsione per l’esercizio 2016 e salvaguardia degli equilibri di bilancio (14 sì e 3 no: Bianchi, Canale, Silvi); nuovo Regolamento di contabilità (unanimità) e modifica al Regolamento comunale relativo a cremazioni, affidamento e conservazione delle ceneri (unanimità).

Agosto a Cortina d’Ampezzo

[AdSense-A]

 

Gli eventi da non perdere

Senza-titolo-20

Ci sono tanti modi per vivere la montagna d’estate e nel comprensorio Tofana-Freccia nel Cielo di Cortina d’Ampezzo non mancano certo le occasioni per chi vuole trascorrere una vacanza dalle mille sfumature. Meta rinomata per i sentieri dedicati alle famiglie alla scoperta dei pianeti e dell’universo, le escursioni in alta quota e le ferrate sui luoghi della Grande Guerra, il Bike Park di Col Drusciè, la pizzeria più alta d’Europa a Capanna Ra Valles, il comprensorio Tofana-Freccia nel Cielo proporrà anche nel mese di agosto un suggestivo programma di eventi all’insegna dello sport, dell’arte, della musica e della gastronomia.

Tutti i giorni (fino alla chiusura della stagione estiva): ARTE, NATURA E MONTAGNA
Mostra di pittura di Maurizio Boscheri a Capanna Ra Valles.

Ogni martedì: PIZZA DAY
Dalle ore 12.00 a Capanna Ra Valles, la pizzeria più alta d’Europa, lezioni teorico pratiche per conoscere l’arte della preparazione della pizza e testare dal vivo quali difficoltà si affrontano nel preparare questa gustosa specialità italiana in alta quota. Assaggi gratuiti per tutti i partecipanti. Info e prenotazioni: gastronomia@freccianelcielo.com / +39 340 7967039 / +39 0436 862372

Ogni mercoledì: YOGA IN QUOTA BENESSERE ED ENERGIA
Alle ore 11.00, presso la terrazza panoramica di Capanna Ra Valles, lezioni gratuite di yoga con istruttori professionisti. Le lezioni hanno luogo anche in caso di maltempo. Per informazioni e prenotazioni: +39 393 7115847

I011638-alba_Cima-Tofana

Ogni giovedì: A CENA SOTTO LE STELLE 
Cena al ristorante Col Drusciè (1778 m) e, a seguire, visita all’Osservatorio Astronomico Helmut Ullrich di Col Drusciè per dare uno sguardo al sistema solare e lasciarsi guidare dall’astronomo in un entusiasmante viaggio stellare. Salita in funivia alle ore 19.00. Info e prenotazioni: gastronomia@freccianelcielo.com / +39 340 7967039 / +39 0436 862372

5 e 26 agosto: FREERIDE TIME 
Introduzione al freeride con fornitura gratuita di mountain bike, protezioni, biglietto funivia e guida. Ritrovo alle ore 9.30 e 14.30 al noleggio situato alla partenza della funivia. Info: info@freccianelcielo.com / +39 0436 5052

6, 20 e 27 agosto: ALBA A CIMA TOFANA
Spettacolare evento naturalistico allietato da un sottofondo musicale e dalla possibilità di partecipare gratuitamente ad una lezione di Yoga sulla terrazza panoramica di Cima Tofana, a quota 3244 metri. Si sale, ancora avvolti nell’oscurità della notte, per ammirare i contorni delle cime e attendere l’alba, per poi iniziare la giornata con una gustosa prima colazione al Bar Cima Tofana. Info: info@freccianelcielo.com / +39 0436 5052

8 agosto: PRANZO IN CLASSICA A COL DRUSCIÈ

Alle ore 12.00 concerto in quota dei violinisti dell’accademia musicale Dino Ciani e pranzo al ristorante Col Drusciè (1778 m). Info e prenotazioni: gastronomia@freccianelcielo.com / +39 340 7967039 / +39 0436 862372

13 e 24 agosto: TRAMONTO IN MUSICA A CIMA TOFANA
Suggestivo appuntamento con il tramonto a Cima Tofana (3244 m), il punto panoramico più alto accessibile a tutti da Cortina d’Ampezzo. Salita in funivia alle ore 17.00 con prezzo agevolato per ammirare le vette dolomitiche accendersi di rosa, rosso e viola al calare del sole con una dolce musica in sottofondo. L’evento si conclude con la degustazione dei vini proposti da Herbert e Luca, e il rientro in funivia verso le ore 21.00. Info: info@freccianelcielo.com / +39 0436 5052

14 agosto: SERATA DI FERRAGOSTO 

Aperitivo e cena all’insegna dei sapori tipici presso il ristorante Col Drusciè con vista panoramica sulla conca ampezzana e la possibilità di vedere da una posizione privilegiata i tradizionali fuochi d’artificio della Madonna. Info e prenotazioni: gastronomia@freccianelcielo.com / +39 340 7967039 / +39 0436 862372

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com