Diritti umaniMondoPrimo piano

Zanzibar, due volontarie inglesi aggredite con l’acido: non sono gravi

By 8 Agosto 2013 Agosto 24th, 2013 No Comments

ZanzibarE’ caccia all’uomo nell’isola. E’ la prima volta che accade nei confronti di cittadini stranieri.

Roma, 8 agosto – Sfregiate in volto con l’acido. E’ successo sull’isola di Zanzibar, in Tanzania, dove due giovani volontarie inglesi sono state aggredite da ignoti mentre si trovavano per strada Stone Town.  Le due 18enni lavoravano per un ente assistenziale. Ora, secondo quanto riferito dal portavoce della polizia dell’arcipelago africano, Mkadam Khamis, “è caccia all’uomo”. 

I due aggressori, infatti, dopo aver colpito le ragazze, sarebbero scappati a bordo di uno scooter. Khamis, ha anche chiesto l’aiuto dei cittadini e dei media, per individuare il prima possibile i  responsabili. Le vittime, a quanto si apprende, non sono in pericolo di vita, ma l’entità delle lesioni ha fatto sì che le due donne siano state immediatamente trasferite a Dar-es-Salaam, ex capitale e città principale della Tanzania, per le cure del caso. Attacchi del genere sull’isola sono piuttosto frequenti, ma è la prima volta che avviene ai danni di cittadini stranieri.



Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com