Connettiti con noi

Cinema & Teatro

“XXIV Costaiblea Film Festival”, il festival siciliano

redazione

Pubblicato

il

Il festival, alla sua ventiquattresima edizione, ha come scopo attenzionare il cinema italiano e valorizzarlo, anche in rapporto con il territorio, omaggiando i più bravi maestri del grande schermo, contribuendo alla nascita e allo sviluppo della cultura festivaliera siciliana.

di Rosalba Falzone

Il regista, scrittore e docente universitario Vito Zagarrio, anche quest’anno ha organizzato il “Costaiblea Film Festival”, che potrà essere seguito grazie alla piattaforma “Mymovies” dal 22 al 26 marzo  2021. Il festival, che è alla sua ventiquattresima edizione, la finalità del festival è di attenzionare il cinema italiano e valorizzarlo, anche in rapporto con il territorio, stimolando l’interesse verso il pubblico, avvicinandolo anche al cinema giovane e agli esordienti, dando importanza anche ai mestieri che si svolgono sia nella televisione, che nel cinema, non tralasciando i grandi del cinema, omaggiando i più bravi maestri del grande schermo, un un attento osservatorio  del cinema soprattutto siciliano ed in particolare su quello girato nella zona degli Iblei, esprimendo una sua precisa identità e notorietà e godendo favore nazionale ed internazionale, inoltre, contribuendo alla nascita e allo sviluppo della cultura festivaliera siciliana. Finanziato per venticinque anni dal  Ministero Turismo e Spettacolo prima e dei Ministero dei Beni Culturali e sino a questa edizione dalla Regione Siciliana, storicamente in collaborazione con la Cineteca Nazionale ed il Centro Sperimentale di Cinematografia, con l’Associazione Generale dello Spettacolo, con il Sidacato Critici Cinematografici; con il Comune e la Provincia regionale di Ragusa e di recente con il Comune di Scicli.

 Il festival ha avuto un’intuizione importante: quella di capire che la zona degli Iblei, da cui il nome “Costaiblea”, è diventato negli anni non  una “location” importante, scelta da Zampa ad Amelio, da Antonioni a Germi, dal compianto Emidio Greco al Commissario Montalbano. Tra i film più recenti girati nella zona iblea “Il Racconto dei Racconti” di Matteo Garrone e l’opera prima “Italo”, girato proprio a Scicli, dove il festival è nato e dove sono stati presemti registi e attori importanti, dai Taviani ad Amelio, da Scola ad Argento, da Cavani a Tavarelli, da Maia Sansa a Maria de Medeiros, da Enrico Lo Verso a Greta Scacchi. Sono scomparsi alcuni amici e collaboratori del festival , come il poeta Emanuele Schembari, e Marcello Perracchio, il “dottor Pasquano” del “Commissario Montalbano”.

Ormai la faccia tipica di Marcello si era identificata col personaggio televisivo, come è successo un po’ a tutta la “Costa iblea”, diventata meta turistica per merito di Montalbano ma già importantissima come set cinematografico, da Zampa ad Amelio,  ma Perracchio era un attore bravo che proviene dal teatro: dalla Piccola Accademica di Ragusa al Teatro Stabile di Catania. Nel cinema aveva lavorato tra gli altri con Damiani (“Pizza Connection”), Di Robilant ( Il Giudice ragazzino”), con Alessia Scarso nel noto al cinema ibleo”Italo”e in un cammeo de “La Donna della Luna” di Vito Zagarrio, fondatore del festival, un film che aveva coinvolto molti attori locali. Più di recente Marcello era stato scoperto dalla televisione, come nel caso della fiction da Brancati “Il Bell’Antonio” di Zaccaro ed il popolare “Montalbano”.Il Festival ha anche la preziosa collaborazione collaborazione con l’Università “Kore” di Enna, tramite l’appassionato lavoro del prof. Andrea Rabbito e quest’anno la collaborazione con l’Università si allarga all’Università di Catania e all’Ateneo di Roma Tre.

Il programma del Festival, che è stato il primo del Sud Est della Sicilia, fondato da Vito Zagarrio nel 1991 a Scicli e poi tenuto a Comiso e Ragusa, torna quest’anno sotto l’egida del Comune di Scicli., prevede  una preziosa intervista a Paolo Taviani dal titolo“I Taviani e la Sicilia”, ma anche un incontro col montatore dei Taviani, Roberto Perpignani alla quale verrà consegnato il premio “Mestieri del Cinema”; ci sarà un interessante convegno organizzato in collaborazione con le università di Roma Tre, Enna e Catania dal titolo,“Sciascia e il cinema”; la scaletta prevede anche delle lezioni-concerto di Paolo Vivaldi, Mario Incudine, Serena Agosta, dal titolo, “Cinema e Musica”, inoltre una Master Class di Moni Ovadia e  un incontro con Pippi Delbono, ospite del gruppo catanese degli Okies, infine due concorsi per le opere prime e i cortometraggi: il Premio “Rosebud-Opera prima” per il lunghi  e il Premio “Piero Guccione-Giovane cinema” per i corti.

Il Costaiblea Film Festival conferma la sua vocazione, sposando quest’anno il radicamento nel territorio con collaborazioni nazionali (alleanza col Palladium Film Festival) e con la possibilità di raggiungere un vasto pubblico grazie alla piattaforma “Mymovies”.E’ importante sottolineare l’importanza del “Costaiblea Film Festival”, primo festival del Sud Est della Sicilia (ben prima della fondazione del festival di Marzamemi e di tante altre manifestazioni cinematografiche della zona ragusana e siracusana), un festival che ha ospitato negli anni Maestri del cinema italiano come Gianni Amelio, Dario Argento, Liliana Cavani, Ettore Scola, Paolo e Vittorio Taviani, Vittorio De Seta, autori come il compianto Giuseppe Bertolucci, registi come Roberto Faenza, Mimmo Calopresti, Giuseppe Piccioni, Pasquale Scimeca, Antonietta De Lillo;  attori come Maya Sansa, Fabrizio Gifuni, Lando Buzzanca e le stelle del cinema a livello internazionale Maria De Medeiros e Greta Scacchi.

 

Il programma del Festival:

–  Convegno “Sciascia, il cinema e gli iblei” • 22-26 Marzo 2021

In collaborazione con le università di Roma Tre, Enna “Kore” e Catania

Partecipano: Andrea Rabbito, Salvatore Ferlita, Alessandro Cutrona, Fernando Gioviale, Peppe Puglisi, Giuseppe Traina, Vito Zagarrio

Il Consiglio d’Egitto di Emidio Greco • 23 Marzo 2021, h21.00

Porte aperte di Gianni Amelio • 22 Marzo 2021, h21.00

– Tavola rotonda “Il cinema in Sicilia: film commission, sale, festival” • 22-26 Marzo 2021

Partecipano: Giacomo Martini, Gianni Celata, Alessandro Rais, Nicola Tarantino, Giuseppe Gambina, Sino Caracappa

I Taviani e la Sicilia

Kaos di Paolo e Vittorio Taviani

Parte Prima • 23 Marzo 2021, h17.00

Parte Seconda • 23 Marzo 2021, h19.00

I fratelli Taviani – Dal testo allo schermo: Kaos e Tu ridi di Giovanna Taviani e Vito Zagarrio • 22-26 marzo 2021

Premio “Carrubo d’oro” alla carriera a Paolo Taviani

Premio “Carrubo d’oro. I mestieri del cinema” a Roberto Perpignani

Incontro con Paolo Taviani • 22-26 Marzo 2021

Incontro con Roberto Perpignani • 22-26 marzo 2021

Cinema e musica • 22-26 Marzo 2021

Shir Del Essalem di e con Moni Ovadia      

Incontro con Moni Ovadia

Pippo Delbono e Okies Rageen vol.1

Incontro con Pippo Delbono

La musica per il cinema”. Concerto/Masterclass di Paolo Vivaldi

Premio “Carrubo d’oro. I mestieri del cinema” a Paolo Vivaldi

Concerto/Masterclass di Mario Incudine

Musiche da Nuovo cinema paradiso e da Il padrino 

Letture di Incudine da Kaos e da Un uomo da bruciare dei fratelli Taviani

Incontro con Serena Agosta

Cosa resta e Trenta (videoclip girati a Scicli)

– Cinema e pittura • 22-26 Marzo 2021

Polizzi. Visione luce di Angelo Piccione

L’immaginato e il visto. Franco Polizzi di Vito Zagarrio

Tavola rotonda su Franco Polizzi. Partecipano Franco Polizzi e Paolo Nifosì

Velature segrete di Vito Zagarrio, documentario sul pittore ragusano Salvatore Chessari

Premio “Piero Guccione-Cinema giovane”

Concorso cortometraggi in collaborazione col Palladium Film Festival • 22-26 Marzo 2021

Amare affondo di Matteo Russo

Chedly di Francesco Castellaneta

Desplazados di Jarumi Gutierrez

Giusto il tempo per una sigaretta di Valentina Casadei

Il branco di Antonio Corsini

Il vestito di Maurizio Ravallese

La Napoli di mio padre di Alessia Bottone

Libertà di Savino Carbone

Milady di Giulia Tivelli e Flavia Scardini

Schiavonea di Natalino Zangaro

Attimi Senza Respiro di Francesca Ceci e Maria Grazia Grilli

Sulla sabbia di Enrico Maria Riccobene

The Golden Town di Angelo Piccione

Dove vai di Eugenio Forconi

The Last Smile di Luca Caputi

Premiazione concorso, live su piattaforma MYmovies • 26 marzo 2021, h. 17.00

Partecipano: Vito Zagarrio, Peppe Puglisi, Andrea Traina, Giuseppe Volpino, Giulia Magro, Francesco Di Martino, Paola Guccione.

Nuovi filmmaker siciliani • 22-26 Marzo 2021

La viaggiatrice di Davide Vigore

La bellezza imperfetta di Davide Vigore

Fuorigioco di Domenico Rizzo e Davide Vigore

Li culura di Mario Incudine (regia di Davide Vigore)

Il gioco del silenzio di Chiara Rapisarda

Ospite di Chiara Rapisarda

–  Cinema e Sicilia

Seconda primavera di Francesco Calogero • 25 Marzo 2021, h21.00

Balon di Pasquale Scimeca • 22-26 Marzo 2021

I cantastorie di Gian Paolo Cugno (con musiche di Mario Incudine) • 24 Marzo 2021, h18.00

Il segreto dei Caminanti di Rita Mirabella e Giuseppe Tumino • 22-26 Marzo 2021

Barocchi e profumi. 50 anni di Scicli sul piccolo e grande schermo di Luca Martera • 22-26 Marzo 2021

Jihad – Nuova Vita di Nino Giuffrida • 25 Marzo 2021, h18.00

“Cinema siciliano”. Incontro con Francesco Calogero, Pasquale Scimeca, Gian Paolo Cugno, Davide Vigore, Chiara Rapisarda, Nino Giuffrida • 22-26 marzo

Premio “Carrubo d’Oro” alla carriera a Enrico Lo Verso

La bella società di Gina Paolo Cugno • 24 Marzo 2021, h21.00

Incontro con Enrico Lo Verso

Premio “Rosebud” speciale/Opera prima

(in collaborazione con il Donnafugata Film Festival)

a Emiliano Aiello e Ludovica Andò per Fortezza

Incontro con Emiliano Aiello, Ludovica Andò, Claudio Botosso, Francesco Calogero, Salvatore Schembari • 22-26 marzo 2021

Fortezza di Emiliano Aiello e Ludovica Andò • 26 Marzo 2021, h21.00

Lascia un commento
Print Friendly, PDF & Email

Categorie