Connect with us
Azzera la bolletta

Arte & Cultura

Vibra L‘Eccellenza sul palco del Premio Ausonia

Published

on

Tempo di lettura: 4 minuti

L’edizione 2022 del premio Ausonia è stata dedicata a Monica Vitti, indimenticabile icona del nostro cinema e a Pierpaolo Pasolini nel centenario della sua nascita.

Tra i riconoscimenti Premio Speciale ad Isabel Russinova che ha deliziato il pubblico con il ritratto del filosofo Pitagora.

di Antonio Martinelli Carraresi

Si è conclusa l’ottava edizione del Premio Ausonia, la kermesse calabrese che vuole valorizzare, nei diversi settori, le eccellenze, dalla comunicazione, all’audiovisivo, dalle attività sociale, dal teatro alla letteratura, alle arti tutte e che ha visto alternarsi sul palco molte belle storie e personalità del nostro paese. Nel premio ha creduto fin da subito, partecipando agli aspetti creativi di ogni edizione, Enzo Garinei, maestro che ha saputo raccontare con leggerezza, generosità e talento pagine importati del nostro teatro, scomparso da poco lasciando un grande vuoto. Patron, fondatore e direttore artistico del Premio Ausonia, appuntamento di richiamo nazionale, è Antonio Maria D‘Amico, che anche quest’anno ha curato e seguito con passione, competenza, serietà e simpatia ogni fase dell’evento che si è svolto come sempre a Rossano -Corigliano, magnifica località avvolta dall’energia della Magna Grecia, tra vestigia bizantine e normanne nella nostra splendida Calabria.

L’edizione 2022 che è stata dedicata a Monica Vitti, indimenticabile icona del nostro cinema e a Pierpaolo Pasolini nel centenario della sua nascita, nella sua serata finale, allestita nella splendida cornice di Quadrato Compagna a Rossano, ha visto sul palco l’ottimo Beppe Convertini, conduttore di molti prestigiosi programmi Rai, come Linea Verde, Azzurro, storie di mare, affiancato da Veronica Maya, con Manila Nazzaro e Giuseppe Greco.  La regia dell’evento è stata curata da Daniele Carminati, mentre i testi li ha curati Dario di Gennaro.  Diciotto i premiati in questa edizione ed eccoli nel dettaglio: l’ambasciatore  Gianludovico de Martino, premio Ausonia come eccellenza calabrese nel mondo; il premio per la sezione arte è andata a  Camilla Thompson, artista internazionale di origine inglese che ha scelto l’Italia come ispirazione per le sue opere,  all’attore – regista Vinicio Marchioni, affascinante interprete di tante pellicole pluripremiate che  ha conquistato il pubblico per l’incisiva interpretazione del Freddo, in Romanzo Criminale  il premio nella sezione miglior attore; a Loredana Cannata  premio per il teatro femminile, l’attrice  ora è impegnata con un monologo che anima la figura di Marilyn Monroe; a Paolo Iabichino, alias Iabicus, pubblicitario tra i più  importanti del nostro paese, scrittore e divulgatore, il premio alla comunicazione;  Francesca Tocca, ballerina molto amata dal pubblico, premio per la danza;  allo scrittore  di origine arbereshe, molto attento a tematiche legate all’immigrazione, Carmine Abate, premio per la narrativa; a Lella Golfo giornalista, imprenditrice, politica, che si è battuta per ottenere la storica legge 120 del 2011 che ha introdotto in Italia le quote rosa,  Presidente, fondatrice e ideatrice del Premio Bellisario alle eccellenze femminili, è andato il  riconoscimento all’impegno sociale;  alla giornalista e scrittrice Silvia Vaccarezza, ideatrice e conduttrice della fortunata rubrica RAI , Si viaggiare, il premio per il giornalismo ; a Chiara Sbarigia, presidente Cinecittà s.p.a , è andato il premio per la sezione audiovisivo, mentre al produttore teatrale Gino Caudai tra i più sensibili e attivi nelle produzioni indipendenti  di qualità, quello alla produzione; al giovanissimo e talentoso musicista Luca Tadia il premio al talento emergente; per  la sezione tv e fiction  il premio all’attore  Simone Montedoro, amatissimo interprete di cinema e televisione,  mentre il premio speciale è andato all’attrice, drammaturga, scrittrice, conduttrice e produttrice Isabel Russinova, per l’impegno che la vede attiva tra cinema e teatro per la valorizzazione del femminile e della memoria. La Russinova accolta con grande affetto dal pubblico in riconoscimento della lunga e densa carriera, ha offerto ai presenti il racconto del ritratto ed alcune particolarità della vita del personaggio più celebre della storia del territorio calabrese: il filosofo Pitagora.

Molto bello anche il Premio Ausonia, una scultura esclusiva firmata dal maestro orafo crotonese Michele Affidato.

Entusiasmo, passione, simpatia, impegno hanno riempito di energia le giornate dedicate al Premio Ausonia, organizzato da C.S.A.S.I centro sperimentale arti dello spettacolo italiano, con il sostegno della F.I.T.A federazione italiana teatro amatori, della Proloco Rossano, la bizantina,  al Comune di Corigliano Rossano.  Bella e giusta anche l’intuizione degli organizzatori che hanno scelto come frase d’accompagno al premio la frase ”anime talentose”. Molti gli eventi collaterali che hanno visto i premiati presenziare incontri, cene conviviali, come quella organizzata dalla storica Azienda Amarelli, volta alla coltivazione, raccolta e lavorazione della liquirizia attiva dal 1731, eccellenza internazionale della Calabria.  Molte e interessanti le visite guidate nei luoghi meravigliosi del territorio, come al Castello Ducale di Corigliano, fortezza risalente al XI secolo,  considerato uno dei castelli più belli e meglio conservati dell’Italia meridionale  e alla scoperta dell’antichissimo Evangelario, o Codex Purpureus Rossanensis , manoscritto onciale greco del VI secolo, uno dei più antichi testi manoscritti miniati del nuovo testamento conservatisi o all’Abbazia del Patire, fondata tra la fine del XI e l’ inizio del XII secolo attorniata da magnifici  boschi della Sila greca, inoltre non sono mancate degustazioni, immersioni nei magici sapori della Calabria.

Appuntamento alla prossima edizione, per conoscere le eccellenze che fanno grande il nostro paese, con i vincitori del Premio Ausonia 2023.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi