Connect with us

Attualità

A Venezia la Protezione Civile è un’eccellenza europea

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

[AdSense-A]

Venerdì 3 febbraio alle ore 18.00 presso il COT – Polizia Locale avrà luogo un incontro tra istituzioni e volontari di protezione civile del Comune di Venezia per un personale ringraziamento e momento di condivisione sulle difficoltà riscontrate durante gli interventi effettuati nelle zone terremotate del centro Italia.

di Romolo Martelloni

Le eccezionali nevicate che hanno colpito il Centro Italia nelle settimane scorse hanno comportato diffusi e pesanti disagi in molte aree del nostro Paese, già duramente colpite da numerosi e distruttivi terremoti.
Per portare assistenza e soccorso alle popolazioni colpite da questi eventi, il Sistema Comunale di protezione Civile, attivato dalla Regione Veneto, ha immediatamente risposto con la disponibilità di 29 volontari che, con 6 automezzi sono partiti con destinazione Marche nelle giornate di venerdì 20 (22 persone) e sabato 21 gennaio (7 persone).
I Volontari di protezione civile, che appartengono ai Gruppi Comunali di Venezia (Venezia Terraferma, Venezia Acqua e Arte, Pellestrina San Pietro in Volta e GIPS Marghera) e all’Associazione di Protezione Civile del Lido di Venezia, sono stati coordinati della Sala Operativa Integrata di Ascoli Piceno che, raccolte le richieste dei Sindaci e valutate le priorità di intervento, definiva in quali territori, in particolare quelli montani, far operare le diverse squadre.
L’attività dei Volontari ha permesso la messa in sicurezza di numerosi percorsi, strade, marciapedi e passaggi, così da garantire l’accesso agli edifici pubblici, in particolare alle scuole, alle abitazioni ma anche a garage e stalle.
Un importante supporto è stato inoltre garantito anche ai Vigili del Fuoco impegnati nella messa in sicurezza degli edifici che, gravati da pesanti cumuli di neve, rischiavano di crollare. 
Il progressivo miglioramento delle condizioni climatiche la rimozione delle principali criticità hanno permesso, tra giovedì 26 e sabato 28 gennaio, il graduale rientro di tutti i Volontari.
“Intervenga ora il Governo, si sbrighi con i fatti a dare ogni utile sostegno a questi nostri concittadini, a ridare loro dignità e sicurezza, ed inoltre si conferisca a tutti i volontari che sono intervenuti con grande cuore, un doveroso rispetto e riconoscimento quali appartenenti alla Protezione Civile Nazionale, ritenuta dai più eccellenza a livello europeo ed internazionale. Io non smetterò mai di essere al loro fianco !” Ha dichiarato Giorgio D’Este, assessore alla Sicurezza e Protezione Civile del comune di Venezia. 
 
Print Friendly, PDF & Email