Connect with us

Diritti umani

Ucraina, pediatri Federazione Lazio: porte aperte dei nostri studi ai piccoli profughi

Published

on

Tempo di lettura: < 1 minuti

La Federazione dei pediatri Cipe – Sispe – Sinspe corre in aiuto dei bimbi ucraini che fuggono dalla guerra

di Dario De Camillis

“Le porte dei nostri studi medici pediatrici sono aperti a tutti i bambini che stanno fuggendo dalla guerra tra Ucraina e Russia: come Federazione di pediatri CIPe – Sispe-Sinspe abbiamo aderito all’accordo con la Regione Lazio per supportare, insieme a tutti i nostri medici iscritti, le visite ai piccoli rifugiati in questo terribile momento di conflitto”.

Lo dichiarano, in una nota, i segretari delle sigle della Federazione, Patrizio Veronelli, Teresa Mazzone e Antonio Gallese.
“L’assistenza sanitaria gratuita che mettiamo a disposizione, presso i nostri ambulatori, sarà fruibile tramite un elenco regionale stilato dal Lazio a cui potrà accedere chi ha bisogno per raggiungerci.

Le porte sono aperte per dare tutta l’assistenza, ma anche l’accoglienza a tanti, troppi innocenti feriti nel corpo e nell’anima” proseguono i pediatri.

LEGGI ANCHE

Conflitto Russia-Ucraina, in attesa di trattative per la pace in Ucraina parlano le bombe

Print Friendly, PDF & Email