Mondo

Uccisi in un attacco quattro membri dell’ UNICEF in Somalia e altri quattro feriti

By 21 Aprile 2015 No Comments

Anthony Lake, Direttore generale dell’UNICEF, ‘I nostri colleghi hanno dedicato la loro vita a lavorare per i bambini della Somalia. Non sono vittime, sono eroi’

somaliaRoma, 21 aprile  – Quattro membri dello staff dell’UNICEF sono stati uccisi in un attacco ad un veicolo sul quale stavano salendo a Garowe in Somalia. A quanto risulta anche altri quattro colleghi dell’UNICEF sono in gravi condizioni. L’attacco effettuato con un dispositivo esplosivo improvvisato è avvenuto mentre lo staff si stava spostando dagli alloggi all’ufficio, in un percorso che normalmente richiede 3 minuti di macchina. L’UNICEF sta contattando le famiglie dello staff e sta trasportando i feriti via aereo. Questi colleghi erano parte integrante del lavoro dell’UNICEF in Somalia ed erano impegnati a migliorare le vite degli altri. “Il terribile attacco di oggi contro i nostri colleghi dell’UNICEF nel nord della Somalia non è diretto solo contro di loro, ma contro tutte le persone che aiutavano. I nostri primi pensieri vanno alle famiglie dei quattro membri dello staff che sono stati uccisi e a coloro che sono stati feriti. Tutti noi dell’UNICEF siamo profondamente rattristati e profondamente indignati”. Lo ha dichiarato Anthony Lake, Direttore generale dell’UNICEF subito dopo la notizia dell’attentato a Garowe, in Somalia. “I nostri colleghi hanno dedicato la loro vita a lavorare per i bambini della Somalia. Non sono vittime, sono eroi. Piangiamo la loro perdita e ci auguriamo il pieno recupero dei feriti”. “Il nostro lavoro costante per i bambini più vulnerabili e le loro famiglie in Somalia sarà un giusto tributo a coloro che abbiamo perso” conclude Anthony Lake .

 



Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com