Connect with us

Ambiente & Turismo

The Climate Investing Week: la settimana degli investimenti per il clima e la riforestazione marina

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

La piattaforma Ener2Crowd.com lancia dal 21 al 25 di marzo 2022 la Settimana degli Investimenti per il Clima, per  sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’attivismo climatico. «Un progetto che rispecchia l’idea di ecosistema che portiamo avanti da sempre» commenta Andrea Pesce, Ceo di zeroCO2.

La piattaforma Ener2Crowd.com lancia —dal 21 al 25 di marzo 2022— la Settimana degli Investimenti per il Clima, finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’attivismo climatico e sull’urgenza nel ridurre le emissioni di CO2 delle nostre attività ed abitudini.

L’iniziativa nasce a supporto dello Sciopero Generale per il Clima indetto in tutto il mondo per il prossimo 25 marzo. Durante questa settimana Ener2Crowd raddoppierà i benefici ambientali legati alle attività di finanziamento in piattaforma e sosterrà un nuovo progetto ad impatto ambientale di ZeroCO2.

«Vogliamo trasmettere alle persone non solo l’importanza di far valere i propri diritti nei confronti della politica, ma anche per dare loro l’opportunità di fare qualcosa di concretamente buono per l’ambiente e per il nostro futuro» spiega Giorgio Mottironi, chief strategy officer di Ener2Crowd nonché chief analyst del GreenVestingForum.it.

Oltre ad una parte economica, legata alle donazioni, in questa settimana —dal 21 al 25 di marzo 2022— tutta la comunicazione di Ener2Crowd verrà dedicata ai temi dell’attivismo climatico.

In questa settimana, Ener2Crowd raddoppierà il numero di alberi da piantumare nel proprio programma di riforestazione «Il Bosco dell’Energia»

«Pianteremo 2 alberi ogni 500 euro investiti, raddoppiando il nostro contributo volontario a favore della riduzione delle emissioni di CO2 e doneremo parte dei nostri proventi a progetti ad impatto zero. Non è cosa da poco per una startup come la nostra, soprattutto in Italia» spiega Niccolò Sovico, ceo di Ener2Crowd.

Ener2Crowd dedicherà inoltre parte dei proventi al nuovo «Programma Posidonia» lanciato da ZeroCO2 allo scopo di sostenere la riforestazione marina di queste piante acquatiche appartenenti alla famiglia delle posidoniacee (angiosperme monocotiledoni), endemiche del Mar Mediterraneo, fondamentali per la prosperità degli ecosistemi e per l’assorbimento della CO2.

«Siamo felici di fare squadra con Ener2Crowd in questo progetto perché l’iniziativa rispecchia l’idea di ecosistema che portiamo avanti da sempre»  dichiara Andrea Pesce, ceo di zeroCO2 (www.zeroco2.eco). 

«Implementare la riforestazione marina —prosegue Pesce— in una più ampia serie di attività vuol dire raccontare come il nostro Pianeta sia profondamente interconnesso. E certamente per superare la crisi climatica è necessario lavorare in un’ottica globale». 

E il 25 marzo Ener2Crowd scenderà anche nelle piazze —a Roma e a Milano— insieme a tutti coloro i quali credono nella sostenibilità come valore imprescindibile per la società, per rilanciare il loro messaggio.

«Al 2025 saremo responsabili nei confronti di una comunità di investitori il cui portafoglio attivo totale starà contribuendo ad una riduzione annua di emissioni di CO2 pari a 43 mila tonnellate: tante persone, tante anime, tante necessità per un unico sogno e scopo, quello di creare un futuro migliore e sostenibile, motivo per cui abbiamo ritenuto fondamentale integrare una maggiore pluralità nelle nostre decisioni» conclude Giorgio Mottironichief strategy officer di Ener2Crowd nonché chief analyst del GreenVestingForum.it. (Sharing-Media.com)

LEGGI ANCHE

Cop26: Tutto quello da sapere sulla conferenza sul clima

Print Friendly, PDF & Email