Taormina Film Festival 65, un’edizione ricca di proiezioni e ospiti


 

Dal 30 giugno al 6 luglio Taormina accoglie la kermesse cinematografica che, quest’anno, torna a brillare per ricchezza di ospiti, masterclass e proiezioni sotto la cornice del Teatro Antico. Madrina dell’evento Rocío Muñoz Morales ed una giuria d’eccezione capitanata dal regista Oliver Stone. Grande attesa per l’arrivo dell’attrice australiana Nicole Kidman.

Un luogo unico per bellezza, la perla dello Ionio, pronto ad ospitare la 65esima edizione del Taormina Film Festival che quest’anno, sembra aver ritrovato i fasti di un tempo, la cui cerimonia di apertura di domenica 30 giugno darà il via ad un susseguirsi di masterclass e proiezioni fino al 6 luglio. Un’edizione il cui fine è “Avvicinare la città al festival e aiutare i giovani a sviluppare una coscienza critica e cinematografica”, che ha voluto omaggiare con il suo manifesto Bernardo Bertolucci, nella celebre scena del ballo del film “Il conformista”. Per il secondo anno consecutivo la produzione ed organizzazione è curata da Videobank, in collaborazione con la Fondazione Taormina Arte (sostenuta dall’Assessorato regionale al Turismo e dal Comune di Taormina) sotto la direzione artistica di Gianvito Casadonte e Silvia Bizio. Madrina dell’evento l’attrice e modella spagnola Rocío Muñoz Morales mentre, nelle serate al Teatro Antico, la presentazione è affidata alla conduttrice e attrice Carolina Di Domenico.

Una kermesse feconda di ospiti e proiezioni, che vanta 11 anteprime mondiali, 17 europee e 14 nazionali. La linea editoriale propone, inoltre, 9 lungometraggi fuori concorso, di cui 4 anteprime mondiali, 1 europea e 4 nazionali, il ritorno serale di sette attesi titoli del grande cinema internazionale al Teatro Antico e una selezione di 18 cortometraggi. Il prestigioso premio Taormina Arte Award 2019, verrà conferito alle attrici Premio Oscar Nicole Kidman e Octavia Spencer (The Help), produttrice esecutiva della nuova serie tv della Apple Truth Be Told. Spetterà a Ladies in Black, il nuovo film del regista australiano Bruce Beresford (A spassop con Daisy), l’onore di inaugurare la storica rassegna, presente insieme alla protagonista Julia Ormond e agli altri attori del film. Oliver Stone designato come Presidente della Giuria per la sezione lungometraggi, presenterà il documentario Revealing Ukraine di Igor Lopatonok, di cui è produttore esecutivo. A far compagnia al regista in giuria: lo scrittore Andre Aciman (Chiamami col tuo nome); il compositore Carlo Siliotto (La misma luna, Istruzioni non incluse); l’attrice Julia Ormond; la montatrice Elisa Bonora; l’attrice Carolina Crescentini e il regista Paolo Genovese. Nella giuria documentari, la produttrice e fondatrice dell’azienda Anonymous Content, Bedonna Smith, l’attrice Donatella Finocchiaro e il regista Andrea Pallaoro.


Tra gli eventi speciali del Festival al Teatro Antico, l’anteprima europea di Spider-man: Far form home di Jon Watts; la prima mondiale del nuovo film di Mimmo Calopresti, Aspromonte – La terra degli ultimi, con Marcello Fonte e Francesco Colella, presenti con il regista. Fra le proiezioni speciali, la prima italiana di Yesterday di Danny Boyle sui Beatles e il film concerto Amazing Grace, su una giovane Aretha Franklin. Attesa la prima italiana del documentario Sea of Shadows, vincitore del Premio del Pubblico allo scorso Sundance Film Festival, diretto dall’austriaco Richard Ladkani e prodotto dalla compagnia di Leonardo DiCaprio.

Tra gli ospiti: Kasia Smutniak; Pierfrancesco Favino; Alessandro Haber; Richard Dreyfuss; Daniele Luchetti; Margherita Buy e Riccardo Scamarcio.

L’ultima serata, sabato 6 luglio, vedrà le premiazioni finali dei concorsi e a seguire la proiezione di I’ll Find You, di Martha Coolidge, che riceverà il Taormina Arte Award, basato sulla storia di due musicisti i cui sogni vengono infranti dall’invasione tedesca della Polonia.

Lascia un commento