Siracusa, l’impegno civile di Astrea nata per far luce sulla morte di un disabile

astreaRossana La Monica, sorella di Stefano Biondo morto nel 2011 per un caso di presunta malasanità, racconta come l’associazione Astrea, nata in memoria del fratello, si prende cura dei diversamente abili

 Roma, 13 marzo Il 25 gennaio 2011 Stefano Biondo, autistico e disabile psichico di 21 anni, muore  nel reparto di psichiatria  dell’Ospedale Umberto I di Siracusa per asfissia meccanica da soffocazione causata o dalla chiusura diretta di naso e bocca, o dalla compressione della gabbia toracica. Da quel momento nasce l’associazione Astrea per decisione di Rossana La Monica, sorella di Stefano, e della sua famiglia, allo scopo di far luce sulla morte del fratello e ottenere un giusto procedimento che individui omissioni, violenze o responsabilità. Allo stesso tempo Astrea ha intrapreso un cammino d’impegno sociale:  da oltre un anno, insieme all’attrice e testimonial Rosa Pianeta, l’associazione ha realizzato attraverso la raccolta tappi, eventi pubblici, petizione online, un budget economico al fine di contribuire all’acquisto di una Genny mobility una sedie a rotelle innovativa, a vantaggio di Samuel Marchese, un ragazzo disabile di 14 anni che solo con questo importante attrezzo potrà avere una migliore qualità di vita. Nell’ottobre del 2012 è stata inaugurata a Siracusa la sede di Astrea, associazione nata con lo scopo di favorire programmi a tutela dei minori e dei disabili, e di tutte le fasce deboli. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com