“Sposa futura” in concorso le idee dei giovani stilisti

[AdSense-A]

Pluriball, plexiglass, paglia di Vienna e plastica: sono questi alcuni dei materiali innovativi usati dagli studenti delle scuole di moda del Lazio per il concorso di RomaSposa 2017, dal 19 al 23 gennaio alla Nuova Fiera di Roma

Sì, lo voglio: sempre più giovani sviluppano interesse verso il settore del wedding, un mercato che non sembra temere la crisi, un giro d’affari globale di 300 miliardi di dollari di cui 7, secondo uno studio pubblicato nel 2015 dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza, fanno capo all’Italia. Con “Sposa Futura”, il concorso di RomaSposa 2017 che promuove la creatività degli stilisti emergenti, oltre 20 studenti provenienti da 5 scuole di moda del territorio laziale hanno l’occasione di confrontarsi con esperti del settore e valutare il proprio lavoro, in una vetrina fieristica che conta a ogni edizione più di 30.000 visitatori.

In un’area dedicata del padiglione 1 della Nuova Fiera di Roma, dal 19 al 23 gennaio sarà possibile scoprire nuove personalità e nuovi talenti in grado di proporre linee di sviluppo innovative per il comparto moda-sposa. A partecipare alla prima edizione di “Sposa Futura” sono gli interessanti lavori proposti dagli studenti di Accademia del Lusso, Accademia Moda Altieri e Accademia Moda Maiani di Roma, Istituto Colonna Gatti di Anzio e Istituto Righi di Cassino.

Gli abiti da sposa in concorso sono modelli selezionati per realizzazioni di particolare pregio, innovazione, creatività e tecnica. Materiali come pluriball, plexiglass e paglia di Vienna si accostano a leggeri veli e tessuti pregiati, i cristalli si alternano a frange realizzate con pellicola per alimenti e decorazioni floreali, mentre un corpetto prende vita da striscioline di plastica lavorate all’uncinetto.

I visitatori di RomaSposa 2017 potranno scoprire l’eccellenza del settore manifatturiero, rappresentanza delle migliori realtà accademiche del territorio, e decretare i tre abiti preferiti, esprimendo la propria scelta su apposita scheda, in distribuzione nello spazio riservato al concorso. I modelli in gara verranno poi esaminati anche da una Commissione di Qualità – composta da stilisti, wedding planer ed operatori rappresentativi del comparto – che esprimerà la propria valutazione durante la sfilata degli abiti in passerella, in agenda domenica 22 gennaio alle ore 18:20.

Oltre a un premio in denaro per il vincitore della prima edizione di “Sposa Futura”, i primi tre classificati riceveranno la possibilità di svolgere uno stage presso prestigiosi atelier di moda del Lazio, un’opportunità per sperimentare le proprie capacità oltre che in ambito accademico anche in un ambiente lavorativo altamente qualificato.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com