Emergenza debiti, a Cosenza uno sportello per aiutare imprenditori e famiglie in difficoltà

 

[AdSense-A]

Il servizio di consulenza è gratuito, usufruibile solo tramite appuntamento, contattando il numero verde 800 892393

Per venire incontro alle esigenze di cittadini e imprenditori l’associazione “CesConsumatori” ha deciso di offrire consulenze gratuite su come affrontare il problema dell’indebitamento, uno dei problemi più diffusi in città, e trovare la soluzione migliore senza ‘scivolare’ nelle trappole dalla ludopatia e dell’usura.

Ad oggi è attivo uno “Sportello Emergenza Debiti” a Rende, in Via Kennedy 126, un luogo dove esporre le proprie problematiche e trovare, insieme ai consulenti dell’associazione, la migliore soluzione ai propri problemi e da gennaio il servizio sarà attivo anche a Cosenza nella circoscrizione di Via Popilia.
Il servizio di consulenza è gratuito, usufruibile solo tramite appuntamento, contattando il numero verde 800 892393
“Sempre più privati e aziende si rivolgono alla nostra Associazione per avere consulenze in materia di indebitamento: fisco, banche, finanziarie ma anche piccoli debiti per bollette di luce o gas non pagate. I numeri sono impressionanti. Esistono però diverse soluzioni per ridurre i debiti e sospendere le azioni esecutive: dall’opposizione alle cartelle esattoriali, spesso prescritte o con difetto di notifica, all’usura nei mutui e prestiti, dal saldo e stralcio alla surroga, dalla rinegoziazione alla legge “salva suicidi”, spiega Rocco Guerriero, Presidente Nazionale CesConsumatori. “Negli ultimi 10 anni l’indebitamento nella provincia di Cosenza è cresciuto del 141%. L’emergenza debiti ormai è una priorità assoluta che va risolta. Le strade per uscirne sono tante anche per evitare che il cittadino non trovando una mano si affidi a soluzioni peggiori, dalla ludopatia all’usura. Offriremo consulenza gratuita a tutti i cittadini in difficoltà con uno sportello in città”.

Milano aderisce alla settimana d’azione contro il razzismo

Assessore Majorino: “Alla Casa dei Diritti impegnati ogni giorno per dire no ad ogni discriminazione”

milano-sono-anchio-cartolina-1Milano, 20 marzo  – Milano aderisce anche quest’anno alla Settimana d’azione contro il razzismo promossa dall’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali (Unar) e lo fa presentando “Milano sono anch’ io”, lo sportello del Comune di Milano dedicato alle seconde generazioni, rinnovato e inaugurato presso la Casa dei Diritti in via De Amicis 10. In questo sede, da ormai oltre un anno, il Comune offre, coordina e ospita servizi ed eventi contro ogni discriminazione.  “Milano sono anche io” è uno degli sportelli a disposizione dei cittadini: è partito nel marzo del 2013 presso l’Informagiovani di via Dogana e alla fine dello scorso anno è stato trasferito in via De Amicis per unirsi agli altri spazi: è attivo il mercoledì pomeriggio, dalle 16 alle 18, al numero di telefono 02.884180 e all’indirizzo e-mail milanosonoanchio@comune.milano.it. È stato istituito per accompagnare i milanesi di seconda generazione, ragazze e ragazzi nati a Milano da genitori stranieri, nella richiesta di cittadinanza che può essere effettuata entro i dodici mesi successivi al compimento dei 18 anni. Ogni anno, proprio per avvisare di questa opportunità, il Comune invia a tutti i 17enni di origine straniera nati e residenti a Milano una lettera con tutte le informazioni utili. “Lo sportello per le seconde generazioni – spiega l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino – si unisce agli altri servizi realizzati e promossi dal Comune di Milano alla Casa dei Diritti, dove ogni giorno siamo impegnati per la tutela dei diritti civili e per il sostegno delle pari opportunità. È proprio con questo proposito che stiamo redigendo un Piano di azioni  contro le discriminazioni di sesso, identità di genere, età, disabilità, etnia e religione che sarà discusso entro l’anno in Consiglio comunale.  Siamo infatti convinti che Milano, dove negli ultimi tempi è stato fatto molto, debba continuare a essere un laboratorio di diritti civili, in attesa che anche dal Parlamento giungano gli strumenti legislativi per superare l’arretratezza, ormai epocale, del nostro Paese”. La partecipazione del Comune all’iniziativa di Unar proseguirà la settimana prossima con la terza edizione del festival RiGenerazioni che si svolgerà a Milano da mercoledì 25 a sabato 28 marzo. In programma eventi musicali, proiezioni di film e docufilm, laboratori creativi, flash mob e ciclo tour e la consegna della cittadinanza simbolica agli alunni di origine straniera di due scuole milanesi.

 

Milano, apre nuovo sportello ‘Cerco-Offro scuola’

Educazione. Domani presentazione nuovo sportello di orientamento scolastico ‘Cerco-Offro scuola’ per ragazzi stranieri dagli 11 ai 25 anni, giunti a Milano per ricongiungimento familiare

Ragazzi-Stranieri-300x199Milano, 11 marzo  – Domani, giovedì 12 marzo, alle ore 13, presso il Civico Polo Scolastico, in via Deledda 11, si tiene la conferenza stampa di presentazione del nuovo sportello di orientamento scolastico ‘Cerco-Offro Scuola’ per i ragazzi stranieri tra gli 11 e i 25 anni, giunti a Milano per ricongiungimento familiare. Interviene l’assessore all’Educazione e istruzione Francesco Cappelli. Partecipano Sabina Banfi, direttore del settore Scuole paritarie e Case Vacanza del Comune di Milano, Rita Garlaschelli, dirigente Ambito Territoriale Milano – Ufficio Scolastico Regionale e gli operatori dello sportello

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com