Cifre chiave sulle abitudini di consumo degli europei sull’affitto vacanze

In occasione della partecipazione al Salone Mondiale del Turismo a Parigi, Likibu, il primo comparatore di affitti vacanze, ha studiato le abitudini di consumo degli europei, basandosi su un campione di 600.000 richieste di prenotazione di affitti vacanze del 2015.

unnamed8 Aprile – Spesa media (730€), durata dell’affitto (8,5 giorni), specificità per destinazione, prenotazione in anticipo (58 giorni)… Grazie all’analisi di 600.000 richieste di prenotazione nel 2015**, Likibu vi rivela le abitudini di prenotazione per i soggiorni con affitti vacanze degli utenti di internet italiani ed europei.

730€, la spesa media degli euopei per gli affitti vacanze

730€. E’ la spesa media degli euopei osservata per un soggiorno in affitto vacanze, indipendentemente dalla durata del soggiorno (da una sola notte a più settimane). La spesa media dei vacanzieri italiani è di 689€ e si posiziona leggermente sotto la media globale, come del resto quella dei francesi (694€), mentre il budget dei tedeschi (750€) e soprattutto quello degli inglesi (1025€) è molto superiore alla media generale. Al contrario le vacanze spagnole sono quelle in cui il budget di un affitto vacanze è il più basso (493€).

unnamed (1)8,5 Giorni, la durata media di un soggiorno in affitto vacanze

In media, la durata di un affitto è di 8,5 giorni, media leggermente tirata verso l’alto dagli inglesi (10,5 giorni) e parallelamente abbassata dagli spagnoli (6,7 giorni). I tedeschi (9 giorni), i francesi e gli italiani (8,8 giorni) si posizionano leggermente sopra alla media con degli affitti più lunghi. E’ qui interessante notare che malgrado la forte crescita di affitti di durata molto corta nelle capitali europee, i vacanzieri scelgono ancora in maggioranza affitti di case e di appartamenti per i loro lunghi soggiorni (>1 settimana).

unnamed (2)Prenotazione in anticipo : 58 giorni prima della partenza

In media i vacanzieri europei sono previdenti e ricercano il loro affitto per le vacanze 58 giorni in anticipo. Questa cifra è più elevata per i francesi (64 giorni) e per i tedeschi (76 giorni), mentre gli spagnoli (43 giorni) e gli italiani (48 giorni) fanno le loro ricerche più prossimi alle loro potenziali date di partenza. Gli inglesi sono quelli che rimangono sulla media (58 giorni).

unnamed (3)Vacanze estive : è il momento di prenotare ! 

Si nota tuttavia una forte disparità nel prenotare in anticipo, in funzione delle destinazioni. Infatti è molto più facile prevedere un corto soggiorno in una capitale europea con qualche settimana d’anticipo, piùttosto che per le lunghe vacanze estive. Per molte stazioni balneari italiane come Palermo, San Vito lo Capo, Ortisei e Argentario, come anche per destinazioni quali Corsica, Grecia e Spagna, è necessario prenotare da 3 a 6 mesi in anticipo per assicurarsi il massimo della scelta. Infatti, gli affitti per le destinazioni per le quali si prenota più in anticipo, come San Teodoro, Villasimius o Saint-Tropez, le prenotazioni si fanno rispettivamente 168, 164 e 158 giorni in anticipo. Allo stesso modo è da notare come sia importante prenotare in anticipo per recarsi nelle isole europee come la Corsica (157 giorni per Porto Vecchio), le Cicladi (media di 152 giorni per Mykonos, Paros, Naxos e Santorini), Corfù (150 giorni), e Ibiza (129 giorni). Questo è quindi il momento di cominciare seriamente la propria ricerca di affitti per gli internauti che desiderano recarsi in una destinazione popolare fra i vacanzieri.

unnamed (4)Il Portogallo, la destinazione n°1 per i lunghi soggiorni

La durata media dei soggiorni dei 10 paesi europei più ricercati su Likibu (tutte le lingue comprese) è di 7,6 notti. E’ in Portogallo dove i soggiorni sono i più lunghi (9 notti), seguito subito dopo dalla Croazia, la Grecia e la Spagna. Cifre che sono spiegate dalla forte preferenza dei vacanzieri per gli affitti in riva al mare in estate, dove la durata degli affitti è di più di una settimana. Al contrario, è nei Paesi Bassi che la media è la più bassa (5,9 notti), paese che attira molti turisti desiderosi di passare un week-end prolungato ad Amsterdam. Quasi la stessa cosa per il Belgio, dove anche se la Costa Belga attira molti turisti, i soggiorni corti a Bruxelles e Bruges riducono la media (6,1 giorni) al di sotto della settimana. L’Italia si posiziona nella media europea con 7,7 notti.

www.likibu.com/it

Bilancio 2015 della spesa dei single: 173 miliardi di euro

Secondo un’analisi di SpeedVacanze.it nel 2015 la spesa mensile dei single è stata di 1.800 euro contro i mille euro pro capite di una famiglia tipo.

vino

Roma, 16 dicembre – La vita da single torna di moda. Negli ultimi 10 anni le famiglie costituite da una sola persona sono infatti aumentate del 20%. Lo dice un’analisi di SpeedVacanze.it, il tour operator che ha inventato l’esclusiva formula dei viaggi e delle crociere di gruppo per single che sottolinea anche come a livello economico il costo della vita mensile incide di più sul bilancio di un single rispetto alla media pro capite dei componenti di una famiglia di tre persone: 1.800 contro mille euro. Più in particolare, secondo l’analisi di SpeedVacanze.it, i single spendono 450 euro al mese per cibi e bevande contro i 200 euro pro-capite della famiglia e anche per l’abitazione i single pagano di più: 600 euro al mese contro i 280 di media pro capite familiare.La vita da single torna di moda. Negli ultimi 10 anni le famiglie costituite da una sola persona sono infatti aumentate del 20%. Lo dice un’analisi di SpeedVacanze.it, il tour operator che ha inventato l’esclusiva formula dei viaggi e delle crociere di gruppo per single che sottolinea anche come a livello economico il costo della vita mensile incide di più sul bilancio di un single rispetto alla media pro capite dei componenti di una famiglia di tre persone: 1.800 contro mille euro. «Ma questo non ha fermato la scalata dei single» puntualizza Giuseppe Gambardella, fondatore di SpeedVacanze.it e di SpeedDate.it, portale quest’ultimo che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare gente nuova e molti nuovi potenziali partner. Nonostante la crisi e i costi più alti, i cuori solitari sono cresciuti. In Italia ci sono oggi 8 milioni di single che secondo le stime di SpeedVacanze.it per vivere da soli devono affrontare un costo molto superiore rispetto a quello di un componente di una famiglia tipo.Perfino per i regali di Natale i single quest’anno stanno spendendo di più: in media 240 euro, il 20% in più rispetto alla spesa media pro capite di una famiglia. E, basandosi sull’incremento delle prenotazioni registrate da SpeedVacanze.it, la spesa dei single è in crescita anche per il settore del turismo che, nonostante l’incertezza data dalla crisi e dagli eventi di Parigi, rimane uno settori a maggiore tasso di sviluppo (+19%). Tra le tante le proposte di SpeedVacanze.it per queste prossime festività stanno registrando un boom di adesioni in particolare la Crociera di Capodanno (dal 26 dicembre al 3 gennaio) alla scoperta di Dubai e degli Emirati Arabi, il viaggio a Cuba(dal 27 dicembre al 4 gennaio), il Capodanno in Brasile a Rio de Janeiro (dal 29 dicembre al 6 gennaio), il Capodanno a Zanzibar (dal 29 dicembre al 6 gennaio), i viaggi verso mete europee con Amsterdam, Barcellona, Budapest, Madrid e Pragaai primi posti, e anche molte destinazioni lungo i tratti più suggestivi della nostra Penisola, dalla Toscana a Canazei, da Roma a Milano, dove SpeedVacanze.itpropone imperdibili pacchetti vacanza, studiando itinerari a misura di single ed attività ad hoc per loro.

Rio de Janeiro in attesa del Papa tra proteste e repressione della polizia

Brasile: il Papa atteso per lunedì ma la gente è esasperata e grida contro le troppe spese sostenute

BRASILE-PROTESTE-2Roma, 20 luglio – Il 21 luglio Papa Bergoglio toccherà il suolo brasiliano per la celebrazione della Giornata Mondiale della Gioventù,  che terminerà dopo 7 giorni di messe, visite a favelas, santuari, ospedali, e incontri con i giovani.

Ma dopo gli scontri delle scorse settimane, in seguito a manifestazioni di piazza della popolazione contro gli sprechi di denaro per i mondiali che si terranno in Brasile, contro la corruzione e per una distribuzione più equa del reddito, il clima è incandescente e la preoccupazione resta alta in attesa dell’evento: “il Papa è sereno — dice padre Federico Lombardi, direttore della Sala stampa vaticana —, sa che le manifestazioni non sono contro di lui o contro la Chiesa e ha la più totale fiducia nelle capacità delle autorità brasiliane nel fronteggiare la situazione”. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com