La sovvenzione globale Movie up

Un volano per l’industria audiovisiva Laziale

download (1)Roma, 23 dicembre – Sono stati diramati, nel corso dell’evento conclusivo MOViE UP del 21 dicembre, i risultati e i numeri della Sovvenzione Globale per l’audiovisivo MOViE UP – P.O.R. Lazio FSE Ob.2 Competitività regionale e occupazione – 2007-2013 finalizzata all’affidamento di servizi di sensibilizzazione e sostegno all’internazionalizzazione delle imprese del settore audiovisivo della Regione Lazio. L’occasione è stato l’incontro Spunti di riflessione sull’esperienza e prospettive di lavoro, organizzato da Paolo Luci, Presidente di Ass.for.seo, che ha riunito operatori del settore audiovisivo, docenti e soggetti coinvolti nel progetto Movie Up. Maurizio Di Rienzo, giornalista e critico cinematografico ha coordinato il tavolo di lavoro cui hanno partecipato raccontando la loro esperienza nell’ambito della sovvenzione, Massimo Arcangeli (Segretario Generale Agis Lazio), Patrizia Bitti (Anteprimadue srl), Paolo Boccardelli (Professore Ordinario Strategie d’impresa- Luiss Guido Carli), Gianni Celata(Professore Creazione di Impresa Audiovisiva – Università degli Studi Roma Tre), Antonio Medici (Direttore Didattico Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté), Lucia Milazzotto (Direttrice MIA), Enrico Serpieri (Capo Segreteria Vice Presidenza e Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università – Regione Lazio) Luciano Sovena (Presidente Fondazione Roma Film Commission), Roberto Stabile (Direttore Relazioni Internazionali Anica). Tutti i relatori hanno raccontato come si è articolata la loro esperienza all’interno della Sovvenzione evidenziando l’importanza dell’impegno regionale nel settore strategico della formazione e del sostegno a progetti di internazionalizzazione nel campo dell’audiovisivo riconoscendo a Movie up il merito di aver realizzato una eccellente cabina di regia. Paolo Boccardelli (Professore Ordinario Strategie d’impresa- Luiss Guido Carli), ha ricordato il punto di partenza della Sovvenzione globale Movie up, ovvero lo scenario che ha dato il via all’indagine socio economico di un settore audiovisivo in crisi, bisognoso di misure di sostegno e di un miglioramento delle competenze delle professionalità coinvolte, con una attenzione particolare alla necessità di esporre i professionisti al mercato internazionale, mediante una formazione adeguata alle nuove tecnologie. Esprimendo soddisfazione per i risultati raggiunti dalla Sovvenzione, Boccardelli ha sottolineato come bisogna continuare il lavoro iniziato rafforzando ancora l’accesso – dei nostri operatori – al mercato internazionale attraverso le seguenti azioni: rafforzandone le competenze, la lotta alla delocalizzazione, esposizione della comunità professionale dell’audiovisivo al mercato internazionale. Gli fa eco l’intervento di Gianni Celata (Professore Creazione di Impresa Audiovisiva – Università degli Studi Roma Tre), che sottolinea come la formazione debba essere continua e quindi tener conto dei rapidissimi cambiamenti che l’era digitale impone, e del valore in termini commerciali che la rivoluzione in atto comporta aprendo nuove, ampie e differenziate fasce di mercato. Celata cita come esempio quello proveniente dal mondo musicale, che ha prima accusato negativamente l’avvento di internet, ma poi cavalcando il cambiamento, oggi registra un aumento molto grande delle entrate, perché ha saputo cogliere le opportunità di un pubblico più allargato. Massimo Arcangeli (Segretario Generale Agis Lazio), ha evidenziato l’importanza della formazione non solo per gli addetti ai lavori ma anche espresso la necessità di interventi e strategie rivolte al pubblico a lungo termine, e ha rivendicato la necessità di interventi volti alla valorizzazione degli spazi e dei luoghi dove si fa cultura ed in particolare cinema. Enrico Serpieri (Capo Segreteria Vice Presidenza e Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università – Regione Lazio) ha infine espresso apprezzamento per un progetto ereditato dalla gestione precedente, definendolo congeniale alla filosofia di intervento che prevede l’utilizzo del Fondo Sociale Europeo per lo sviluppo dell’occupazione e della formazione (citando anche il successo di TORNO SUBITO iniziativa di sostegno per esperienze all’estero rivolta agli studenti), e ha auspicato di poter ripetere l’esperienza in collaborazione con Roma Lazio Film Commission.

I NUMERI DI UN SUCCESSO:

Al termine Paolo Luci ha diramato i numeri e le iniziative che hanno evidenziato la riuscita del progetto. Tra gli interventi l’organizzazione di missioni outgoing e incoming; l’organizzazione di un ciclo di seminari/workshop, erogazione di servizi reali/consulenze. Sono stati realizzati6 seminari/workshop (143 partecipanti), rivolti ad imprese del settore audiovisivo regionale, sono state realizzate 3 missioni outgoing, che hanno coinvolto 20 imprese regionali e 2 missioni incoming che hanno coinvolto 10 imprese, istituzioni e produttori esteri. 43 gli interventi formativi realizzati, per un totale complessivo di 483 partecipanti. La sovvenzione ha poi erogato voucher di mobilità ad operatori del settore audiovisivo, realizzando 122 work experience all’estero in Paesi Europei ed extra Europei quali, principalmente, Stati Uniti e Francia e a seguire Germania, Gran Bretagna e Spagna. Questi i numeri: il 64% (78) delle work experience realizzate ha avuto una durata di 90 giorni (importo voucher erogato di 10.000,00 euro). Il 19% (23) una durata di 30 giorni (importo voucher erogato di 4.000,00 euro) e il restante 17% (21) una durata di 60 giorni (importo voucher di 7.000,00 euro). Sono stati sottoscritti 2 accordi internazionali, per favorire rapporti commerciali e lo sviluppo di collaborazioni, nello specifico, un Protocollo tra la Regione Lazio e l’Istituto Superiore dei Mestieri dell’Audiovisivo e del Cinema (ISMAC) di Rabat, nel Regno del Marocco e una lettera di intenti tra la Regione Lazio e la Scuola Internazionale di Cinema e TV (EICTV) di S. Antonio de Los Baños, nella Repubblica di Cuba. E’ stato attivato uno Sportello informativo MOViE UP, con funzioni di informazione, animazione e promozione, supporto consulenziale e networking, organizzazione di seminari mirati a favorire processi di internazionalizzazione, che ha visto 3000 richieste di assistenza evase, tra chiamate al numero verde, e-mail, FaQ e incontri in presenza. Lo sportello informativo – per la promozione e realizzazione di incontri e spazi informativi volti alla valorizzazione dell’audiovisivo del Lazio – è stato presente durante diversi eventi di caratura internazionale quali: la VIII edizione del Festival internazionale del Film di Roma 2013; l’IX edizione del Festival internazionale del Film di Roma 2014; la 68° edizione del Festival internazionale del Cinema di Cannes 2015; la X edizione della Festa del Cinema di Roma 2015; e la 37° edizione del Festival Internazionale del Cinema Latinoamericano. 5 i seminari realizzati, per un totale di 78 partecipanti, su temi specialistici inerenti le principali professionalità del settore e su tematiche dell’industria audiovisiva con specifico riferimento ad analisi di mercato, tendenze culturali, potenzialità del settore, distribuzione e coproduzione. Quindi, 20 progetti consulenziali, con azioni di accompagnamento, assistenza tecnica e consulenza, volte a favorire lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle aziende destinatarie degli interventi. Quindi, l’organizzazione di Italian Film Boutique – Roma Lazio cinema days for International buyers, fiera mercato delle nuove produzioni audiovisive dedicata alla promozione internazionale della recente produzione audiovisiva laziale. La prima edizione, nell’ottobre 2014, ha visto una delegazione di 20 operatori internazionali, provenienti da 9 Paesi, invitata ed ospitata per scoprire una selezione di 20 lungometraggi italiani di recentissima produzione. Il catalogo IFB ha rappresentato quasi l’80% del totale dei titoli italiani presenti al Mercato (The business street), con 254 ingressi alle proiezioni dei film selezionati, 6 film venduti in 10 Paesi e trattative in 6 Paesi a seguito delle trattative commerciali avviate. La seconda edizione, che si è tenuta dal 16 al 20 ottobre 2015, ha visto promuovere 32 titoli (con un incremento del 60%), scelti all’interno della recente produzione cinematografica (lungometraggi e fiction tv), che hanno rappresentato l’intero catalogo dei titoli italiani presenti al Mercato (MIA – Mercato Internazionale dell’audiovisivo). Registrati 400 ingressialle proiezioni dei film selezionati (incremento del 57% ), con 32 vendite concluse e 26 trattative ancora in corso

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com