Cibo: ecco come esaltare i gusti con la musica

Può il suono cambiare la percezione del cibo? Pare proprio di sì visto che recenti studi universitari lo dimostrano, mettendo a nudo un inaspettato rapporto fra musica e sapori
Senza-titolo-2
Milano, 1 giugno 2016 – Udito e gusto: che i due sensi svolgessero un ruolo fondamentale nel ricevere informazioni dal mondo circostante è cosa nota, ma che fossero in qualche modo legati l’uno all’altro è scoperta assai più recente. L’udito e in particolare i suoni possono, oltre che incidere in modo positivo o negativo sul nostro stato d’animo, modificare anche il gusto degli alimenti, alterandone addirittura la percezione. Studi condotti dai ricercatori dell’Università dell’Arkansas, negli Stati Uniti, dimostrano come i suoni e i vari generi musicali possano cambiare la percezione del cibo, quindi il sapore di un alimento rendendolo più dolce, più amaro o addirittura più o meno gradevole. Esperimenti condotti su un campione di 99 individui hanno infatti fornito risultati sorprendenti: gli acuti esaltano l’acidità degli alimenti, i suoni rotondi la dolcezza, i toni bassi la loro amarezza. Così, se si degusta una caramella, alcuni suoni ne fanno percepire maggiormente il lato dolce e zuccherino, altri un inaspettato retrogusto amaro. Sensazioni che, passando dall’esperienza accademica a quella quotidiana, potrebbero acuirsi ampliando il proprio sistema audio con un Sub, accessorio indispensabile a chi dalla propria musica pretende la massima pienezza soprattutto per quanto riguarda le frequenze basse. È come se i suoni inoltrassero segnali al cervello, comunicando quali papille gustative attivare o rendere più sensibili. Il gusto quindi non è soltanto qualcosa di soggettivo ma rivela una spiccata sensibilità agli input esterni, risultando così manipolabile. I bassi profondi, i medi corposi e gli acuti cristallini, stando ai risultati ottenuti nella ricerca, ci permettono di modificare la percezione sensoriale anche fra le mura domestiche, con la nostra musica preferita. Le osservazioni condotte dall’università statunitense cambieranno il modo in cui le aziende alimentari proporranno ai consumatori i loro prodotti, suggerendo persino il tipo di musica da abbinarvi e chissà, anche marca e modello di diffusori da abbinare. Non è un caso isolato quello di un produttore di gelato prossimo a riportare sulla confezione dei suoi prodotti un Qr code che sveli suoni e melodie che ne consentano la migliore degustazione. Il jazz, se l’osservazione viene estesa dai suoni ai generi musicali, permette invece di avvertire come più intenso il gusto del cioccolato. Consapevolezza nuova ma che potrebbe per esempio spingere le aziende produttrici di questo apprezzato alimento a suggerire alla propria clientela brani jazz capaci di esaltarne il gusto. Il risultato è ancora più sorprendente se si considera che l’ascolto dello stesso genere di musica da parte dello stesso campione di individui non ha sortito alcun effetto se abbinato ad alimenti differenti dal cioccolato. Sonos (www.sonos.it), azienda americana che produce diffusori Wi-Fi di alta qualità dai suoni intensi e cristallini come Play:1, Play:3 e Play:5, condivide nel merito lo studio e ne coglie gli aspetti più interessanti offrendo a tutti la possibilità di provare fra le mura domestiche, oltre che un’esperienza di ascolto superiore, anche le ipotesi più avanzate dagli esperti accademici in termini di abbinamento del suono con il gusto. I suoni diffusi dagli avanzati altoparlanti della Sonos, infatti, possono fungere da vero e proprio “condimento digitale” da aggiungere ai propri piatti. Se la nostra passione sono ad esempio i pop-corn, in versione dolce o salata si possono gustarli al meglio abbinandoli ad una musica specifica diffusi da uno degli avanzati sistemi home theatre Sonos in grado di riprodurre suoni e frequenze di ogni tipo in modo da esaltare, dei pop-corn, l’intero spettro dei sapori. Dopo le recenti scoperte scientifiche da oggi l’obiettivo di Sonos sarà quello di offrire, in casa o nel più lussuoso dei ristoranti, con i suoi innovativi altoparlanti in grado di sprigionare suoni caldi e puliti, il miglior “condimento digitale” per piatti dolci e salati

Sei Nuovi Modi per Personalizzare l’Ascolto della Musica Grazie agli Speaker di Nuova Generazione

Gli smart speaker della Sonos ti permettono di andare ben oltre la semplice diffusione della musica da una stanza a un’altra

ImageProxyRoma, 23 marzo 2016 – Grazie ai progressi della tecnologia sono molti gli effetti che si possono creare con gli speaker di ultima generazione. Attualmente i più all’avanguardia sono gli smart speaker della Sonos che permettono di andare ben oltre la semplice diffusione della musica da una stanza a un’altra. Basta un po’ di know-how per imparare a creare nuove modalità di ascolto della musica in casa grazie a questi diffusori rivoluzionari. Vediamole insieme. Il giardino dei suoni Con Sonos puoi rifugiarti nella natura. La configurazione di due smart speaker Sonos all’interno di un’unica stanza, ad esempio, consente di sperimentare l’emozione del suono della pioggia battente che si incrocia con il gorgheggio degli uccelli nello stesso ambiente, la sensazione delle onde che si infrangono contro le note di Bob Marley o, ancora, l’impressione di una tempesta che si mescola con il frinire dei grilli in piena notte. Sul sito TuneIn potrai trovare qualsiasi suono, dai cinguettii ai sussurri, in associazione con il tuo servizio streaming preferito per le melodie di accompagnamento. BYOM (Bring Your Own Music): porta con te la tua musica Vuoi davvero un gran bene al tuo amico ma odi sinceramente il suo gusto musicale? Se entrambi avete Sonos puoi portarti dietro la tua musica. Non appena entrerai in casa del tuo amico, dovrai semplicemente connetterti alla rete Wi-Fi e aggiungere la tua musica (quella piacevole!) alla coda. Dopo aver stabilito la connessione al Wi-Fi, apri l’app Sonos, fai partire a tutto volume le tue playlist più belle e ti fai avanti nel gioco. Se il tuo amico non dispone di una gran scelta, seleziona “Add Music Services” per dargli una mano oppure scegli “On this iPhone/Device” dal menu della musica per mettere in fila tutte le tracce che si trovano già nel telefono. La sola cosa che ti occorrerà dal tuo amico, per dar voce al tuo spirito creativo, è la password del suo Wi-Fi. Atmosfera di casa quando sei lontano Inonni, le zie o gli zii sono lontani? Utilizzando un programma di audioregistrazione, potrai chiedere loro di registrare un file MP3 mentre leggono una storia della buona notte o cantano un motivetto ai tuoi bambini. Dopo che ti avranno inviato il file, tu dovrai semplicemente sincronizzarlo con il tuo catalogo iTunes o multimediale e ascoltarlo sul tuo smart speaker Sonos (per questo, è possibile usare anche la funzione “On this iPhone/Device”). Non c’è niente di rassicurante come guardare i propri piccoli mentre si addormentano al suono della voce dei nonni che raccontano loro una favola. Eventi sportivi come sul posto, da qualsiasi luogo Sei un accanito tifoso del Palermo trapiantato a Milano o qualcosa di simile? Se sì, prova questo escamotage: attiva la stazione radiofonica sportiva locale per la tua squadra del cuore sulla Playbar dall’app Sonos (TuneIn Radio). Quindi, sintonizzati sulla partita trasmessa in TV e guardala ascoltando il commentatore locale che preferisci. A prescindere da dove ti trovi, potrai goderti il match nello stesso modo di coloro che si trovano sul luogo dell’evento, compresi i rimbrotti verso gli arbitri e tutti gli annessi e connessi. Suoni per animali Ai tuoi amici a quattro zampe fa piacere ricevere stimoli o avere compagnia quando tu sei fuori. Perché non farli felici con una giornata di buona musica o un talk-show radiofonico? Basta impostare alcuni allarmi e timer di spegnimento per intrattenerli con qualcosa di tua scelta. Fido te ne sarà grato.Scorri a destra o a sinistra Nel nuovo smart speaker PLAY:5 è incorporata una funzionalità che ti permette di saltare o riascoltare un brano con un semplicissimo gesto, Tocca la parte superiore del diffusore e striscia un dito verso destra se vuoi saltare le tracce successive, verso sinistra se desideri riascoltare le tracce precedenti.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com