ENOTOUR: A MONTEBELLUNA (TV) I TESORI DELL’ASOLO MONTELLO IN DEGUSTAZIONE

[AdSense-A]

Il 19 e 20 novembre in Piazza Marconi due giorni con i vini Asolo Montello e la gastronomia dei luoghi. Domenica: forum su sviluppo dei vigneti e sostenibilità.

asoloUn fine settimana con i vini dell’Asolo Montello e i prodotti del territorio. Sabato 19 e domenica 20 novembre 2016l’appuntamento è con Enotour in Piazza Marconi a Montebelluna (Treviso), manifestazione organizzata dal Consorzio Vini Asolo Montello, il Comune di Montebelluna e la Pro Loco di Montebelluna. In degustazione ci saranno i vini di 14 cantine associate al Consorzio e 10 specialità gastronomiche del territorio, come la patata del Montello e il fagiolo borlotto nano di Levada. Ma anche carni, salumi, formaggi che si potranno assaggiare in degustazione dai singoli produttori o come finger food. L’evento è aperto al pubblico.
“Un’edizione – spiega Armando Serena, Presidente del Consorzio Vini Asolo Montello – che non solo invita a degustare i vini abbinandoli a specialità enogastronomiche del territorio, ma vuole essere un momento di formazione per aiutare i consumatori nella scelta consapevole della loro spesa”. Con questo obiettivo la domenica mattina, alle 10:30, in Biblioteca a Montebelluna si terrà l’incontro “Situazione attuale e prospettive del comparto vitivinicolo del territorio Asolo Montello”. “Vogliamo mitigare – continua Serena – l’ingiustificata apprensione sull’utilizzo dei fitofarmaci e lo sviluppo dei vigneti. Sarà il Sindaco di Montebelluna Marzio Favero ad aprire la tavola rotonda, nella quale interverranno il sindaco di Cornuda Claudio Sartor sul regolamento dei fitofarmaci per i 19 comuni dell’area Asolo Montello; a seguire Franco Dalla Rosa, enologo consulente; Danilo Gasparini, docente di Storia dell’Agricoltura e alimentazione all’Università di Padova; Umberto Marchiori, ricercatore e Presidente di Uvasapiens. Commenta l’assessore alle attività produttive di Montebelluna, Dino Bottin: “Con piacere ritorna in città dopo due anni di assenza questa manifestazione che ha l’intento di promuovere le cantine del territorio e allo stesso tempo avvicinare appassionati e non al mondo enologico. L’edizione di quest’anno punta al valore della proposta, con eventi concentrati in Piazza Marconi ed un momento formativo di interesse trasversale. Innovativa anche la partnership con due istituti superiori del territorio: l’Istituto agrario Domenico Sartor e l’istituto alberghiero Maffioi che rispettivamente metteranno a disposizione le materie prime e le competenze enogastronomiche per i momenti conviviali previsti nella due giorni”.
Domenica sono in programma tre seminari degustativi guidati dall’Associazione Italiana Sommelier Veneto alla scoperta dei segreti dei vini Asolo Montello. Alle 15 si comincia con “Asolo DOCG, il Prosecco Segreto”, si prosegue alle 16:30 con “Le DOC autoctone, vitigni segreti”, alle 18 “I rossi Asolo Montello, bordolesi in segreto”. Mauro Gava del Consorzio Montasio illustrerà i formaggi di fattoria in abbinamento con i vini. Le degustazioni guidate sono a pagamento (10 € per ogni seminario). Prenotazioni: prolocomontebelluna@libero.it o 349 5747645.
Enotour è aperto sabato 19 novembre dalle 17 alle 20:30, domenica 20 novembre dalle 10:30 alle 20:30. Per degustare e assaggiare è possibile acquistare un carnet di 10 euro (comprende 24 degustazioni, bicchiere e sacca souvenir – 5 € per ulteriori 5 degustazioni).
Info: www.asolomontello.it

Il vino: un mondo da scoprire con AIS Veneto

[AdSense-A]

 

Anche nel secondo semestre 2016 l’associazione sommelier del Veneto propone i propri percorsi di formazione.

Senza-titolo-46

Raccontare il vino e la sua storia, avvicinare il semplice consumatore ad un mondo fatto di passione e tecnica, ampliare le proprie conoscenze imparando a degustare i frutti della terra e del lavoro dell’uomo. Aspetti molto diversi tra loro ma che fanno tutti parte del bagaglio tecnico del sommelier, figura che sempre più affascina, come dimostrano i numeri in continua crescita dei partecipanti ai corsi AIS Veneto. A partire da settembre, infatti, le sette delegazioni provinciali di AIS Veneto attiveranno 35 nuovi corsi, superando il +15% di presenze rispetto alla prima parte dell’anno, che andranno a formare oltre 1400 sommelier, nei diversi gradi di preparazione. Avvicinarsi alle bevande alcoliche da operatori o da semplici appassionati, imparando a degustare un vino, proporlo nel modo giusto e servirlo correttamente è un percorso didattico formativo alla portata di tutti, sia chi ricerca una formazione completa, sia chi desidera semplicemente approfondire una propria passione. Un’esperienza unica, coinvolgente ed appassionante, come raccontano i numeri dell’associazione: 1200 persone in formazione,11.000 bottiglie stappate durante le lezioni, 70 docenti, 30 direttori, 80 assistenti di corso e 500 sommelier di terzo livellodiplomati ogni anno. Questo il calendario delle nuove lezioni AIS Veneto nelle sette province venete:

BELLUNO

La delegazione di Belluno attiverà un corso di 2° livello, che inizierà il 28 settembre presso il ristorante La Nogherazza di Castion di Belluno.

PADOVA

Nella provincia di Padova si terranno corsi di tutti i livelli.

Tre quelli di 1° livello: dal 12 settembre presso l’Hotel Galileo di Padova e il Point Hotel di Piove di Sacco (PD); da martedì 13 settembre presso il Ristorante La Bulesca di Selvazzano Dentro (PD).

Tre anche i corsi di 2° livello, che avranno luogo tutti i lunedì a partire dal 12 settembre, nelle due sedi del Ristorante Al Tezzon di Camposampiero e del Ristorante Al Bosco di Montegrotto Terme (PD), e tutti i martedì dal 13 settembre all’SB Hotel di Padova.

Infine, il corso di 3° livello comincerà il 7 settembre presso il Best Western Premier Galileo di Padova.

 

ROVIGO

La delegazione di Rovigo organizza un corso di 1° ed uno di 3° livello, che avranno luogo presso l’Hotel Regina Margherita.

Il 1° livello inizierà il 28 settembre, il 3° livello partirà il 27 settembre.

TREVISO

La delegazione trevigiana avvierà sette corsi di diversi livelli.

Due i corsi di 1° livello: da martedì 20 settembre sarà il Primhotel di Oderzo ad ospitare i corsisti AIS, da lunedì 26 settembre prenderà il via il ciclo di lezioni all’Hotel Maggior Consiglio di Treviso.

Saranno due anche i corsi di 2° livello: da giovedì 29 settembre all’Hotel Maggior Consiglio di Treviso, da lunedì 3 ottobre a Conegliano presso l’Hotel Cristallo.

Infine, saranno tre i corsi di 3° livello: martedì 27 settembre le lezioni saranno presso l’Hotel Maggior Consiglio di Treviso, giovedì 29 cominceranno quelle all’IPSSAR “Giuseppe Maffioli” di Castelfranco Veneto ed infine lunedì 3 ottobre inizierà il corso presso l’Hotel Diana di Valdobbiadene.

 

VENEZIA

Nella provincia di Venezia prenderanno il via cinque corsi di vari livelli.

1° livello: il corso inizierà il 26 settembre nella sede del Novotel di Mestre.

Due i corsi di 2° livello: si svolgeranno entrambi tutti  i martedì a partire dal 27 settembre, al Novotel di Mestre con orario serale, mentre all’hotel Amadeus di Venezia le lezioni avranno luogo in orario pomeridiano.

Infine, i due corsi di 3° livello inizieranno il 28 settembre al Novotel di Mestre, il 29 settembre all’Hotel Base di Noventa di Piave (VE).

 

VERONA

La delegazione veronese attiverà sei diversi corsi su più livelli.

1° livello: Da lunedì 3 ottobre si svolgeranno le lezioni presso l’Hotel Montresor di Bussolengo, martedì 4 ottobre cominceranno quelle al CTC Hotel di San Giovanni Lupatoto e mercoledì 5 ottobre prenderanno il via i corsi alla Sala Congressi dell’azienda Novatek di Bosco Chiesa Nuova (VR).

Due i corsi di 2° livello: lunedì 3 ottobre inizierà il corso a Villafranca di Verona, presso Expo Hotel; mercoledì 5 ottobre all’Hotel Turismo di San Martino Buon Albergo (VR).

Infine il corso di 3° livello: comincerà lunedì 3 ottobre, all’Hotel Best Western CTC di San Giovanni Lupatoto (VR).

VICENZA

Per concludere, la delegazione AIS Vicenza attiverà sette corsi sui tre livelli.

Due corsi saranno dedicati al 1° livello: martedì 27 settembre inizieranno le lezioni all’Hotel Corte Quadri di Lonigo, mercoledì 5 ottobre all’Istituto San Gaetano di Vicenza.

Tre i corsi di 2° livello: l’Hotel La Busa di Noventa Vicentina ospiterà quello che inizierà il 27 settembre, lunedì 3 ottobre verrà avviato il corso all’Istituto San Gaetano di Vicenza e mercoledì 5 ottobre inizieranno le lezioni all’Hotel Glamour di Cassola (VI).

Due anche i corsi di 3° livello, che si svolgeranno a partire dal 27 settembre presso l’Istituto San Gaetano di Vicenza e da lunedì 3 ottobre al Ristorante Cà Sette di Bassano del Grappa.

Moda. Con La Vendemmia in Montenapoleone sfilano i grandi vini del mondo per Expo 2015

Tajani: “Un appuntamento in grado di proporre a un pubblico nazionale e internazionale nuovi modi per scoprire e conoscere Milano nel segno del Made in Italy”

00_PS_LA-VENDEMMIA_LogoMilano, 17 settembre 2015 – Torna dal 5 all’11 ottobre “La Vendemmia” a Milano, una settimana durante la quale le boutique di via Montenapoleone, via Sant’Andrea e via Verri ospiteranno i migliori sommelier e  le cantine vinicole più prestigiose d’Italia e del mondo. A presentare questa mattina a Palazzo Marino il programma della manifestazione, giunta alla sesta edizione, il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni con l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Moda e Design Cristina Tajani, il Presidente Confcommercio Milano Carlo Sangalli oltre a Guglielmo Miani, Presidente Associazione Montenapoleone. “L’Amministrazione – ha dichiarato l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Moda e Design Cristina Tajani – è impegnata a favorire la sinergia tra i rappresentanti di eccellenza dei vari settori, brand del lusso, case vinicole, ristoranti e hotel presenti in città, per valorizzare le eccellenze produttive del territorio con una più estesa e diversificata offerta turistica. Grazie a ‘La Vendemmia’ la città è in grado di proporre a un pubblico sia nazionale sia internazionale nuovi modi per scoprire e conoscere  Milano”. “Via Montenapoleone – ha concluso Tajani –  è la quarta via al mondo per fatturato al metro quadro, contribuendo in modo determinante alla riconoscibilità della città come capitale del glamour e del lusso. Basti pensare che i 3 miliardi euro di fatturato generato ogni anno da via Montenapoleone, Sant’Andrea e Verri, equivalgono al 12% del PIL della città. Una via che ogni giorno può contare sul passaggio di circa 25mila clienti, in gran parte stranieri, che amano e apprezzano il quadrilatero di Milano”. “Giunti alla sesta edizione di quello che è diventato uno degli appuntamenti di spicco dell’autunno milanese, possiamo con certezza dire che ‘La Vendemmia’ si va a consolidare, insieme agli altri eventi organizzati dall’Associazione Montenapoleone, quale attrattore culturale ed economico che dà lustro al Quadrilatero della Moda e alla città di Milano nel mondo – spiega Guglielmo Miani, Presidente Associazione Montenapoleone -. La novità di questa edizione è rappresentata dal ‘Focus on’ dedicato alle protagoniste femminili dell’enologia italiana. Si ripete l’asta benefica dei Grandi Cru italiani, il cui ricavato sarà devoluto in favore di Dynamo Camp Onlus”. Un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti del gusto e del bello dove l’eccellenza cittadina e quella italiana si fondono in un evento che, naturalmente, evidenzia il ruolo del Quadrilatero come vetrina internazionale ed icona del glamour, della moda, del gusto e dei sapori. Milano accoglierà il suo pubblico con un format trasversale che, come ogni anno, dimostra la sua validità arricchendo il tessuto culturale ed economico cittadino. La serata d’inaugurazione de “La Vendemmia” è fissata per giovedì 8 ottobre dalle ore 19.30, quando le Boutique del Quadrilatero, solo su invito, apriranno le porte ai loro ospiti, ai migliori sommelier e alle più importanti case vinicole. Anche per questa edizione presso Palazzo Bovara,  giovedì 8 ottobre alle ore 18.15, si terrà l’Asta di vini esclusivi offerti dai soci del Comitato Grandi Cru d’Italia e battuta da Christie’s. Il ricavato verrà devoluto all’Associazione Dynamo Camp Onlus, che all’interno del Dynamo Camp, unica struttura italiana di Terapia Ricreativa, ospita gratuitamente per periodi di vacanza bambini e ragazzi gravemente malati. Questa importante iniziativa darà la possibilità alle persone interessate, collezionisti e investitori, di acquistare una selezione. La novità 2015 è rappresentata dal Focus on che vedrà protagoniste le donne tra le maggiori esponenti del mondo enologico italiano. Tale approfondimento si terrà venerdì 9 ottobre a Palazzo Bovara.  Si tratta di un dialogo sull’eccellenza raccontato dalle signore che oggi rappresentano il vino italiano nel mondo. Questo incontro, attraverso molteplici chiavi di lettura, permetterà di mettere in luce le radici, le passioni e i progetti futuri delle esponenti femminili di questo settore.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com