Ilva, Vicari: bene aumento retribuzione per lavoratori Cornigliano

Simona Vicari: “Il Governo ha confermato tutti gli impegni già assunti in passato.”

downloadRoma, 15 gennaio 2016 – “L’aumento del 10% della retribuzione previsto dall’ultimo decreto legge rappresenta un particolare riconoscimento della gravità della situazione e un forte segnale d’attenzione verso i lavoratori dell’Ilva di Cornigliano. Il Governo, di concerto con le istituzioni e le forze parlamentari che rappresentano questo territorio, ha quindi confermato tutti gli impegni già assunti in passato” lo dichiara il Sottosegretario Simona Vicari in merito alle proteste sollevate da sindacati e alcune forze politiche circa la situazione dei lavoratori dell’Ilva di Cornigliano.

Termini Imerese: prosegue piano Blutec per la ripresa delle attività lavorative

Dal 18 dicembre i primi 160 lavoratori avviati alla riqualificazione professionale

fabbricaRoma 4 dicembre 2015 – Prosegue il piano BLUTEC per il rilancio del sito produttivo di Termini Imerese: dal 18 dicembre per i primi 160 lavoratori saranno attivati i percorsi di riqualificazione professionale. E’ quanto emerso nell’incontro di questo pomeriggio presieduto dal Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi cui hanno partecipato il Sottosegretario Simona Vicari, il Sottosegretario del Ministero del Lavoro Teresa Bellanova e i rappresentanti delle istituzioni, dell’azienda e dei sindacati. Durante la riunione i vertici BLUTEC hanno confermato l’avvio degli investimenti che consentirà  il rientro in produzione di un primo gruppo di lavoratori. BLUTEC ha inoltre ribadito che tra aprile e dicembre 2016 saranno inseriti al lavoro non meno di 260 persone. Per rendere possibile tutto questo, Invitalia e la Regione Sicilia hanno garantito che nei prossimi giorni sarà definito il contratto di sviluppo e quindi l’erogazione delle risorse finanziarie per complessivi 90 milioni destinati al completamento della prima fase del progetto BLUTEC.”Il risultato raggiunto conferma la validità del piano. Continueremo a monitorare affinché tutto si svolga secondo gli impegni presi e a metà gennaio ci riuniremo di nuovo per valutare gli avanzamenti fatti” ha detto il Ministro Guidi al termine della riunione.

Energia: incontro vicepresidente commissione UE Sefčovič-Ministro Sviluppo Economico Guidi

Nel corso dell’incontro sono stati affrontati i temi di maggiore rilevanza per la realizzazione dell’Unione per l’Energia.

17180511439_8f9a755e83 (2)Roma, 3 dicembre 2015 – Il Vice Presidente della Commissione Europea Maroš Sefčovič ha incontrato oggi a Roma, nell’ambito del suo Energy Union Tour, il Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi accompagnata dal Sottosegretario Simona Vicari. Nel corso dell’incontro sono stati affrontati i temi di maggiore rilevanza per la realizzazione dell’Unione per l’Energia. In particolare il Vice Presidente ha illustrato il rapporto sullo stato dell’Unione per l’Energia presentato lo scorso 18 novembre. In tale rapporto sono riconosciuti i progressi fatti dall’Italia nei cinque pilastri dell’Unione per l’Energia: sicurezza approvvigionamenti, mercato unico dell’energia, efficienza energetica, decarbonizzazione e ricerca innovazione e competitività. Il Ministro Guidi ha aggiornato il Vice Presidente sugli ulteriori progressi italiani testimoniati dai dati relativi al 2014,che vedono:

– raggiunto (17,07%) con 6 anni di anticipo rispetto al 2020 il target europeo sulle fonti rinnovabili;

– superato il target sulla produzione di elettricità da rinnovabili: con il valore del 33,42% è stato oltrepassato ampiamente l’obiettivo comunicato alla Commissione (26,4% al 2020) e ci si muove in linea con l’obiettivo della Strategia Energetica Nazionale (tra il 35 ed il 38% al 2020);

-target per le fonti rinnovabili nel settore dei trasporti in linea con l’impegno del 10% al 2020.

Il Ministro Guidi ha assicurato la massima collaborazione da parte dell’Italia per la definizione e la applicazione di un modello di governance dell’Unione dell’Energia che consenta di raggiungere gli ambiziosi obiettivi europei per il 2030. Nel corso dell’incontro sono stati anche discussi i vari progetti di infrastrutture di interconnessione e approvvigionamento energetico da Paesi terzi che hanno riflessi sulla sicurezza delle forniture italiane ed europee. Il Ministro e il Vice Presidente hanno esaminato e considerato favorevolmente un importante accordo, illustrato dal sottosegretario Simona Vicari, che il Ministero dello Sviluppo economico finalizzerà e firmerà  con il Joint Research Centre della Commissione europea in materia di sicurezza e sostenibilità delle attività energetiche nel mar Mediterraneo. La prima applicazione di questo accordo sarà relativa agli obiettivi della Direttiva sulla sicurezza offshore, anche nel quadro delle attività di supporto tecnico alle tre piattaforme di cooperazione energetica EuroMediterranee.

 

Da oggi online database brevetti

Vicari: ” Prima volta in Italia, elemento-chiave per strategie imprenditoriali”

downloadRoma, 02 dicembre 2015 – “Grazie all’intenso lavoro del Mise e della Direzione Generale Lotta alla Contraffazione-Ufficio italiano Brevetti e Marchi per la prima volta in Italia viene messa a disposizione sul web la documentazione brevettuale nazionale”, è quanto dichiara il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Simona Vicari.”L’accesso alle informazioni sui brevetti” prosegue Vicari “costituisce un elemento chiave per le strategie imprenditoriali ed è di fondamentale importanza per l’utenza interessata a presentare domanda di brevetto. Grazie a questo nuovo Database verrà pubblicata una prima collezione documentale di ben 22.000 brevetti concessi dal 1° luglio 2008. Favorire una più ampia diffusione dell’informazione brevettuale significa incentivare la partecipazione italiana agli accordi multilaterali internazionali per la condivisione di questo tipo di documentazione”.Il Database dei brevetti italiani è allineato con l’Agenda e il Programma WIPO n. 13 GLOBAL DATABASES che ha lo scopo di favorire una più ampia diffusione dell’informazione brevettuale.

Vicari: “firmato decreto per realizzazione di nuove iniziative contro la contraffazione”

Simona Vicari. “L’intenzione è quella di dare continuità nel corso del biennio 2016-2017 all’iniziativa ‘Io sono originale’.

ministero-sviluppo-economico_6Roma, 25 novembre 2015 – “E’ stato firmato oggi il decreto per la realizzazione di nuove iniziative di sensibilizzazione dei cittadini sui temi della proprietà intellettuale e sulla prevenzione e contrasto al fenomeno della contraffazione”. Ad annunciarlo è il Sottosegretario delegato alla lotta alla contraffazione Simona Vicari. “L’intenzione –  prosegue il Sottosegretario –  “è quella di dare continuità nel corso del biennio 2016-2017 all’iniziativa ‘Io sono originale’. I progetti richiesti dovranno prevedere azioni di diffusione e informazione tra le quali la programmazione di altri 60 road show e 30 flash mob sul territorio, la realizzazione di indagini relative alla percezione di tale fenomeno contraffattivo in particolar modo nei giovani e il lancio di un video gioco sulla tematica oltre ad una newsletter che aggiornerà i consumatori su tutte le iniziative che nel corso dell’anno verranno programmate dal Mise. Prosegue quindi con nuove e importanti iniziative l’azione di questo Ministero e del Governo per la tutela della proprietà intellettuale e la lotta al falso” è quanto ha dichiarato il Sottosegretario Vicari annunciando le misure previste dal decreto. Il decreto direttoriale per la realizzazione di iniziative di sensibilizzazione dei cittadini sui temi della PI e sulla prevenzione e contrasto al fenomeno contraffattivo da parte delle associazioni nazionali dei consumatori è reperibile sul sito della DGLC-UIBM ed è stato firmato in attuazione di quanto previsto dalla Direttiva del Ministro del 1 aprile 2015 (realizzazione di “azioni di sensibilizzazione, anche tramite le associazioni dei consumatori per informare/formare i cittadini sulla tutela della proprietà intellettuale e sulla prevenzione e contrasto al fenomeno contraffattivo”) in continuità con le azioni attuate nel corso del 2014 e 2015. I progetti delle associazioni nazionali dei consumatori dovranno essere presentati entro il 9 dicembre 2015

Sottosegretario Vicari incontra Vicepresidente Commissione UE Sefcovic

Smart city e collaborazione Mise-Commissione su rinnovabili

simona-vicari-pdlRoma, 30 ottobre 2015 – Il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Simona Vicari a margine dell’inaugurazione del Centro Europeo di Interoperabilità JRC di Ispra ha incontrato il Vicepresidente della Commissione Europea Maros Sefcovic. Il Sottosegretario Vicari dopo aver illustrato i prossimi passi del Governo italiano in materia di Smart City ha ricevuto l’interesse della Commissione europea circa l’inserimento di tale progetto all’interno del ‘Piano Junker’. Il Vicepresidente e il Sottosegretario hanno infine convenuto di condividere nelle prossime settimane un programma congiunto tra JRC e gli uffici tecnici del MiSE sui temi della sicurezza degli impianti energetici in particolare per la geotermia a emissioni zero e le fonti rinnovabili.

 

Sottosegretario Vicari: accrescere presenza imprese italiane in Repubblica Ceca

Conclusa missione a Praga. Più opportunità  per aziende innovative

HsM97Bro Roma 16 ottobre 2015 – “La crescita della presenza imprenditoriale italiana all’estero è per il Governo un motivo di grande orgoglio. Abbiamo buone potenzialità per rendere sempre più forte il legame con la Repubblica Ceca, non solo nei settori tradizionali in cui l’Italia è già presente, quali automotive e metalmeccanico, ma anche in quei settori che presentano margini di crescita per la nostra industria quali nanotecnologie e tecnologie avanzate, aerospazio, energia & ambiente, life sciences, Hi-Tech, ICT, Business Support Services e Green Mobility”. Lo ha detto il Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico  Simona Vicari al termine della missione nella Repubblica Ceca  dove ha avuto incontri con il Vice Ministro dell’Industria e del Commercio, con il Vice Ministro dei Trasporti, con il Sindaco di Praga e con la comunità imprenditoriale italiana.“Non possiamo che considerare con estremo interesse il prossimo sviluppo della rete infrastrutturale e dei trasporti, per il quale il Governo ceco ha approvato il Piano Nazionale per la realizzazione delle nuove autostrade, in particolare per il Corridoio 6 e il completamento della circonvallazione di Praga, che potrà vedere protagoniste le nostre imprese con la loro esperienza e la loro competenza. L’iniziativa di oggi vuole essere l’occasione per fornire alle imprese italiane presenti un quadro completo dei progetti infrastrutturali varati dalla Repubblica Ceca, che potranno essere realizzati anche con il sostegno finanziario dei Fondi Strutturali 2014-2020 e da organizzazioni finanziarie internazionali e per favorire l’incontro tra operatori di settore italiani e locali per la partecipazione congiunta a gare e accordi”, ha dichiarato il Sottosegretario Vicari. L’interscambio tra i due Paesi si è attestato nel 2014 al di sopra dei 9,5 miliardi di euro. La Repubblica Ceca sta facendo registrare tassi di crescita tra più elevati in Europa (previsioni di oltre il 5% per il 2015), segno di grande vitalità e di una definitiva inversione di tendenza rispetto agli anni successivi alla crisi del 2008. Sempre nel 2014 l’Italia rappresentava sia il 7° Paese Cliente (dietro Germania, Slovacchia, Polonia, Regno Unito, Francia e Austria), con una quota pari al 3,7%, che il 7° Paese Fornitore (preceduto da Germania, Polonia, Slovacchia, Cina, Paesi Bassi e Austria), con una incidenza relativa del 3,9%.

Smart City: istituita al Mise task force

Vicari: ultimo passo verso piano che rivoluzionerà urbanistica e servizi

t2n0vgnnlj0k5kjzdtfirpuy20130911101341Roma, 18 settembre 2015 – La task force per il coordinamento delle misure di politica industriale per promuovere città e comuni intelligenti (Smart city) è stata costituita al Ministero dello Sviluppo Economico con decreto del Ministro Federica Guidi. La task force, presieduta dal Sottosegretario delegato alle Smart City Simona Vicari, assicurerà lo studio, l’analisi, il disegno, l’opportuna integrazione e il monitoraggio delle misure orientate a favorire la diffusione di reti elettriche intelligenti e connesse (Smart grid) alle infrastrutture di banda larga. E inoltre la promozione di attività di ricerca e sviluppo nel campo dei dispositivi, delle soluzioni e dei servizi per Smart City, il rafforzamento della competitività della struttura industriale dei settori con un’offerta nel campo delle infrastrutture anche grazie al rafforzamento dell’integrazione con start-up ad alto potenziale di crescita e la diffusione ed il migliore coordinamento di interventi per la creazione di aree urbane con zero emissioni di anidride carbonica.”Si tratta dell’ultimo passo prima della presentazione ufficiale del programma destinato a rivoluzionare l’urbanistica, la tecnologia e i servizi delle nostre città. La task force ci permette di poter vagliare al meglio tutti gli aspetti legati alle politiche industriali nelle loro diverse caratteristiche, dalle reti alle imprese”, ha dichiarato il Sottosegretario Vicari.

L’EPO e l’Italia attendono l’introduzione del brevetto unitario.

Benoît Battistelli: “Per le aziende e gli inventori italiani il brevetto unitario significherà risparmi in termini di costi e di tempo dell’ordine di grandezza dell’80%. “

Benoît-Battistelli-President-300x198Roma, 10 settembre 2015  – Nell’incontro di oggi a Roma, il Presidente dell’Ufficio Europeo dei Brevetti (EPO), Benoît Battistelli, e il Sottosegretario di Stato del Ministero dello sviluppo economico italiano, Simona Vicari, hanno discusso del ruolo dei brevetti per sostenere l’innovazione e dell’imminente introduzione di un brevetto europeo con effetto unitario negli Stati membri dell’Unione europea. Dopo il chiarimento di importanti questioni giuridiche da parte della Corte di giustizia dell’Unione Europea, l’Italia ha avviato la procedura per l’adesione al nuovo titolo brevettuale che dovrebbe diventare operativo nel 2016. “La recente decisione dell’Italia di aderire al brevetto unitario è un’ottima notizia per l’Europa”, ha detto Battistelli. “Per gli innovatori che brevettano qui le loro invenzioni, l’aggiunta di questo importante e ampio mercato al nuovo titolo brevettuale rafforzerà l’attrattività del mercato europeo. Per le aziende e gli inventori italiani il brevetto unitario significherà risparmi in termini  di costi e di tempo dell’ordine di grandezza dell’80%. È disegnato particolarmente a vantaggio delle PMI”. “‎L’adesione dell’Italia al pacchetto del brevetto unitario è coerente con la strategia del governo di rafforzare gli investimenti in innovazione e internazionalizzazione, fornendo un ulteriore strumento di tutela della proprietà industriale  alle nostre imprese. Il Ministero è in prima linea per definire le modalità operative – unitamente agli altri partner europei e all’EPO – più aderenti alle esigenze del nostro tessuto imprenditoriale, per costruire questa nuova dimensione europea” ha detto il Sottosegretario Simona Vicari.

 

Carburanti, Vicari esprime soddisfazione per approvazione emendamento su sicurezza

L’emendamento prevede anche la responsabilizzazione dei titolari di impianti per la verifica dell’insussistenza di fattispecie di incompatibilità

20053benzina 1Roma, 9 set – “Sono molto soddisfatta di questo risultato che mi vede impegnata da tre anni al Tavolo per la Razionalizzazione della rete di carburanti e che si conclude oggi con l’approvazione di questo emendamento”. Lo afferma il Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Simona Vicari commentando l’approvazione, da parte delle Commissioni Finanze e Attività produttive alla Camera, dell’ emendamento che prevede l’ampliando della banca dati esistente presso il Mise con l’integrazione delle banche dati regionali, creando un’anagrafe unica accessibile a tutte le amministrazioni, senza maggiori oneri per la finanza pubblica. L’emendamento prevede anche la responsabilizzazione dei titolari di impianti per la verifica dell’insussistenza di fattispecie di incompatibilità.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com