Sciacca, Carnevale 2019 tra divertimento, maschere e carri allegorici

Oggi l’ultimo dei sei giorni del Carnevale a Sciacca, che annualmente attira più di duecento mila spettatori. Ben 7 i carri in concorso quest’anno, che hanno richiesto mesi di lavoro da parte di comitati ed associazioni, con temi politici e di attualità. Tra i più fotografati “Fiori d’arancio”, il matrimonio tra Salvini e Di Maio gioiosi in sella ad una motocicletta. Attesa, stasera, per il consueto rogo di Peppe Nappa, maschera tipica. Nel video in esclusiva le canzoni originali del Carnevale

a cura di Mariella Restuccia

Coriandoli al cielo, la schiuma spruzzata, i corpi armoniosi che danzano fino a nottata. Ci son timorosi e permalosi fatti mira degli spassosi, ma niente paura venite a giocare, che a Carnevale ogni scherzo vale. Il clima di festa e di allegria non ha risparmiato anche quest’anno Sciacca, in provincia di Agrigento, con una kermesse di sei giorni, organizzata dalla società di eventi Futuris srls. Una tradizione lunga centodiciannove anni, risalente ai romani e le cui prime testimonianze scritte risalgono al 1889 con lo scrittore ed antropologo Giuseppe Pitrè. Luci, colori e danze dei vivaci gruppi mascherati hanno accompagnato la sfilata, per le vie del centro storico, dei 7 carri in concorso appartenenti a due categorie A e B, relative alle dimensioni. Ad aprire la sfilata il tradizionale carro, fuori concorso, di Pappe “Nappa” (toppa in siciliano) il servitore, con casacca e calzoni verdi, goloso di cibo e del buon vino al quale sono state consegnate simbolicamente le chiavi della città e che ha distribuito ai cittadini vino e salsicce cucinate sopra il carro.

A contendersi il premio di carro più bello e significativo in serata, per la categoria A: “Fiori d’arancio”, ironico matrimonio tra Salvini e Di Maio; “La bufala, non è vero ma ci credo”, un bufalo con un giornale di fake news in mano; “Guardami negli occhi”, Salvini nei panni di Perseo che tenta di mozzare la testa a Medusa che incarna l’Europa. E ancora “Andate a quel paese”, un confronto con il Carnevale di altri paesi e “Andiamo a comandare”, un galeone dei pirati sempre con i due leader politici. Per la categoria B: “Oh bella….ciao”, Sciacca nei panni della bella, spesso maltrattata sia culturalmente che ecologicamente; “Ma che ci… sushi?”, gioco di parole tra il soffiare il ventaglio in siciliano e questo cibo alla moda. Un Carnevale che abbraccia diversi contesti artistici: la maestria dei carristi saccensi nella ricchezza dei dettagli di ogni carro, con movimenti realistici ed effetti speciali ed anche la scrittura di copioni teatrali e coreografie. Oggi, ultimi festeggiamenti. Peppe Nappa è pronto, beffardo e pigro, ad essere seguito in processione dal popolo e circondato nella piazza mentre viene fatto ardere. Con lui van via pagliacci, fate, ballerine, emoticon e tutte quelle maschere che permettono di essere, per cinque giorni, altro da sé, che vengono riposte in cassetti ed armadi in attesa di uscire allo scoperto il prossimo anno di stravaganze.

Fendi: magica sfilata nella fontana di Trevi

[AdSense-A]

 

Magica sfilata sull’acqua nella fontana di Trevi, una notte incantata per i novant’anni di Fendi

di Marina d’Angerio di Sant’Adjutore

Senza-titolo-21

Una magica sfilata nella ‘Fontana di Trevi ‘ in una notte d’incanto e meraviglia che illumina la città eterna con luci oniriche, musiche di carillon e fate nordiche che camminano sull’acqua. La maison Fendi, casa di moda italiana che porta l’eccellenza made in Italy nel mondo, è artefice del restauro dello storico monumento riportato agli antichi splendori nel 2015, nell’ambito del progetto ‘Fendi for Fountains’, e festeggia a Roma i novant’anni. La Fontana di Trevi con la sua scenografia naturale è stata la musa ispirarice della nuova collezione. Il tema è ‘Legends and Fairy Tales’. Significa “vivere all’interno di un sogno, di una favola. Quaranta modelle, tra cui Kendall Jenner e Bella Hadid, hanno sfilato indossando la collezione di alta moda per l’autunno/inverno 2016/17 su una passerella di plexiglass trasparente, dando l’impressione di danzare sull’acqua. La collezione, chiamata Legends and Fairy Tales, è stata disegnata dal direttore creativo Karl Lagerfeld. Abiti trasparenti, con motivi floreali, ricami e particolari in pelliccia, accompagnati da stivaletti alla caviglia. Il défilé Fendi s’inquadra perfettamente nella leggendaria Fontana di Trevi regalandoci l’incanto fiabesco di una visione onirica. ‘E stato presentato per queste celebrazioni anche un libro fotografico, ‘East of the sun and west of the moon’, ed una mostra a Palazzo della Civiltà, aperta al pubblico gratuitamente dal 9 luglio fino al 23 ottobre, intitolata ‘Fendi Roma’: The Artisans of Dreams. L’esposizione esalta il valore artistico e artigianale di Fendi, con un percorso dove oltre alle pellicce, si mostra in sale diverse, il video dei 90 anni della maison e altre meraviglie, come i disegni di Karl Lagerfeld, direttore artistico da oltre 50 anni, uno dei sodalizi artistici più longevi del mondo della moda. Auguri Fendi ! E grazie per i lavori di restauro della Fontana di Trevi! ‘La bellezza salverà il mondo’ …ed anche i monumenti. Fendi : esempio di civiltà e di amore.

“Non Solo Sposi”, prima fiera professionale dedicata a sposi e cerimonie della Valsesia

Inaugurazione Domenica 12 Aprile,  una quarantina le aziende espositrici, disposte in un percorso all’interno delle suggestive camere di Villa Caccia a Romagnano Sesia

non-solo-sposi-valsesia-italia-logoVercelli, 7 aprile –  Si aprirà con un augurale e simbolico taglio del nastro da parte del Sindaco Cristina Baraggioni e dell’Assessore Alessandro Carini la prima edizione di “Non Solo Sposi”, evento dedicato al matrimonio e alle cerimonie che si terrà dalle 10 alle 19 di domenica 12 aprile nel suggestivo scenario di Villa Caccia a Romagnano Sesia. L’evento, organizzato dall’Associazione Experience con il patrocinio del Comune di Romagnano Sesia e la collaborazione del Il Vignetta.it e del Museo Etnografico della Bassa Valsesia ospitato nelle sale della villa antonelliana, offre un interessante percorso alla scoperta delle ultime e più interessanti tendenze e novità del settore wedding e cerimonie, che coinvolge una quarantina di aziende provenienti da tutto l’Alto Piemonte (e non solo). Nella ricca parte espositiva che si snoda nelle suggestive sale della villa antonelliana, debitamente addobbate per l’occasione, si troveranno abiti su misura e prêt-à-porter, atelier moda, abiti ed accessori per bambini, acconciature e make-up, addobbi floreali, proposte di viaggio, arredo casa, auto di lusso, bomboniere e confetteria, catering e ristoranti, pasticceria, torte nuziali, foto e video, location, musica ed intrattenimento, animazione, gioiellerie, partecipazioni, wedding planner e molto altro ancora. Non mancheranno inoltre le occasioni di svago per grandi e piccini. Nel pomeriggio dalle 14 alle 18 animazione per bambini con truccabimbi, sculture di palloncini e la famosissima Peppa Pig in collaborazione con Ciao Mamma. Le sfilate, cominciano alle 16 con una passerella tutta dedicata ai tenerissimi e simpatici amici a 4 zampe di Inamorada, mentre alle 17 sarà il turno dei meravigliosi abiti di Anny Confezioni. Nell’area verde della villa sarà possibile scoprire altre interessanti attività sotto l’elegante tensostruttura di LeRian Creative, partner tecnico dell’evento. Dalle 15 alle 18 degustazione gratuita dei the’ francesi Mariage Freres e di Haney e Sons, abbinati agli squisiti biscotti artigianali preparati da La Torteria di Biella. Alle 18 è inoltre prevista l’estrazione tra tutti i partecipanti di un weekend benessere messo in palio da Gomena Tour. Sia la mattina che il pomeriggio sarà inoltre possibile partecipare a visite guidate a offerta libera  (mattino ore 11, pomeriggio ore 15,30 e 17,30) che condurranno alla scoperta della storia e delle curiosità del complesso architettonico. “Siamo molto soddisfatti per il grande numero di aziende che ha deciso di esporre a questa prima edizione dell’evento – commenta Alessandro Carini, assessore alla famiglia di Romagnano Sesia – e per questo ringraziamo lo staff dell’Associazione per l’ottimo lavoro svolto. Questo dato ci conferma anche che Villa Caccia è una location  molto appetibile e molto adatta a questo tipo di eventi, oltre che in Valsesia mancava un evento con questo taglio e con un’organizzazione professionale. Confidiamo pertanto anche in un buon successo di pubblico oltre, che, ovviamente, nel tempo clemente”.

 

 

 

Sei giorni di passerelle a Milano Moda Donna

milano moda donnaTajani: “Un calendario di sei giorni, 68 sfilate e 151 collezioni giusta vetrina internazionale e la migliore premessa di Expo 2015” dal 25 febbraio al 2 marzo

di Ram

Milano, 22 febbraio 2015 – Ha preso il via con la presentazione a Palazzo Marino del calendario delle sfilate A/I 2015/2016 di Milano Moda Donna, la settimana che anticipa l’appuntamento più glamour della città dal 25 febbraio al 2 marzo 2015. A illustrare alla stampa il ricco programma di collezioni, eventi e appuntamenti correlati l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Moda e Design Cristina Tajani con Mario Boselli, Presidente di Camera Nazionale Della Moda Italiana e il CEO, Jane Reeve.Un’edizione che si preannuncia positiva con un calendario di sei giorni pieni e ben strutturati: 68 sfilate, 76 presentazioni, 4 presentazioni su appuntamento, per un totale di 151 collezioni.Nuovi nomi sfilano per la prima volta a Milano Moda Donna: Vivetta e Philosophy di Lorenzo Serafini. Molti sono i designer che hanno scelto per la prima volta il capoluogo lombardo per presentare le proprie collezioni: Giannico, Co|te, Coliac by Martina Grasselli, Hache, Capucci, Philippe Model Paris, V°73, Rubeus, Chiara Ferragni. A testimonianza del grande impegno di Camera Nazionale della Moda Italiana e di Milano verso le nuove promesse del Made in Italy, per la prima volta, la sfilata dei quattro vincitori del concorso Next Generation aprirà la Fashion Week martedì 24 febbraio alle ore 21.00 al Teatro Vetra. Lunedì 2 marzo sfileranno i quattro designer del progetto “Designers powered by Camera Nazionale della Moda Italiana”: Leitmotiv, Alberto Zambelli, San Andres Milano, Fatima Val. “Questa edizione di Milano Moda Donna è particolarmente attesa perché precede l’apertura di Expo 2015 e, in qualche modo, contribuisce a prepararlo. Sfilate, presentazioni e eventi che esprimono uno dei tratti distintivi della città in cui design, buon gusto e attenzione alla qualità e alla ricerca si fondono dando origine al più autentico stile Milano”. Così commenta l’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Moda e Design Cristina Tajani che prosegue “Milano è al fianco dei giovani creativi mettendo a disposizione della loro creatività e della loro carica innovativa i suoi spazi più prestigiosi, perchè solo coltivando i talenti e la loro capacità di immaginare il futuro possiamo costruire insieme una città che sappia essere attrattiva e punto di riferimento per chiunque voglia fare moda o esprimere la propria creatività”.  “L’appuntamento con Milano Moda Donna parte sotto un buon auspicio, sono infatti convinto che siamo alla vigilia di un periodo eccezionalmente positivo che cambia in meglio le previsioni, non solo di fatturato, ma di saldo attivo della bilancia commerciale che ritengo supererà i 20 milioni di Euro. Il prezzo del petrolio è sceso della metà rispetto a sei mesi fa, la diversa situazione della BCE e delle Banche vede un allentamento dell’erogazione del credito e la fine del credit crunch. Ma è soprattutto il cambio Euro/Dollaro che oggi è 1.14, tornato sotto i livelli del suo esordio, oltre a favorire l’export, penalizzerà l’import e quindi difenderà le nostre PMI della parte alta della filiera.” Commenta Mario Boselli, Presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana “Milano Moda Donna ha un calendario con sei giornate piene, che inizia con i giovani e che offrirà tutti i giorni un programma interessante tra sfilate, presentazioni ed eventi, con le proposte dei marchi più noti e affermati e dei promettenti nuovi protagonisti. Una settimana che conferma l’impianto strategico di Camera della Moda: più internazionale, più spazio per i nuovi talenti e per i giovani, più attenzione alla comunicazione digitale.” Spiega Jane Reeve, CEO di Camera Nazionale della Moda Italiana. Il cuore pulsante di Milano Moda Donna sarà il FASHION HUB che prende vita all’interno di tre storiche sedi:Palazzo Giureconsulti, centro servizi e quartier generale della manifestazione aperto anche al pubblico. Palazzo Clerici (Sala Tiepolo) e Palazzo Reale (Sala Delle Cariatidi), a cui si aggiunge la nuova location del Teatro Vetra, all’interno del quale CNMI ha allestito una grande Sala sfilate. Presso il Fashion Hub di Palazzo Giureconsulti prenderanno vita diverse iniziative. All’interno dello spazio Cuoio di Toscana, grazie alla collaborazione con Fratelli Rossetti, il pubblico avrà modo di scoprire la tecnologia NFC (Near field communication) che certifica la provenienza della suola e la tracciabilità della materia prima. Al primo piano del Palazzo sarà allestita la Mostra “The Backstage Diaries” di Filippo Mutani: un percorso nel mondo delle sfilate, attraverso gli scatti del famoso fotografo di moda. All’interno della Sala Donzelli l’esclusiva presentazione dell’Archivio storico di ricerca di Lineapelle. Sempre all’interno del Palazzo Giureconsulti le lounge degli sponsor di CNMI che offriranno servizi agli ospiti della manifestazione: il make up con MAC Cosmetics, l’Hairstyling con Testanera, mentre il Centro Servizi Canon supporterà i fotografi accreditati. Proprio davanti al Palazzo saranno presenti i due box sponsor di DHL con le ultime novità e Class Editori con un salotto dedicato a interviste esclusive. Anche questa nuova edizione di Milano Moda Donna sarà resa più frizzante grazie alle bollicine di Consorzio Franciacorta. Per la prima volta anche all’esterno del palazzo sarà data visibilità ai Designers con uno spazio dedicato interamente al talento delle giovani promesse della Moda italiana che CNMI ha scoperto e sostenuto negli anni. Il pubblico avrà modo di vedere le loro collezioni e scoprire le loro storie anche attraverso l’agendina dedicata che sarà distribuita all’interno dello spazio. La Fashion Week milanese potrà essere seguita day by day attraverso il sito  milanomodadonna.it con video, streaming delle sfilate, fotogallery delle collezioni trasmesse anche attraverso i megaschermi posti in alcuni punti di grande passaggio della città: Via Croce Rossa, Corso Vittorio Emanuele ang. Piazza San Babila, Piazza Cordusiooltre ai due grandi ledwall in piazza dei Mercanti. Infine un’altra iniziativa regalata alla città di Milano è presentata da Metroweb, in collaborazione con Camera Nazionale della Moda Italiana e il patrocinio del Comune: “Sopra il Sotto – Tombini Art raccontano la Città Cablata”, una Mostra open air di 24 Tombini Art interpretati dai grandi protagonisti della Moda Italiana, dal 24 febbraio 2015 a gennaio 2016 in via Monte Napoleone e via Sant’Andrea. I tombini, pezzi unici ideati dagli stilisti, saranno battuti all’asta da Christie’s e il ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza a favore dell’associazione no profit Oxfam Italia.
 

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com