Mostre. A Palazzo Reale apre domani al pubblico “L’arte del bijou italiano. Dalla Dolce Vita al Prêt-à-Porter”

In occasione della Settimana della Moda Donna la mostra ripercorre la storia degli accessori più glamour dagli anni ’50 ai 2000 e racconta il nostro Paese attraverso i gusti che cambiano

18 VersaceMilano, 18 febbraio 2016 – In occasione della Settimana della Moda Donna milanese, Palazzo Reale presenta fino al 2 marzo 2016 la mostra “L’arte del bijou italiano. Dalla Dolce Vita al Prêt-à-Porter”, allestita nelle splendide Sale degli Arazzi al piano nobile del Palazzo. Arte, moda e design si fondono nel percorso di questa mostra, promossa e prodotta da Comune di Milano|Cultura, Palazzo Reale, Fiera Milano e HOMl, il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano, e curata da Alba Cappellieri e Lino Raggio. Il percorso della mostra si snoda attraverso bijoux d’autore dagli anni Cinquanta al Duemila, ripercorrendo la storia di questo prezioso accessorio attraverso 300 pezzi unici firmati da stilisti e designer di fama internazionale. Un viaggio nel tempo che porta i visitatori alla scoperta delle creazioni realizzate per grandi stilisti come Giorgio Armani, Ugo Correani, Gianfranco Ferrè, Franco Moschino, Luciano Soprani, Valentino, Gianni Versace.  Dalla ricercata eleganza del bijou anni ‘60, concepiti nel periodo del boom economico e delle grandi speranze di prosperità, alle forme destrutturate dei modelli anni ’70 che rispecchiano le iniziative di protesta, fino all’opulenza e alla voglia di esibirsi tipica degli anni ’80, alla misura degli anni ’90 e allo sperimentalismo dello stile anni 2000. In bilico tra serie limitate e produzioni industriali, “L’arte del bijou italiano. Dalla Dolce Vita al Prêt-à-Porter” racconta attraverso questi oggetti d’autore anche la capacità propria della creatività italiana di unire qualità manifatturiera e bellezza formale, innovazione tecnologica e tradizioni artigianali di altissimo profilo: una storia dell’evoluzione dello stile e della moda che vede Milano come baricentro creativo e produttivo. “La Settimana della Moda femminile entra a Palazzo Reale con un vero e proprio ‘gioiello’ di mostra che accompagna il fermento della città incarnando l’essenza propria dello spirito milanese: quello di saper dare forma alla bellezza grazie alla sapienza dell’artigianato unita al talento creativo, capacità che qui a Milano ha sempre trovato il terreno più fertile per germogliare – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. Gioielli scultura, arte da indossare, creatività pret-à-porter: con linguaggi diversi da quelli che solitamente lo abitano, Palazzo Reale racconta al pubblico l’evoluzione del gusto della società italiana attraverso l’interpretazione dei suoi più grandi stilisti”. “La cultura sui cambiamenti della moda e dello stile che caratterizza HOMI, il nostro Salone degli Stili di Vita, si presenta in città con una mostra di grande suggestione – afferma Corrado Peraboni, Amministratore Delegato di Fiera Milano – Si tratta di un evento che abbiamo pensato per offrire a Milano un’esperienza unica sulla storia del costume e del design. Un’occasione che mette in primo piano la creatività Made in Italy nella città che più di ogni altra ha rappresentato e continua a rappresentare il baricentro del fashion e delle sue tante evoluzioni”. Grazie alla collaborazione di Fiera Milano con il Comune di Milano-Cultura e Palazzo Reale – continua Peraboni – abbiamo l’opportunità di essere presenti   in una delle sedi espositive più prestigiose della città, con un’iniziativa davvero unica”. “L’arte del bijou italiano. Dalla Dolce Vita al Prêt-à-Porter”, aperta a tutti con ingresso gratuito, vuole anche essere la testimonianza del vivace dialogo che arte e design continuano a intrattenere da decenni e che, grazie alle nuove proposte creative, si arricchisce sempre di nuovi linguaggi. Un racconto entusiasmante, costruito di materia ed emozioni, di costumi che cambiano e confermano il ruolo unico del bijou tra gli accessori che più contribuiscono a testimoniare l’evoluzione del gusto e della moda.

“L’arte del bijou italiano. Dalla Dolce Vita al Prêt-à-Porter”

Dal 19 febbraio al 2 marzo 2016

Palazzo Reale, Milano

 

Orari:

lunedì 14,30 – 19,30

martedì – mercoledì – venerdì – domenica 9,30 – 19,30

giovedì – sabato 9,30 – 22,30

 

Ingresso gratuito

 

Informazioni al sito: www.palazzorealemilano.it

Fuori Salone, per la 9° edizione, coontemporarymood

 La Temporary Store Gallery dei creativi di moda, arte & design, si fa in due: Opificio – via Tortona 31 e Superstudiopiù – via Tortona 27.

cartolina-fuorisalone-2015-bassaMilano, 6 aprile  – Dal 14 al 19 aprile, per il Fuori Salone, la 9° edizione di coontemporarymood ‘si fa in due’. Saranno, infatti, due quest’anno le location che ospiteranno questa manifestazione dedicata ai creativi di moda, arte e design: lo Spazi Ponti c/o l’Opificio, in via Tortona 31 e lo Spazio 4Rooms c/o il Superstudiopiù, in via Tortona 27. Nel cuore della via Tortona, il centro riconosciuto del Fuori Salone, saranno oltre 70 i creativi selezionati, che esporranno e venderanno direttamente le loro produzioni durante le giornate di questo nuovo appuntamento. Si tratta di giovani talenti appena nati o emergenti, ma anche di artisti meno giovani, che si sono messi (o ri-messi) in gioco e hanno trasformato la loro passione nella propria attività. Alcuni numeri: le otto precedenti edizioni, che complessivamente hanno visto la partecipazione di circa 200 creativi, sono state visitate da un pubblico di oltre 200.000 persone, tra cui privati, operatori, buyer, giornalisti e blogger. I risultati ottenuti sono una conferma dell’interesse in continua crescita verso la creatività, che significa unicità, instancabile ricerca di stili e di nuovi materiali, sperimentazione di soluzioni innovative, attenzione ai dettagli, il tutto unito da un forte collante che è la capacità artigiana. coontemporarymood, già dalla sua prima edizione, quando ancora la vendita diretta al pubblico era controcorrente durante la Settimana della Moda e il Fuori Salone (prevalentemente diretti agli operatori), ha scelto di aprire a una platea ampia per creare le maggiori possibili opportunità agli artisti espositori. È quindi possibile acquistare direttamente ogni articolo esposto, scegliendo tra una selezione accurata: outfit particolari, accessori, oggetti di design e arredi, sempre in anteprima e rigorosamente limited edition. Alle tre edizioni di coontemporarymood, che si svolgono ogni anno nei momenti Milano è oggetto di grande attenzione, anche a livello internazionale, per i settori di riferimento, le Settimane della Moda di febbraio e settembre e il Fuori Salone, da quest’anno si sono aggiunte delle edizioni speciali tematiche. Il format di coontemporarymood è in continua evoluzione: ha un sito internet, un magazine dedicato con aggiornamenti continui su tutto le novità e su ciò che fa tendenza, una vetrina web, ‘Creativi’, divisa per settori e per categorie merceologiche, e uno shop on line nel quale è possibile acquistare direttamente.

Lunedì 13 aprile, dalle 14 alle 20 – press preview

Da lunedì 14 – sabato 18 aprile – dalle 9 alle 21.

Giovedì 16 dalle 9 alle 24.

Domenica 19, dalle 9 alle 18.

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com