Un sontuoso, magnifico settembre

[AdSense-A]

 

Un settembre d’arte come da tempo non si vedeva! I 10 APPUNTAMENTI DA NON PERDERE


Senza-titolo-34

Settembre è alle porte e, per chi ama l’arte, sarà un mese veramente magnifico. Sono almeno dieci gli appuntamenti da non perdere, tutti in luoghi davvero belli, fuori dalla calca delle grandi città. Un contesto d’eccezione, la “Villa dei Capolavori”, sede della Fondazione Magnani Rocca, a Mamiano di Traversetolo nel parmense, propone, dal 3 settembre, “Le Ninfee di Monet” e aggiunge, dal 10 settembre “Italia Pop”, l’arte degli anni del boom (entrambe sino all’11 dicembre). E’ già un evento, al Museo del Violino a Cremona la mostra indagine su “Janello Torriani. Genio del Rinascimento”, l’inventore di affascinanti automi e meccanismi rivoluzionari al servizio di due imperatori, Carlo V e Filippo II (sino al 29 gennaio 2017). Ad un precedente Re ed Imperatore, Carlo IV di Boemia è dedicato un originale omaggio storico a Monza, città della Corona Ferrea, una delle quattro corone che l’Imperatore-umanista, ammirato da Petrarca, cinse. Al Museo del Duomo, sino al 2 ottobre. Due originalissime e spettacolari mostre in terra polesana. A Rovigo, in Palazzo Roverella “I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia”, indagine che riunisce con un taglio originale opere di rilievo da mezza Europa (sino al 14 gennaio). Parallelamente, nella palladiana Villa Badoer a Fratta Polesine, negli ambienti del nuovo Museo Nazionale Archeologico, “Storia del Profumo, profumo della storia”. Per annusare che la storia, quella con la S maiuscola, non è fatta solo di battaglie, incoronazioni e altri grandi eventi. È fatta anche di profumi. A conclusione di un Centenario che lo ha visto celebrare con decine di mostre e iniziative in tutta Europa e a New York, Città di Castello dedica una grandiosa mostra al suo Alberto Burri, presso gli Ex Seccatoi Tabacco. Titolo: “Alberto Burri. Lo Spazio di Materia – tra Europa e U.S.A”, sino al 6 gennaio, a cura di Bruno Corà. Per “tirare le fila” delle molte novità emerse da questo Centenario. È tra gli eventi più attesi dell’intera stagione la originale, sontuosa mostra che i Diamanti a Ferrara dedicano all’ “Orlando Furioso” nei 500 anni dell’Ariosto. Già il titolo “Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi? ” fa intuire che nulla in questa mostra sarà ovvio, a partire dagli incredibili prestiti ottenuti. In Palazzo dei Diamanti, sino all’8 gennaio. A Roma, foreste, acqua, sassi, ninfee sono i soggetti delle grandi carte che Giovanni Frangi espone sino al primo novembre al Palazzo Poli, sede dell’Istituto Nazionale per la Grafica, in una mostra spettacolare dal titolo “Settembre”. Sempre in Emilia Romagna il 24 e 25 settembre a ModenaFiere accenderà i motori Il Salone delle Eccellenze “Modena Motor Gallery”. Tra le proposte: Enzo Ferrari Vs Colin Chapman”, ovvero Ferrari e Lotus, un confronto tra due “miti automobilistici” ma non solo.
E con questi magnifici bolidi si sfreccerà ad ottobre. Un altro mese di grandissimi appuntamenti.

Modena Motor Gallery 2016

[AdSense-A]

A ModenaFiere del 24 e 25 settembre

Senza-titolo-6

Quella che si terrà a ModenaFiere del 24 e 25 settembre sarà una edizione di Modena Motor Gallery con il propulsore. Un propulsore di quelli che nascono solo lungo la Via Emilia. Il connubio tra la importante Mostra/Mercato delle auto e delle moto storiche, creata da Vision Up srl con ModenaFiere, e la Motor Valley quest’anno sarà ancora più diretto e organico. Una strategia fisiologica per un territorio unico al mondo, la Motor Valley appunto, dove nell’arco di meno di 50 chilometri si confrontano Ferrari, Maserati, Lamborghini, Dallara, Ducati e Pagani, marchi e know-how che rappresentano l’eccellenza italiana a livello planetario. I segnali di volersi decisamente proiettare verso la dimensione internazionale, Modena Motor Gallery l’aveva fatta intuire già nella edizione 2015, non a caso premiata da una crescita del 25% di pubblico e da un incremento del giro economico e di contrattazioni. La strategia per l’edizione 2016 punta su due precise scelte. A settembre gli appassionati troveranno ad attenderli a ModenaFiere, un’area mercato di oltre 20 mila metri quadri, con proposte di qualità in tutti i segmenti (auto, moto, ricambistica, automobilia). Accanto a questo grande spazio commerciale, gli organizzatori hanno previsto una serie di manifestazioni espositive di altissimo livello, rese possibili proprio dalle importanti sinergie che solo questo magnifico territorio può offrire. Innanzitutto una grande mostra, che si dipanerà su 1500 metri quadri, dedicati alle eccellenze della Motor Valley dell’Emilia Romagna. Qui gli appassionati potranno misurarsi con il meglio dei grandi Marchi che si concentrano lungo un segmento di appena 50 km della Via Emilia. Grandi nomi universalmente ammirati, ma anche quell’insieme di laboratori di ricerca, di artigiani d’eccellenza, di esperti che costituiscono il terreno di cultura di questa Terra dei Motori. Un presente che ha radici nel passato qui documentato dai Musei Ferrari di Modena e Maranello e dal Museo Lamborghini di Sant’Agata, ma anche da collezioni private d’eccezione come quelle di Righini, Stanguellini e Panini. Diversi i focus collegati ad anniversari importanti: dai 100 anni dalla nascita di Ferruccio Lamborghini e ai 50 anni della Miura, presentata al Salone dell’automobile di Ginevra del 1966, lasciando senza fiato i visitatori e dando inizio ad una nuova era nel settore delle automobili sportive. Quest’anno si festeggiano anche i 90 anni di Maserati. Il 25 Aprile del 1926 fece la sua comparsa alla Targa Florio un’auto con motore da 1500 cm³ a 8 cilindri in linea, alla guida lo stesso disegnatore, che arrivò nono nella sua classe modificando la Diatto (con la quale si era iscritto) in quella che è diventata la sua prima auto: la Maserati, appunto. Modena Motor Gallery dedica uno spazio importante alla Ducati, curato da Claudio Lusuardi. 90anni fa, nel 1926 nasceva l’azienda Ducati con il nome di Società Scientifica Radio Brevetti Ducati. All’epoca era specializzata nella ricerca e produzione di tecnologie per le comunicazioni radiofoniche. Dovranno passare ancora due decenni per la nascita del reparto motociclistico dove viene prodotto, su licenza, il Cucciolo, un motore monocilindrico di 48 cc con cambio a due velocità da applicare come propulsore ausiliario ad una normale bicicletta. Molta strada, in tutti i sensi, è stata fatta da Ducati da allora. E Modena Motor Gallery ed.2016 giustamente lo mette in evidenza. Per chi, durante il week-end, arriva in sella alla Ducati, l’ingresso alla mostra/mercato è gratuito. A cura del Museo Ames, 15 fantastiche Bubble Cars mai viste insieme accoglieranno i visitatori nella Galleria Centrale, per la gioia degli appassionati di Micro Car.  E’ nella tradizione di Modena Motor Gallery riservare uno spazio d’onore agli artigiani del settore. E’ anche dalle loro intuizioni e dalla loro maestria che hanno tratto linfa le eccellenze della Motor Valley modenese. Sono loro a poter ridare giovinezza e smalto a molte auto e moto storiche. Gli artigiani troveranno qui, come sempre, uno spazio importante e saranno la “corona” di un intero padiglione di commercianti di auto. Per la prima volta a Modena Motor Gallery alcuni giovani artigiani mostreranno in diretta come si batte e modella una lastra e come si salda. Modena Motor Gallery guarda al passato, glorioso, ma vuole anche contribuire a creare un futuro migliore per tutti. Per questo nei giorni della fiera verrà bandita un’Asta benefica di automobilia, il cui ricavato andrà all’Istituto Dino Ferrari di Maranello, per sostenere le attività di ricerca e progettazione di veicoli ad emissione zero. Motori e Sapori, si sa costituiscono un connubio tra i più perfetti. Ai Sapori provvedono le eccellenze enogastronomiche di Piacere Modena, che rappresenta i Consorzi dei prodotti tipici. Tutto il resto è invece Motori. Di ieri, di oggi e di domani. Perché è qui che una grandiosa storia si fa trama di un grande futuro.

D.A.R.K. Dolores O’Riordan, Andy Rourke, Olé Koretsky

Tour posticipato a settembre. Nuova data italiana 23 settembre – Milano – Tunnel 

http---www.rockol.it-img-foto-upload-croppedMilano, 3 maggio 2016 – Live Nation Italia informa il pubblico che il concerto dei D.A.R.K. in programma il 23 maggio è spostato al 23 settembre. L’album di debutto della band è ancora in fase di ultimazione e verrà quindi pubblicato questa estate, motivo per cui anche il tour viene posticipato di qualche mese. I biglietti già acquistati rimarranno validi per la nuova data, mentre chi vuole può richiederne il rimborso entro il 24 giugno 2016.  “A tutti i nostri fan: ci dispiace annunciare che il tour sarà spostato a settembre a causa della mancata disponibilità del nostro chitarrista principale e del posticipo dell’uscita del nostro album a fine agosto. Tutti i biglietti precedentemente acquistati resteranno validi per gli show, che saranno ri-programmati a partire dal mese di settembre. Chi non dovesse riuscire a partecipare alle nuove date, otterrà il rimborso completo del biglietto. Siamo sinceramente dispiaciuti ma speriamo di vedervi tutti ai nostri show a settembre.” D.A.R.K.
Biglietti validi per la nuova data!

Saluta l’estate con un tuffo… Ai caraibi di Venezia!

Il Parco Aqualandia di Lido di Jesolo ti aspetta per una giornata di vacanza prima di tornare sui banchi di scuola

Aqualandia_PanoramicaVenezia, 7 settembre, 2015- Mancano pochissimi giorni e poi sarà tempo di quaderni, zaini e compiti in classe.. bisogna sfruttarli al meglio!! Ci vuole una gita al Parco Aqualandia di Lido di Jesolo (VE): un vero tuffo nell’estate caraibica. Eletto per ben 9 volte miglior Parco a tema acquatico italiano, è senz’altro il più originale, con i suoi 80mila mq di attrazioni, piscine e aree tematiche, e la sua caratteristica più affascinante è quella di riprodurre con effetto sorprendente un’esotica isola dei Caraibi! Sono otto le location principali, realizzate con un’attenzione da set cinematografico (la mitica Shark Bay, ad esempio, è l’unica piscina ad onde al mondo realizzata con la sabbia sia fuori che dentro l’acqua!), 26 le attrazioni acquatiche e non, diversi gli spettacoli e le attività di animazione che si susseguono per tutto il giorno… Ispirandosi agli immaginifici set dei parchi a tema disneyani, l’idea è quella di tele-trasportarsi con il pensiero in un mondo fantastico ma riprodotto fedelmente, tante le citazioni letterarie e storiche, dalla Cuba di Hemingway Square alla Laguna de Oro presidiata dai galeoni spagnoli, facendo attenzione alle navi pirata che infestano la zona di Battle Intrigo, per raggiungere le acque calme e romantiche diParadise Lagoon! Le diverse zone sono collegate con piscine, scivoli, giostre che hanno come protagonista l’acqua, realizzate in tutta sicurezza per garantire il massimo del divertimento senza pensieri. Forza allora, indossate costume e occhiali da sole e pronti all’avventura!
Il Parco Aqualandia Jesolo è aperto fino al 13 settembre 2015 e tutti gli spettacoli sono inclusi nel biglietto di ingresso.

Milano Beer Week 2015

Ritorna, dal 21 al 27 settembre, la settimana dedicata alle birre d’autore nei migliori locali della città

 

10928-beerweekMilano, 26 Giugno – Dopo il grande quanto imprevedibile successo ottenuto dalla prima edizione organizzata a settembre 2014, ritorna la Milano Beer Week! La seconda edizione di quello che è il primo festival birrario diffuso in città andrà in scena dal 21 al 27 settembre. Come lo scorso anno, la Milano Beer Week vuole celebrare la straordinaria ricchezza e varietà del mondo birrario insieme al talento e alla competenza dei migliori publican e chef. Quali saranno i protagonisti di quest’anno? Sicuramente ci saranno delle new entry, locali che sono stati osservati nel corso di questi mesi e che si sono meritati i riflettori della Milano Beer Week, ma l’elenco sarà svelato a poco a poco su www.milanobeerweek.it. «Alla Milano Beer Week non ci si può semplicemente iscrivere», spiega l’ideatore Maurizio Maestrelli, giornalista e beer writer, «ma ci si sceglie a vicenda. Noi facciamo una selezione e, successivamente, una proposta. Il locale decide liberamente se entrare in questa specie di club oppure no. L’importante è condividere la filosofia del progetto». La filosofia è presto detta: avvicinare al mondo delle birre il pubblico milanese senza distinzioni. «Le buone birre non appartengono solo a una certa generazione o una specifica tipologia di persone», sottolinea Maestrelli. «Noi pensiamo, anzi siamo sicuri di questa cosa, che le buone birre siano la bevanda più interclassista e trasversale esistente al mondo. La Milano Beer Week è per tutti e per ciascuno, perché si potranno assaggiare birre diversissime le une dalle altre in locali che, a loro volta, offrono atmosfera e ambientazione differenti». I preparativi per la seconda edizione della Milano Beer Week dunque fervono, sul sito www.milanobeerweek.it (completamente rinnovato) andranno online tutti gli aggiornamenti e saranno svelati un po’ alla volta i nuovi protagonisti della settimana più birraria del calendario milanese. Poi verrà il momento degli appuntamenti nei diversi locali e come lo scorso anno sarà un tripudio d’iniziative differenti: dalle degustazioni guidate dai massimi esperti italiani agli incontri con i birrai che saranno a Milano per l’occasione, dalle cene con abbinamento alle serate di musica live, dalle mostre fotografiche agli imperdibili tap takeover…

Segnate dunque le date nel vostro calendario:

Milano Beer Week 2015 – dal 21 al 27 Settembre

Keep on drinkin’ good beer!

In scadenza a settembre raccolta firme per referendum Radicali

referendumAlcuni quesiti dei Radicali Italiani valorizzano la tutela dei diritti umani in Italia

Roma, 26 luglio – Sono dodici i referendum proposti  dai Radicali Italiani per il cambiamento di questioni sostanziali che il gruppo politico pone al centro del programma politico. Si tratta di referendum abrogativi che affrontano diverse problematiche: dall’8xmille, divorzio breve, immigrazione, droghe, fino all’ergastolo, oltre a ai temi concernenti il finanziamento pubblico ai partiti e la giustizia. Come stabilito dalla legge, il comitato organizzatore è tenuto a raccogliere 500 mila firme entro settembre, affinché si possa indire il referedum nella primavera 2014. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com