Salute, italiani troppo rapidi nel sesso. E la coppia ‘scoppia’

sessoUna ricerca di DoxaPharma rivela: coppia italiana fa sesso due volte a settimana ma il ‘piacere’ maschile non supera i due minuti

Roma, 30 settembre – Il 70% degli italiani è insoddisfatto del rapporto sessuale con il partner. Lo afferma uno studio condotto DoxaPharma, promosso dalla Società italiana di urologia (Siu) e dell’Associazione ginecologi ospedalieri italiani (Aogoi), che sarà presentato in congresso nazionale l’8 ottobre. L’indagine, che ha coinvolto un campione di 3mila uomini e donne, fra i 18 e i 55 anni, rappresenta una triste realtà sul sesso degli italiani. Se il numero di rapporti a coppia è relativamente alto, la ricerca ne conta 108 l’anno  sui 103 di media del resto del mondo, per un totale di 9 al mese, ogni singolo amplesso spesso non supera il tempo di due minuti. Ragion per cui il 50% delle donne non ha possibilità di raggiungere l’orgasmo, così che durante il rapporto finge pensando ad altro e nel giro di un anno finisce col tradire il partner. Continue Reading

Sessualità? “Ci pensa Rocco”, da ottobre in onda su Cielo

Rocco-Siffredi_h_partbIl nuovo reality punta alla coppia in difficoltà sessuale, e assicura soluzioni – miracolo dall’uomo ‘patatina’

Roma, 20 settembre – In onda da ottobre su Cielo un nuovo reality dal titolo “Ci pensa Rocco”, che vedrà il pornodivo in veste di formatore a vantaggio di coppie in difficoltà sessuale. E che formazione! Rocco Siffredi con i suoi consigli infatti è già una promessa di discreta riuscita a letto, se non proprio di scintille, visto il know how internazionalmente riconosciuto. Il programma partirà dai suggerimenti dell’uomo- patatina sul giusto abbigliamento intimo, e chissà che qualche coppia in crisi sessuale non riesca con il suo aiuto ad ottenere ‘miracoli’.

 

Gb, studio universitario svela mappa zone erogene di maschi e femmine

zone erogeneLa sessualità umana ha ‘centraline’ disseminate sul corpo uguali per uomini e donne. Le femmine riconoscono il maschio dall’odore.

Roma, 9 settembre  – Due lavori di ricerca britannici effettuati rispettivamente dalle Università di Bangor e di Stirling, svelano i segreti della sessualità di uomini e donne, sfatando una volta per tutte alcuni luoghi comuni. Il primo studio, effettuato da ricercatori di Bangor e pubblicato sulla rivista ‘Cortex’, riferisce che le zone altamente erogene non sono poi così dissimili tra i due sessi, con un numero più alto di esse a vantaggio delle femmine. L’indagine inoltre ha dimostrato che le differenze tra uomini e donne sono eccessivamente enfatizzate dalla cultura, ma non trovano riscontro nelle risposte del cervello alle stimolazioni. In questa mappatura così speciale il primo posto in classifica per entrambi i sessi è ovviamente andato  ai genitali, seguiti da labbra, orecchie, interno cosce e scapole.  Se per le donne la parte posteriore della gamba è a malapena considerata, gli uomini la valutano come importante quanto le orecchie, mentre le mani risultano più erotiche per gli uomini di quanto non lo siano per le donne. Couple hugging on the bed in bedroom, in passion Continue Reading

Aumentano interventi per cambio di sesso: +25% in 5 anni

cambio-sessoMutare identità sessuale ormai non è un tabù. Il fenomeno interessa un quarto di italiani in più, nascono centri di assistenza per chi si sente in bilico e nuove tecniche operatorie

 di Clara Ballari

 Roma, 5 settembre – Chi pensa che l’identità sessuale degli individui sia una linea retta dovrà ricredersi:” la psiche e la natura”, – sostengono gli esperti, – “offrono più strade. E’ il caso di padri di famiglia che si rivolgono a centri specializzati per poter cambiare sesso; donne che sognano un futuro al maschile”. Fino a pochi anni fa tutte le problematiche legate alle scelte sessuali o all’identità di genere venivano nascoste o rifiutate, mentre ora la società comincia a parlare di “terzo sesso”. Nel mondo scienziati, medici, ricercatori, forniscono studi approfonditi ma anche centri specializzati dove trovare equipe in grado di aiutare chi si sente in bilico fra l’essere maschio o femmina. Secondo gli specialisti la “confusione sessuale” o le anomalie in tutte le fasce di età risultano più consistenti rispetto al passato per una maggior consapevolezza del fenomeno e dal fatto che il “problema” si possa risolvere e ci siano strutture specializzate. E in Italia? Continue Reading

Lovegiver, il progetto per una legge sull’assistenza sessuale ai disabili

assistenza sessualeTra le discriminazioni peggiori c’è la convinzione che non provino emozioni ‘sessuali’. Lovegiver ha già raccolto 5mila firme per regolamentare anche in Italia la figura dell’assistente sessuale già legale in Olanda, Germania e Danimarca, Svezia e Svizzera.

 Roma 31 agosto – Si chiama ‘Lovegiver’ il progetto che prevede una nuova figura professionale a supporto della disabilità nel nostro Paese. Ha già raccolto più di 5mila firme in pochi mesi e ha come obiettivo la legalizzazione dell’assistente sessuale per disabili fisici o psichici, professione già regolamentata in Olanda, Svizzera, Svezia, Danimarca e Germania. “Il sesso, che piaccia o meno, è un’energia insopprimibile nell’essere umano” – spiega Debora De Angelis, testimonial di Lovegiver – “ Laddove i primi impulsi si risvegliano, quasi ogni essere umano riesce in un qualche modo a provvedere autonomamente e per un certo tempo alla gestione di questa energia. Masturbazione. Ovvero si impara da soli a capire come funziona il proprio corpo, quali fantasie lo eccitano, come liberare un’energia che se trattenuta all’interno senza essere in un qualche modo sfogata o fatta circolare, provoca una pressione insopportabile”. Kaori Kawai in ‘Sex Volunteer’ sostiene che, oltre a mangiare e dormire, l’appagamento sessuale è uno dei tre bisogni fondamentali dell’uomo, senza differenze fra abili e disabili. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com