I vincitori del 3° Premio Internazionale Italian Liberty

Vincitore del Concorso il milanese Sergio Ramari con uno scatto che rappresenta in maniera affascinante l’interno del Grand Hotel di San Pellegrino Terme

il direttore artiscico con il gruppo basile 12 clasificato - ph michelangelo baffoniRoma, 28 dicembre – Si è svolta domenica scorsa nella splendida cornice del Grand Hotel Corallo di Riccione alla presenza di autorità, autorevoli ospiti del mondo della cultura e dell’arte e di oltre 300 presenti la premiazione del 3° Concorso Fotografico ITALIAN LIBERTY (www.italialiberty.it). Vincitore del Concorso il milanese Sergio Ramari con uno scatto che rappresenta in maniera affascinante l’interno del Grand Hotel di San Pellegrino Terme nel quale inizieranno, a breve, i lavori di ristrutturazione. Gli edifici milanesi, splendidamente rappresentati dal video di Diego Bonacina, si aggiudicano la palma di video più affascinante pur se in un parterre di ottime realizzazioni quali quelle di Stefano Vannucchi e Matteo Grande. Non manca tra le fotografie più apprezzate, nello specifico il terzo premio della categoria foto di Davide Faccio, la splendida Villa Zanelli di Savona, considerata non solo dall’autore del premio Andrea Speziali, un vero gioiello Liberty italiano. I numerosi riconoscimenti di livello internazionale amiamo pensare siano merito anche dell’attenzione che il Premio Italian Liberty, organizzato da Aitm Art, ha riversato sulla Villa.: anche in questa terza edizione lo splendido gioiello architettonico savonese è risultato infatti tra i soggetti vincitori, attraverso il terzo premio assegnato alla foto realizzata da Davide Faccio. Sono stati oltre mille gli iscritti alla terza edizione del premio internazionale foto e video Italia Liberty. La giuria, presieduta da Vittorio Sgarbi e composta da Cecilia Casadei, Paolo Manazza, Vera Agosti e Manuela Valentini, ha premiato per la categoria ”Liberty in Italia” oltre alla foto di Sergio Ramari, Diego Bonacina per la categoria video con un filmato sugli edifici Liberty milanesi mentre per la categoria ”The world Art Nouveau” al primo posto è stata scelta l’immagine dell’Hôtel Hannon a Bruxelles del parigino Mathieu Dugelay. L’Associazione Slow City ha ritirato il premio speciale per il miglior cortometraggio sul Liberty italiano con un filmato didattico registrato nelle vie milanesi. A Marzo 2016 per i tipi di CartaCanta Editore vedrà la luce lo straordinario catalogo nel quale verranno presentate non solo le foto vincitrici ma anche un’amplissima carrellata di oltre 60 partecipanti. Esemplificativo e importante il titolo del volume (già ordinabile in libreria): Italian Liberty. Il sogno europeo della grande bellezza”.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com