TAU/Teatri Antichi Uniti “Odissea un racconto mediterraneo”

[AdSense-A]

 

Mercoledì 13 luglio a Palazzo Campana di Osimo

Senza-titolo-24

È un viaggio di grande fascino nell’Odissea di Omero affidato a Moni Ovadia quello proposto mercoledì 13 luglio a Palazzo Campana di Osimo con il progetto di Sergio Maifredi Odissea un racconto mediterraneo prodotto dal Teatro Pubblico Ligure offerto nell’ambito delTAU/Teatri Antichi Uniti che per il diciottesimo anno consecutivo in una coniugazione funzionale e gradevole di beni e attività culturali permette di fruire i magnifici luoghi di interesse archeologico grazie a un cartellone di spettacoli di grande richiamo nato dall’impegno congiunto diComuni, Regione Marche, AMAT e Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche con il contributo di Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. “Odissea un racconto mediterraneo – afferma Sergio Maifredi – restituisce alla narrazione orale, al cantore vivo, le pagine dell’Odissea che dagli anni della scuola abbiamo letto in silenzio. L’Odissea è la prima fiction a episodi. Questa è una delle sue forze. I racconti vivono assoluti. Il “montaggio” avviene nella testa dello spettatore che può conoscere o ignorare gli episodi precedenti. È un percorso da costruire canto dopo canto scegliendo come compagni di viaggio i grandi cantori del teatro contemporaneo, affrontando a mani nude la parola”. Moni Ovadia, in una lectio magistralis, farà riscoprire il rito civile della lettura e i due grandi viaggi che segnano la civiltà occidentale, il viaggio di Odisseo e il viaggio di Abramo. Ovadia corre sulle onde dell’Odissea arrivando all’Itaca di quello straordinario poeta che è Kostantinos Kavafis. Il TAU non è solo una rassegna di spettacoli ma vuole offrire un’occasione privilegiata per la scoperta di luoghi di grande fascino. Ad arricchire la proposta per il pubblico, prima di molti spettacoli tornano per il terzo anno consecutivo gli AperiTAU. Sorsi e passeggiate di storia, visite guidate gratuite alle aree archeologiche e ad altri luoghi di grande interesse culturale accompagnate da un brindisi realizzato con il prezioso contributo della Azienda Agricola Moroder, dell’Oleificio di Silvestri Rosina, dell’Azienda Agricola Malacari e di Terre Cortesi Moncaro. Mercoledì 13 luglio alle ore 19.30 la proposta è quella di visitare le Grotte di Osimo, i posti sono limitati e la prenotazione è consigliata ai numeri 071 2075880349 1941092. Sempre in questa direzione TAU vara per l’edizione 2016 anche l’iniziativa Con in faccia un po’ di… TAU che mira a consolidare e arricchire la proposta spettacolare, facendo della rassegna sempre più uno strumento di promozione e valorizzazione del territorio, grazie anche alla sapienti sinergie create con le realtà più dinamiche e interessanti. Fino ad agosto un’ampia serie di proposte (visite guidate, laboratori, passeggiate, escursioni, trekking, ecc.) collegate ai Comuni protagonisti del TAU sono offerte da Con in faccia un po’ di sole, un’ associazione giovane e dinamica che opera nel campo della promozione turistica. Martedì 12 luglio a Osimo, alla Chiesa di San Giovanni Battista (località Passatempo) alle ore 18.30 è la volta di Osimo Templare. Simboli e misteri dell’ordine templare nelle Marche, un tuffo nella storia templare locale attraverso la visita guidata delle due chiese di San Giovanni Battista e San Filippo de Plano (prezzo € 5 per i soci Con in faccia un po’ di sole, 7 euro per i non soci, comprensivo di tesseramento). Prenotazione al n 3333626495.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com