La Camera di Commercio certifica il “Turismo di qualità”

Le attività turistiche coinvolte quest’anno per la certificazione sono state 82

Senza-titolo-39

Reggio Calabria, 24 maggio 2016 – Si è svolta, nella mattinata di oggi, la premiazione delle strutture turistiche di qualità, insignite dei marchi “Ospitalità Italiana” e “Tradizioni Reggine – Saperi e Sapori in tavola”. Le attività turistiche coinvolte quest’anno per la certificazione sono state 82 (63 per il marchio Ospitalità Italiana e 19 per il marchio Tradizioni Reggine). A seguito delle verifiche di conformità ai requisiti previsti dai disciplinari, le strutture idonee sono risultate 50 per il marchio “Ospitalità Italiana” e 18 per il marchio Tradizioni Reggine- Saperi e Sapori in tavola”. Da anni la Camera di Commercio certifica le imprese con l’attribuzione del Marchio “Ospitalità Italiana”promosso su scala nazionale da IS.NA.R.T (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche), rivolto alle strutture ricettive (Alberghi, Ristoranti, Residenze turistico alberghiere, Bed & Breakfast, Agriturismi, Stabilimenti balneari, Campeggi) che garantiscono ai clienti un’ospitalità accogliente e qualificata attraverso un livello di servizio conforme ai requisiti di un preciso disciplinare. Dal 2016 il marchio sarà rivolto, oltre che alle strutture ricettive e ristorative, anche alle altre imprese di servizi della filiera turistica della provincia di Reggio Calabria come le case vacanze, gli esercizi di commercio di prodotti tipici e le agenzie di viaggi e, obiettivo della Camera, sarà anche quello di caratterizzare gli operatori della filiera certificati con elementi di tipicità e legame con il territorio. La Camera di Commercio ha, inoltre, istituito già dal 2008, il marchio “Tradizioni Reggine – saperi e sapori in tavola”, riconosciuto alle imprese di ristorazione che si differenziano per la tipicità dell’offerta eno-gastronomica, legata alla tradizione ed all’utilizzo di prodotti tipici del territorio. Lo stesso marchio promuove, con una specifica menzione, anche quelle strutture ristorative che si impegnano a valorizzare i piatti e le risorse enogastronomiche coerenti con i principi della “Dieta Mediterranea”. Nell’ambito della premiazione delle strutture turistiche di qualità della provincia reggina con l’attribuzione dei marchi “Ospitalità Italiana” e “Tradizioni Reggine – Saperi e Sapori in tavola” edizione 2016, è stato, altresì, presentato il progetto EXPERIENCE ITALY SOUTH AND BEYOND per la valorizzazione e l’internazionalizzazione delle filiere agroalimentare e turistica. Il progetto, promosso da ISNART e sostenuto dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, è teso a valorizzare l’offerta turistica dei territori e le relative produzioni enogastronomiche tipiche ed è rivolto alle aziende agricole ed agroalimentari di sei regioni del Mezzogiorno (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia) condotte da giovani under 40 e con produzioni che riguardano una o più linee di prodotti a marchio d’origine (DOP, IGP, STG per gli alimenti, DOC, DOCG, IGT per i vini) e/o biologiche. L’iniziativa è, infatti, orientata ad aziende delle seguenti filiere di prodotto: pasta, olio, formaggi, salumi, ortofrutta, orto-conservati, carne, vini e dolciumi. E’ prevista la promozione all’estero e nel portale/piattaforma dei prodotti dei partecipanti nonché un’ attività di comunicazione media e stampa sull’iniziativa e sugli operatori aderenti, in Italia e in tutti i Paesi target. Nel periodo giugno – settembre 2016, in Italia, verranno organizzati degli incontri (Workshop B2B) tra delegazioni commerciali estere formate da importatori, buyer, produttori agroalimentari aderenti all’iniziativa ed operatori turistici. Potranno essere organizzate anche visite presso stabilimenti di produzione/aziende agricole. Nello stesso periodo (tra giugno e settembre), inoltre, saranno organizzati eventi nei Ristoranti Italiani certificati “Ospitalità Italiana” in 10 Paesi target, selezionati dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo. In ogni Paese sarà realizzata una campagna di comunicazione ed organizzata una settimana dedicata all’enogastronomia del sud d’Italia durante la quale i ristoranti italiani all’estero che si renderanno disponibili proporranno alla propria clientela, in aggiunta alla normale offerta enogastronomica, un “Menu del Mezzogiorno”, con l’utilizzo di prodotti agroalimentari a marchio di origine e/o biologici di una o più delle Regioni del Mezzogiorno coinvolte. Nel corso del 2015 la Camera di Commercio di Reggio Calabria ha avviato anche un rapporto di partenariato con l’Università della Calabria, presso cui si svolge il corso di laurea magistrale in valorizzazione dei sistemi turistico culturali, e in particolare con il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali– Centro Ricerche e Studi sul Turismo (di seguito denominato anche “CReST”), con l’obiettivo di collaborare secondo un modello di approccio partenariale e di governance condivisa,  nella realizzazione di attività di studio, di ricerca, formazione e progettazione, finalizzate alla valorizzazione ed alla crescita sostenibile ed innovativa del turismo e del turismo residenziale.

Premiazione delle strutture turistiche di qualità della provincia reggina, con l’attribuzione dei marchi “Ospitalità Italiana” e “Tradizioni Reggine – Saperi e Sapori in tavola” 2016

Martedì 24 maggio 2016 ore 9.30 Salone Camera di Commercio    Via T. Campanella, 12

 

Senza-titolo-30

Roma, 20 Maggio – Si svolgerà il prossimo 24 maggio 2016 alle ore 09,30, nel Salone della Camera di Commercio di Reggio Calabria, la premiazione delle strutture turistiche di qualità della provincia reggina, sottoposte a verifica per l’attribuzione dei marchi “Ospitalità Italiana” e “Tradizioni Reggine – Saperi e Sapori in tavola”. Il “Marchio Ospitalità Italiana” fornisce ai clienti attuali e potenziali una valutazione obiettiva del livello di servizio offerto  e, da quest’anno, coinvolgerà oltre le strutture ricettive e ristorative, anche le altre imprese di servizi della filiera turistica della provincia di Reggio Calabria. Il marchio “Tradizioni Reggine- saperi e sapori in tavola” è un marchio collettivo il cui rilascio è disciplinato da un regolamento che prevede l’obbligo dell’adozione di uno specifico disciplinare di produzione per ogni prodotto interessato ed un sistema di controlli mirato al rigoroso rispetto dello stesso. Nel corso dell’evento sarà presentato anche il progetto del sistema camerale “Experience Italy South and beyond”, finanziato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, per la valorizzazione delle filiere agroalimentare e turistica sui mercati esteri, attraverso la realizzazione di un portale, incontri B2B e mediante la rete dei Ristoranti Italiani nel Mondo; le strutture ristorative proporranno alla propria clientela un menù con l’utilizzo di prodotti agroalimentari a marchio di origine e/o biologici delle Regioni del Mezzogiorno d’Italia.

Senza-titolo-31

Programma

 

Saluti

  • Francesco Venneri, Commissario Straordinario della Camera di Commercio

 

Introduzione ai lavori

  • Natina Crea, Segretario Generale Camera di Commercio – Le azioni della Camera di Commercio per la valorizzazione del settore turistico

Intervengono:

  • Eduardo Lamberti Castronuovo, Assessore alla Cultura – Provincia di Reggio Calabria
  • Carmelo Malacrino, Direttore Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria
  • Tullio Romita, Responsabile scientifico del CreST- Centro Ricerche e Studi sul Turismo dell’Università della Calabria e coordinatore del corso di laurea magistrale in valorizzazione dei sistemi turistico culturali – Protocollo d’intesa per la valorizzazione del settore turistico della provincia di Reggio Calabria
  • Flavia Coccia, IS.NA.R.T. scpa – Istituto Nazionale Ricerche Turistiche – presentazione del progetto EXPERIENCE ITALY SOUTH AND BEYOND per la valorizzazione e l’internazionalizzazione delle filiere agroalimentare e turistica

 Cerimonia di premiazione delle imprese certificate e consegna degli attestati

 

Reggio Calabria, CCIAA certifica il ‘Turismo di Qualità’

Il marchio “Ospitalità Italiana”,  promosso su scala nazionale da IS.NA.R.T è rivolto alle strutture ricettive che garantiscono ai clienti un’ospitalità accogliente e qualifìcata attraverso un livello di servizio conforme ai requisiti di un preciso disciplinare

 

tradizregginelogoReggio Calabria, 30 marzo – Si è svolta nella mattinata di oggi la premiazione delle strutture turistiche di qualità, insignite dei marchi “Ospitalità italiana” e “Tradizioni reggine in tavola”. Da anni la Camera certifica le imprese con l’attribuzione del Marchio “Ospitalità Italiana”,  promosso su scala nazionale da IS.NA.R.T (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche), rivolto alle strutture ricettive ( Alberghi, Ristoranti, Residenze turistico alberghiere, Bed & Breakfast, Agriturismi, Stabilimenti balneari, Campeggi) che garantiscono ai clienti un’ospitalità accogliente e qualifìcata attraverso un livello di servizio conforme ai requisiti di un preciso disciplinare. La Camera di Commercio ha anche istituito il marchio “Tradizioni Reggine – saperi e sapori in tavola”, riconosciuto alle imprese di ristorazione che si differenziano per la tipicità dell’offerta eno-gastronomica, legata alla tradizione e all’utilizzo di prodotti tipici del territorio. Dalle 8 strutture alberghiere certificate nel 2008, si è arrivati nel 2015 a coinvolgere per la certificazione 90 attività turistiche, di queste sono risultate idonee per la certificazione 75 strutture. In occasione della cerimonia di premiazione sono stati anche presentati alcuni dei dati che emergono dall’osservatorio turistico provinciale curato annualmente dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria.“Sono 2 milioni e 174 mila le presenze stimate nel 2014 per la provincia di Reggio Calabria, flussi turistici che comprendono sia i pernottanti nel circuito della ricettività alberghiera ed extralberghiera, che tutti coloro che scelgono di soggiornare nelle abitazioni private (tra seconde case, residenze di amici e parenti e abitazioni in affitto). Turisti che hanno generato sul territorio un impatto economico stimato in oltre 146,6 milioni di euro. La domanda turistica parallela da sola rappresenta il 70,5% delle presenze complessive nella provincia. Quello di Reggio Calabria è, infatti, un mercato in cui assume un peso fondamentale il turismo residenziale, un turismo di ritorno (l’85,5% è stato almeno in un’altra occasione in vacanza nella provincia), domestico e di prossimità (è italiano l’85,8%, di cui calabrese 1 su 5) che produce un impatto economico sul territorio stimato in oltre 77,4 milioni di euro (il 52,8% di quello stimato complessivamente per la provincia), tra spese di alloggio (per quelli in affitto), pasti consumati fuori casa, stabilimenti balneari, ingressi in musei e monumenti, prodotti agroalimentari acquistati in supermercati e negozi, shopping di abbigliamento, calzature e altri prodotti manufatturieri, ecc. Il restante 47,2% è relativo alle spese turistiche sostenute nel corso del soggiorno da coloro che pernottano nelle struture ricettive, per un totale di 69,2 milioni di euro circa. Rispetto al 2013 si registra complessivamente una crescita delle presenze turistiche stimate sul territorio provinciale (+12,3%), dove ad incidere è la crescita sostenuta del turismo in abitazioni private (+19,2%). Di contro si registra una contrazione della spesa turistica stimata sul territorio (circa 146,6 milioni di euro), quest’anno più bassa del -9,9% rispetto al 2013. Si spende meno in tutti i settori ad eccezione dell’alloggio e della ristorazione (+9%). Dal 2008 l’Ente camerale promuove la raccolta ed elaborazione di dati sui flussi turistici che vengono rilevati trimestralmente su base campionaria.  “Nella consapevolezza che i flussi turistici dell’area sono concentrati prevalentemente nel periodo estivo e riconducibili al turismo balneare, la Camera di Commercio – come ha dichiarato il Presidente Lucio Dattola – ha avvertito l’esigenza di promuovere una destagionalizzazione dei flussi turistici individuando nelle numerose risorse culturali, storiche ed architettoniche della provincia un altro possibile asset fondamentale della destinazione Reggio Calabria”. Costante, dunque, l’impegno profuso dalla Camera affinché, dall’analisi delle risorse artistiche e culturali del territorio, possa essere definito un possibile modello condiviso di visita culturale del territorio, attraverso un tavolo di partenariato pubblico e privato. La Camera di Commercio è altresì impegnata a valorizzare il territorio e le risorse turistiche enogastronomiche locali, attraverso la leva della Dieta Mediterranea (inserita dall’Unesco nell’Elenco dei patrimoni immateriali dell’umanità) Nella 2014 la Camera aveva promosso, attraverso la ristorazione locale, una iniziativa di valorizzazione dei principi della Dieta mediterranea. L’evento sarà replicato, quest’anno, nell’ambito dell’iniziativa  “La cultura gastronomica reggina in tavola”, che si inserisce tra gli eventi programmati nell’ambito degli Stati Generali della Cultura, promossi dalla Provincia di Reggio Calabria, e che si svolgerà indicativamente dal 23 al 30 aprile 2015. L’iniziativa si qualifica come occasione per favorire l’orientamento al consumo dei prodotti locali e sarà realizzata con il coinvolgimento della rete dei pubblici esercizi (ristoranti, trattorie, agriturismi con ristorazione), chiamati ad essere dei veri e propri “ambasciatori” della cultura gastronomica locale. Nel periodo programmato i consumatori potranno degustare presso i ristoranti, le trattorie e gli agriturismi della provincia di Reggio Calabria che aderiranno all’iniziativa, i piatti ed i prodotti del territorio che rappresentano la cultura gastronomica locale e potranno conoscerne le proprietà nutrizionali e salutistiche. I ristoratori interessati possono aderire all’iniziativa inviando via mail entro il prossimo 8 aprile la scheda di adesione allegata alla manifestazione di interesse pubblicata sul sito web camerale www.rc.camcom.gov.it .

 

Reggio Calabria,”Ospitalità Italiana” e “Tradizioni Reggine – Saperi e Sapori in tavola”2015

Premiazione delle strutture turistiche di qualità della provincia reggina, con l’attribuzione dei marchi, Lunedì 30 marzo 2015, ore 10,00 Salone Camera di Commercio Via T. Campanella, 12

 

marchio-ospitalita-italiana300-300x300Reggio Calabria, 27 marzo – Si svolgerà il prossimo 30 marzo alle ore 10,00, nel Salone della Camera di Commercio di Reggio Calabria, la premiazione delle strutture turistiche di qualità della provincia reggina, con l’attribuzione dei marchi Ospitalità Italiana” e “Tradizioni Reggine – Saperi e Sapori in tavola”. Le strutture premiate (Hotel, Ristoranti, Bed&Breakfast, Agriturismi, Stabilimenti balneari) sono state oggetto di un’attenta istruttoria da parte di una Commissione di valutazione tesa a riscontare la verifica dei parametri qualitativi richiesti. Il marchio “Tradizioni Reggine- saperi e sapori in tavola” è un marchio collettivo il cui rilascio è disciplinato da un regolamento che prevede l’obbligo dell’adozione di uno specifico disciplinare di produzione per ogni prodotto interessato ed un sistema di controlli mirato al rigoroso rispetto dello stesso. Il “Marchio Ospitalità Italiana è rivolto ad Alberghi Ristoranti Residenze Turistiche Alberghiere (R.T.A.), Bed & Breakfast, Agriturismo, Stabilimenti balneari e Campeggi della provincia di Reggio Calabria e fornisce ai clienti attuali e potenziali una valutazione obiettiva del livello di servizio offerto. Inoltre, rappresenta una garanzia per il turista ed offre una serie di indubbi vantaggi sia per gli esercenti che per i turisti: visibilità, chiarezza d’immagine, garanzie di qualità, facilità di scelta per il turista. L’evento sarà occasione anche per presentare l’iniziativa “La cultura gastronomica reggina in tavola” che la Camera di Commercio sta organizzando nell’ambito degli “Stati Generali della Cultura” e che si svolgerà nella seconda metà del mese di aprile.

 

 

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]