LE IMPRESE DI LUSSO PER UN NUOVO TURISMO

[AdSense-A]

La Fondazione Altagamma che con IC Bellagio ha annunciato il progetto “Altagamma Italian Experiences by IC Bellagio”, finalizzato a trasformare le imprese del lusso made in Italy in vere e proprie mete turistiche, alla scoperta del patrimonio artistico del nostro Paese.

di Roberta Grendene 

 

altagamma

In Italia il turismo è un settore in continua crescita ed evoluzione. E lo sa bene la Fondazione Altagamma che con IC Bellagio, società specializzata nella creazione di esperienze di viaggio sul territorio italiano, ha annunciato il progetto “Altagamma Italian Experiences by IC Bellagio”, finalizzato a trasformare le imprese del lusso made in Italy in vere e proprie mete turistiche, alla scoperta del patrimonio artistico del nostro Paese.
L’innovativo progetto si rivolge a quei Luxury Traveller che rappresentano circa il 5% degli oltre 50 milioni di turisti stranieri che nel 2016 hanno visitato l’Italia e che d’ora in poi potranno arricchire i loro viaggi con visite alle sedi aziendali, ai siti produttivi, ai laboratori, agli atelier, con la possibilità di incontrare direttamente gli imprenditori.
“Le Altagamma Italian Experiences by IC Bellagio rappresentano una straordinaria leva di promozione per l’intero Sistema Paese, perché narrano e valorizzano quanto sta dietro alla rinomata qualità e immagine dei nostri brand”, ha commentato Paolo Zegna, Vice Presidente di Fondazione Altagamma. “Ciò risponde all’interesse crescente, da parte di turisti e clienti internazionali, per l’heritage e l’artigianalità dei nostri prodotti, veri elementi distintivi dei marchi di lusso italiani”. Secondo il World Travel & Tourism Council, l’Italia è l’ottavo mercato per il Travel & Tourism, con oltre 2,6 milioni di posti di lavoro attribuibili in vario modo al settore turistico (circa un posto di lavoro su nove in Italia). Nel 2016 il settore ha contribuito per il 10% al PIL italiano con 170 miliardi di euro, considerando ricavi diretti, indiretti e indotto, ed è prevista una crescita nel 2017 di circa il 2%.
Fondazione Altagamma riunisce e promuove nel mondo i brand dell’Alta Industria Culturale e Creativa, ambasciatori del lifestyle italiano, accogliendo le imprese di vari settori, dalla moda al design, dall’hotellerie alla nautica, dal food alla gioielleria.

 

2° Veleggiata in Adriatico

Dal 25 giugno al 10 settembre 2016

Senza-titolo-7

Roma, 03 Giugno – Per tutta l’estate un Veliero con attori a bordo sbarcherà nei porti dell’Adriatico per far conoscere e riscoprire la storia del “Galeone” di Pesaro, nave del fine ‘700, ancora sommersa in 3,50 metri di profondità a circa 150 metri dalla spiaggia nelle vicinanze della Palla di Pomodoro. La ciurma del veliero sarà, di settimana in settimana – a partire dal 25 giugno – composta da bambini e ragazzi, abili e diversamente abili (dagli 8 ai 14 anni) – che abbineranno questa esclusiva esperienza piratesca a spettacoli teatrali, laboratori ludici, teatrali e sul riutilizzo del materiale, oltre all’ausilio di uno speciale drone subacqueo di #OpenROVinItalia per scoprire le meraviglie dei fondali: un ottimo strumento di inclusione sociale che permetterà di osservare le profondità marine anche a coloro che hanno difficoltà ad entrare in acqua. Si tratta della 2° Veleggiata in Adriatico alla scoperta del #GaleonePesaro – Estate Interculturale 2016:  una nuova esperienza per i giovani abbinata ad una ricerca di cultura e festa dove non può mancare neanche il cibo di qualità: sarà infatti allestito in ogni porto un ChioscoAlimentaredellaCultura. Concepita da SEAM Associazione Socio Culturale A.P.S., che si occupa della promozione sociale e dell’organizzazione di attività per la tutela e promozione del territorio e del mare e realizzata in collaborazione della compagnia di professionisti “Teatro a Martello” che si esibisce per il pieno recupero del teatro rinascimentale in maschera, la Veleggiata si propone anche diraccogliere fondi per creare il 1° Parco Archeologico Subacqueo pro #GaleonePesaro e renderlo accessibile a tutti. La #VeleggiatAdriatico partirà da Pesaro per sbarcare nei principali porti adriatici italiani, croati, albanesi e poi risalire dalla Puglia fino a far ritorno a Pesaro. Tre mesi di navigazione per diffondere il Teatro Popolare e sensibilizzare le genti sul valore perduto della nostra storia. Queste le principali tappe toccate, da sabato a sabato, considerando una media di tre città portuali a settimana, condizioni meteo-marine permettendo: Pesaro (porto di partenza), Cattolica, Rimini, Cesenatico, Marina di Ravenna, Porto Garibaldi, Chioggia, Venezia, Caorle, Grado, Trieste, Rovigno, Pola, Cres, Senj, Lussino, Zara, Sibenik, Trogir, Brazza, Hvar, Korcula, Dubrovnik, Petrovac, Durazzo, Brindisi, Bari, Trani, Manfredonia, Termoli, Pescara, San Benedetto del Tronto, Ancona, Senigallia, Fano.  Ogni giorno si svolgeranno specifici laboratori sul veliero e, ad ogni attracco in porto, degustazioni e giochi, fino alla sera quando, alle ore 21 circa e ad ingresso libero, verrà allestito nella marina di destinazione – col tipico palco da teatro in maschera rinascimentale –  un grande spettacolo teatrale, comico e popolare, proposto dalla Compagnia Teatro a Martello, in tournèe al seguito del Veliero. Si tratta di “La Vera Storia di Don Giovanni: il Convitato di Pietra del Perrucci 1678”: una storia tra le meno conosciute sul “bello e dannato” Don Giovanni, in cui spade e duelli, oltreché naufragi comicamente tragici, in un susseguirsi di forti emozioni, lasciano fiorire l’amore così come l’inganno, nell’eterna lotta tra Bene e Male. A completare l’evento, saranno disponibili assaggini mordi&fuggi dei prodotti tipici marchigiani, creando un connubio di sapori e profumi che animerà il porto.

L’iniziativa è realizzata con il patrocinio del Comune di Pesaro e di Legambiente Pesaro e Marche; in collaborazione con il Comitato della Nautica da Diporto di Pesaro, dell’AICS Pesaro – Urbino e Marche (Associazione Italiana Cultura Sport), il FabLab Pesaro, il Dive Store Riccione, ENS Marche (Ente Nazionale Sordi) e Dammi La Mano Associazione genitori di Gabicce Mare.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]